www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: venerdì 14 dicembre 2018 - 17:39 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

L'editoriale del 13 Maggio 2012
Articoli correlati
Il Fedelissimo di Novara - Lucchese Libertas
• Leggilo qui in anteprima
Novara - Empoli: i precedenti
• uno sguardo ai match del passato
domenica 13 maggio 2012 - 20:20
di Massimo Barbero

Dopo 30 anni esatti di militanza quasi ininterrotta da tifoso azzurro… sono riuscito a vedermi per intero un campionato di serie A del mio Novara. Tutto dal vivo, dal primo minuto all’ultimo. Alla faccia dei posticipi e degli spostamenti dei vari Beretta (il presidente), Lotito, Cellino e… chi più ne ha più ne metta… Alla faccia dei sarcasmi altrui, dei veleni, delle accuse di Palazzi e della scelleratezza degli scommettitori… Un grazie alle testate che mi hanno dato fiducia… ed agli amici di spesso interminabili, ma sempre piacevoli viaggi… E’ appena finito tutto, ma già si pregusta il momento di ricominciare…
Questo 2-1 si specchia in maniera un po’ malinconica con la sconfitta per 2-1 rimediata a San Siro all’inizio del sogno, nel giorno della nostra prima volta (dopo tanto tempo…) in un grande stadio… In gol sono andati Flamini ed Inzaghi, proprio come allora. E la nostra rete porta la firma di un ragazzo argentino (esattamente come Pablo…) in cui nessuno credeva ad inizio stagione. Ma che ha ribaltato sul campo le gerarchie, anche a spese di nomi più celebrati. Con la fame di risultati, l’impegno e la voglia di vincere che sono la base di qualsiasi obiettivo sportivo.
La partita di oggi lascia qualche rimpianto perché un altro risultato positivo era certamente alla nostra portata. Abbiamo disputato un grande primo tempo contro un Milan un po’ svagato dal clima di festa e dalla voglia rossonera di prodezze individuali. L’1-0 ci stava persino stretto all’intervallo.
Tutt’altra musica nella ripresa quando la squadra di Allegri è partita alla carica, trascinata da un Gattuso motivatissimo (e qualche volta graziato da un permissivo Velotto). Però anche nei momenti di maggior pressione non abbiamo mai rinunciato a giocare. Ed a creare qualche occasione pericolosa. Giù il cappello di fronte ad un super professionista come Pippo Inzaghi… ma l’1-1 sarebbe stato il premio meritato per la nostra grande partita.
Stamattina mi sono arrabbiato, ancora una volta, leggendo un quotidiano sportivo rosa. Si parlava dei record di Ibra dicendo che con una tripletta oggi lo svedese avrebbe agganciato vari campionissimi nella classifica dei superbomber di sempre. Si aggiungeva però che dato l’avversario… era realistico pensare anche ad un poker di reti… che avrebbe permesso a Zlatan di troncare ogni discussione, superando tutti… Ed invece il calcio è proprio strano… l’unica squadra italiana a cui l’attaccante giramondo non è mai riuscito a segnare una rete si chiama Treviso (con tanto di litigata con Capello al “Tenni” nel 2006…) Nel calcio tutti gli avversari meritano rispetto ed anche quello che all’apparenza sembra scontato può diventare maledettamente difficile…
Mi piacerebbe trovare, invece, anche sui giornali nazionali, la storia di tal Matteo Centurioni. Un ragazzo che a 38 anni appena compiuti si è ripresentato a San Siro, un’altra volta, davanti ad attaccanti di calibro mondiale con la stessa personalità cui fermava bomber di Lega Pro fino ad un paio di stagioni fa. La sua non è stata una carriera semplice. E’ cominciata a pochi chilometri dal “Meazza”, nelle file del Corsico, vent’anni fa. Ha raggiunto la A nel 1998. Eppoi l’ha riconquistata 13 anni dopo, quando tutti lo davano per finito. Una doppia scalata fatta di impegno, risultati sul campo e promozioni in serie, costruite anche grazie al suo esempio ai compagni più giovani. Mi verrebbe da chiedere a Matteo di continuare ancora a giocare… a tempo indeterminato… Ma so già che, a prescindere dai nostri appelli, la sua serietà e la sua intelligenza lo porteranno a prendere comunque da solo la decisione più giusta. Qualunque essa sia…
Da un grande uomo in campo ad un grande uomo in panchina. Credo che in questa primavera fatta di ansie, incertezze, delusioni, inquietudini e speranze il Novara abbia tremendamente bisogno della conferma immediata di Attilio Tesser. La sua presenza renderà più facile il lavoro del giovane ed emergente Giaretta. E noi abbiamo assoluta necessità del volto del condottiero di Montebelluna per continuare a credere in un calcio fatto di valori umani, ancor prima di uomini e di schemi. Non è stata una stagione facile per Tesser, chiamato a confrontarsi con l’esame serie A, ancora una volta, con una rosa forse non del tutto adeguata alla missione salvezza. Ha avuto momenti obiettivamente difficili, ma è riemerso dai problemi a testa alta, con un finale di campionato (20 punti nel ritorno) all’altezza della missione che gli era stata affidata a marzo, dopo la resa di Bologna. Nella buona e nella cattiva sorte non ha mai tradito nemmeno per un istante sé stesso, fedele ai suoi principi che ci avevano portato a due promozioni consecutive. Questa esperienza l’ha certamente rafforzato (idem dicasi per diversi giocatori) ed è pronto per nuovo avventure. Il ciclo del primo grande Novara di Tesser è finito probabilmente oggi nella Scala del calcio. Ma ci sono tutti i presupposti per costruirne un altro, magari su basi ancor più solide… Noi non smetteremo di urlare Forza Novara sempre!

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Gonzalez "vi aspetto al Piola"
• fonte: novaracalcio.com
Gonzalez-Novara: è fatta!
• nel pomeriggio, l'annuncio ufficiale
Il Figliol Prodigo può tornare a casa!
• si lavora per un suo ritorno in azzurro...
Tegola Di Gregorio: 3 giornate di squalifica
• 2 turni di stop per mister Viali
Coppa Italia: Lazio-Novara
• Sabato 12 Gennaio ore 15:00
Siena-Novara in anticipo TV
• sabato 22/12 alle ore 20.45
Designazioni Arbitrali Girone A
• Panettella per Novara-Olbia
La Juventus compra il Novara?
• la smentita del club azzurro


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel