www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: martedì 22 maggio 2018 - 17:02 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

L'editoriale Azzurro
Articoli correlati
Novara-Virtus Entella 0-1
• Il tabellino del match
Game over
• L'Entella ai play-out; Novara in Lega Pro
mercoledì 02 maggio 2018 - 11:03
di Massimo Barbero

A 3 giornate dalla fine non ci resta altro da fare che pensare positivo, almeno fin quando la classifica ce lo permetterà… Ad oggi saremmo salvi senza play out e ci attendono 2 gare casalinghe su 3 incontri complessivi negli ultimi 270’ da vivere in apnea.

D’accordo, il rovescio della medaglia è altrettanto lampante: il baratro (leggi retrocessione diretta) è ad un solo punto ed il rendimento interno di questa stagione dei nostri non autorizzerebbe di per sè nemmeno un briciolo di ottimismo. Non dobbiamo pensarci, quantomeno non sino alle 16.50 di sabato 5 maggio… perché se no finiamo con il farci del male da soli, entrando in campo con un paura fottuta e sedendoci sugli spalti così preoccupati da non essere in grado di aiutare la squadra.

Malgrado una lunga astinenza da vittorie (quasi 3 mesi e mezzo) ieri lo “Zini” di Cremona è stato determinante nell’indirizzare la gara, nello spaventare l’incerto Abbattista (la cui designazione era stata aspramente contestata alla vigilia da un sito locale) sin dal riscaldamento pregara.

Il “fattore campo” è questo… quella spinta che ti fa guadagnare un espulsione che può cambiare le cose quando la partita si è messa male e l’avversario sembra padrone della situazione. Il nostro Amico Sergione Borgo era Maestro in certe cose… almeno quando giocavamo in casa ed il vento del tifo tirava ancora dalla sua parte…

Non voglio giustificare Macheda perché è caduto in una trappola sin troppo scontata, ma la sua reazione non può essere paragonata alle infantili (ed immotivate) proteste che costarono il rosso a Meggiorini a Genoa.

Nessuno mi toglie dalla testa che con il Var l’episodio incriminato sarebbe stato risolto con una doppia espulsione (l’altro punito Marconi, provocatore eppoi simulatore) e con un calcio di rigore per il Novara (udite, udite!!!) che avrebbe potuto portarci sul 2-0.

Non intendo farla lunga, ma senz’andare troppo lontano… la reazione di Cissè ai danni di Ronaldo al “San Nicola” di Bari era stata valutata con un metro di giudizio ben differente…

Detto questo, bisogna riconoscere che la Cremonese è andata decisamente meglio di noi per quasi tutto l’arco della gara (eccezion fatta per i 7-8 minuti successivi all’imperioso stacco di Macheda che ci è valso l’1-0). Sia in undici contro undici che in undici contro dieci i grigiorossi ci hanno messo in grossa difficoltà con un pressing alto e con la spinta dei due esterni (Castrovilli e Perrulli) che hanno vanificato sul nascere le intenzioni della vigilia di Di Carlo.Oddio il vantaggio azzurro… si è materializzato forse proprio nel modo che il nostro mister l’aveva immaginato… con Moscati che scende sulla fascia e crossa per uno dei nostri attaccanti centrali.

Se resistiamo in difesa prima o poi il gol arriva…” aveva detto il Mister alla vigilia. E così è stato. Però per sbloccare la partita con una soluzione di questo tipo abbiamo dovuto cambiare qualcosa rispetto allo schieramento iniziale che sembrava sin troppo bloccato per impensierire i grigiorossi.Ahinoi ho visto una Cremonese in buone condizione atletiche, non certo quell’avversario sulle ginocchia che i 12 punti conquistati nel girone di ritorno (di cui 3 alla prima con il Parma) facevano sperare. Sarebbe bastato comprare a Tesser a gennaio quell’attaccante di peso in grado di sostituire gli infortunati Mokulu e Paulinho ed oggi il buon Attilio navigherebbe quantomeno in zona ampiamente tranquilla.

Se salvezza grigiorossa sarà… se ne prenderà forse il merito il subentrato Mandorlini… Invece è stato il Komandante a far viaggiare a lungo questa rosa al di sopra delle proprie potenzialità (sulle ali dell’entusiasmo per la fresca promozione) creando aspettative che si sono trasformate in un boomerang nelle difficoltà.Soltanto in undici contro dieci però i padroni di casa hanno creato veri pericoli per la nostra porta a conferma di un problema nel concretizzare che rimane il loro limite attuale più evidente. In dieci contro undici (e l’Inter l’ha appena dimostrato) si può giocare decisamente meglio di quanto non abbia saputo fare ieri nell’ultima mezzora un Novara che si è lasciato prendere da una tale paura da non riuscire a liberare il pallone che poi è sfociato nell’evitabile pareggio di Claiton.

Sull’1-1 con ancora 25’ da giocare (recupero compreso) in uno stadio gasatissimo l’ho vista davvero brutta. Per fortuna siamo riusciti a resistere… con un pizzico di fortuna… ed almeno una paratona di Montipò. Una sconfitta… oltre a costare il Daspo a me ed a Danny… per l’inevitabile reazione di fronte allo scontato gesto dell’ombrello da parte di chi stava sotto di noi… avrebbe avuto conseguenze terribili per il nostro morale…

Un po’ come il 1 maggio di un anno fa le aveva avute per il Vicenza il derby di Verona perso in pieno recupero dopo essere stati in vantaggio sino a pochi secondi dal novantesimo.Il Pescara attuale è una brutta bestia, probabilmente la squadra che ha maggiore qualità tra tutte quelle che sono impantanate nella parte destra della classifica. Può essere un problema, ma anche un vantaggio se sapremo affrontare la gara nella maniera giusta. Con lo spirito, l’umiltà, l’attenzione e la convinzione con cui abbiamo giocato il primo tempo con il Palermo che rimane probabilmente lo scampolo di gara più convincente dell’intera era Di Carlo. Qualunque cosa succeda, dobbiamo rimanere attaccati alla partita, non concedere nulla.

Se siamo sullo 0-0 ad un quarto d’ora dalla fine comunque possiamo tentare il tutto per tutto per vincerla contro un avversario che qualche limite in fase difensiva ce l’ha (se no… non sarebbe a 46 punti dopo 39 giornate). Se andiamo sotto, visti i precedenti in casa, sono guai grossi…Ai giocatori azzurri dico solo una cosa: che il finale di questa stagione cambierebbe tutto ciò che l’ha preceduto. Nel bene o nel male. Il Novara 2000-01 rimane forse il più scarso e disgraziato di sempre, umiliato da una serie infinita di sconfitte anche casalinghe senza precedenti e tenuto in vita a lungo unicamente dalla marcia modestissima del fanalino di coda Sandonà (allora in C2 soltanto l’ultima retrocedeva direttamente). Eppure quei giocatori sono ricordati come “gli eroi di Fiorenzuola” perché quella salvezza quando quasi nessuno ci sperava più… rimane una delle gioie più grandi della mia vita da tifoso.

E da quel pomeriggio di domenica 3 giugno 2001… per molti protagonisti del Novara di allora (persino per il grande Polenghi per fare un esempio) è cominciata un’altra storia. Da “scarsi” o “senza cuore” sono diventati protagonisti. In azzurro ed alcuni ancora più in alto. Nelle situazioni più difficili (e questa indubbiamente lo è) i giocatori di carattere sanno tirare fuori il loro meglio, gli altri semplicemente degli alibi per giustificare ciò che non ha funzionato. Voi da che parte volete essere collocati?Ho ripetutamente invocato una “promozione” per favorire un afflusso nelle ultime gare casalinghe ed una “promozione” è stata varata. Magari stiracchiata, un po’ complicata e contorta, ma qualcosa di concreto effettivamente è stato fatto. Provo a semplificare le cose: con soli 10 euro (il costo di 2 birre) si può assistere da quasi tutti i settori alle partite con Pescara ed Entella e provare a sospingere il Novara nelle due sfide casalinghe che valgono un altro anno di serie B. Avete paura della pioggia o del sole cocente che vi ustiona? Nessun problema… con soli 14 euro (quasi 3 birre) avrete accesso alla Tribuna Coperta!

Volete stare a casa per essere più comodi a scrivere ed a commentare in tempo reale su muro e social? Liberissimi di farlo, ci mancherebbe, ma non prendetevela con il Novara Calcio che non farebbe nulla per attirare il pubblico… In un campionato in cui si è toccato probabilmente il minimo storico del feeling nei rapporti tra società a tifoseria organizzata ricordo comunque alcune iniziative: la curva a 5 euro (con il Perugia), l’intero stadio a 10 euro (con il Foggia) e la promozione per gli studenti universitari (le 11 gare del ritorno a soli 2 euro). Si sarebbe potuto fare di più e di meglio? Probabilmente sì, ma da quel qualcosa che in effetti è stato fatto bisogna ripartire per cercare di coinvolgere più gente possibile sabato prossimo e la sera di venerdì 18 maggio.

Poi ci sarà tempo per analisi, suggerimenti ed eventuali nuovi polemiche… ora conta solo conservare, in una maniera o nell’altra, la seconda lettera dell’alfabeto… Forza Novara sempre!!!

Massimo Barbero

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Retrocessione: il dolore di alcuni ex
• Un "amore" rimasto indelebile...
Retrocessione in Serie C
• Gli errori di De Salvo e Teti
Silenzio e attesa in casa Novara Calcio...
• ...dopo la retrocessione in serie C
L'editoriale azzurro
• di Massimo Barbero
Novara-Virtus Entella 0-1
• Il tabellino del match
Game over
• L'Entella ai play-out; Novara in Lega Pro
Le Probabili Formazioni di Novara-Virtus Entella
• questi i 22 scelti da Di Carlo e Volpe?
Di Carlo "è' la partita più importante dell'anno"
• il tecnico azzuro in conf. stampa


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel