www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: mercoledì 12 dicembre 2018 - 08:00 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

Mi ricordo quella volta che…
Articoli correlati
Il Fedelissimo di Novara - Lucchese Libertas
• Leggilo qui in anteprima
Novara - Empoli: i precedenti
• uno sguardo ai match del passato
lunedì 02 marzo 2015 - 07:10
20 ottobre 1996: Como-Novara 0-0

Troppo facile ed un po’ banale rievocare i play out del 2005… La prima volta al “Sinigaglia” non si scorda mai… Va detto che coloro che avevano scoperto la magia del Novara Calcio già negli anni settanta erano abituati a trasferte di massa sul Lago… Per me, invece, il Como era soprattutto la squadra che dal 1980 al 1989 ha militato quasi stabilmente in serie A. E dunque il viaggio in terra lariana, per uno che aveva frequentato unicamente il “Rigamonti Ceppi” di Lecco, aveva un fascino tutto particolare…

Il mio ventiquattresimo compleanno era scivolato via senza sussulti. Non mi ricordo davvero nulla di quel sabato 19 ottobre. Evidentemente avevo la testa già alla partenza dell’indomani in direzione Como. Il regalo “vero” lo aspettavo (invano) a metà settimana quand’era in programma l’Assemblea dei soci del Novara Calcio che avrebbe dovuto riportare Giampiero Armani all’interno della società azzurra, sanando finalmente le polemiche estive. La storia la sapete: dopo un lungo tira e molla ai primi di luglio il “presidentissimo” aveva annunciato, trionfante, l’accordo che l’avrebbe portato a diventare unico proprietario del Novara Calcio… Tempo una settimana ed era arrivato il fax d’addio… con il rischio concreto di vedere la società azzurra cancellata dal campionato, proprio nell’estate dell’agognata promozione in C1. Montipò, Bossetti, Manzetti e Gozio avevano aggiustato le cose prima della beffa di Capano e Tacconi che per due settimane avevano annunciato ai quattro venti che si accingevano a diventare i nuovi padroni del Novara e che avrebbero preteso uno stadio più grande per scalare subito le categorie con Zavarov e c… Ai primi di ottobre sembrava dovesse prevalere il buonsenso. La missione del sindaco Merusi e dell’avvocato Giulio Cesare Allegra a Piacenza per convincere Armani a tornare sui propri passi aveva dato gli effetti sperati. Il petroliere sarebbe rientrato nel direttivo, pronto a contribuire per costruire una rosa almeno competitiva e uomo determinante nel ricompattare squadra ed ambiente. Ed invece un’incauta intervista… aveva fatto saltare tutto… L’Assemblea aveva indicato Giampiero Armani consigliere, ma lui non voleva proprio saperne del Novara… ed allo stadio non l’avremmo mai più rivisto…

La trasferta di Como risente di queste incertezze. I nostri big (Coti e Pellegrini in primis) mugugnano perché vogliono partire. La sconfitta interna con la Pistoiese ha tolto serenità ad una squadra che sino a quel momento non aveva mai perso. “Pantera” Danova si cautela togliendo una punta (Guatteo) per inserire un centrocampista (Danesi). Il Como stenta a ritrovarsi dopo la finale play off persa con l’Empoli nel giugno precedente. Nel 1994-95 con Marco Tardelli ha fatto un salto in B, ma la nuova avventura in serie cadetta era durata una stagione soltanto. Sulla panchina dei comaschi c’è ancora Alessandro Scanziani, protagonista dell’impennata play off della primavera precedente. In campo ci sono ancora giocatori di nome: ad esempio l’ex juventino Galia, venuto a “svernare” nella squadra che l’aveva lanciato nella massima serie. Poi Gianmario Consonni che diverrà una delle colonne del Novara di Chierico e Vallongo. E soprattutto davanti Luca Cecconi, capocannoniere nel campionato dei sogni.

Prendo posto nella curva ospite del “Sinigaglia” e l’impatto è un po’ deludente. Non sembra di essere in uno stadio che ha ospitato tante partite di serie A: “E pensare che l’ultima volta sono venuto qui a vedere il Milan vincere uno scudetto” commenta con un po’ di sarcasmo l’immancabile “Cecco” Allegra. Il Novara gioca in maniera autorevole per almeno mezzora. La superiorità numerica in mezzo al campo conferisce ulteriore sicurezza agli uomini di Danova (ancora imbattuti in trasferta) che sfoderano un Coti imprendibile sulla fascia destra ed un Pellegrini ispirato. Ma c’è un episodio che cambia la partita appena dopo la mezzora: l’inflessibile Urbano di Cagliari ammonisce per due volte Casabianca nel giro di soli 120 secondi. Di colpo il Novara si ritrova in dieci… con ancora un’ora da giocare… Non ci sono difensori di ruolo in panchina ed allora Omar Danesi arretra a fare il centrale accanto all’ottimo Scotti.

Il Como ritrova la verve e sfiora per due volte il vantaggio, in rapida sequenza. Dapprima Turato rischia l’autogol, poi Bini salva di piede su Cecconi che calcia da posizione invitante. Ma sul più bello (per i locali) capita a noi la più nitida palla gol per andare in vantaggio: è una magistrale azione di contropiede che si dipana sotto la curva di casa… la conclusione a colpo sicuro si stampa incredibilmente sul palo con Bozzini fuori causa. Di chi è stato il tiro? Il corrispondente locale de “La Stampa” scrive Gheller… a me resta il dubbio che potesse essere Danesi… ma appunto di dubbio quasi ventennale si tratta… Solo Paolo Molina, radiocronista in quel pomeriggio di ottobre avanzato, può aiutarmi a svelare l’arcano…

Il pericolo spaventa un po’ il Como che comunque riparte subito all’assalto. Bini deve respingere in angolo un pericoloso tiro di Bonomi. Scanziani tenta il tutto per tutto ed inserisce Zambrotta, all’epoca una mezzapunta, al posto di un opaco Galia. In curva mi sbilancio: “Questo è forte, tra un paio d’anni lo vediamo in serie A…”. Non si contano gli improperi nei miei confronti. Al primo tocco sbagliato da parte del futuro Campione del Mondo di Berlino… il “Marione” esplode in una fragorosa risata… “eccolo il fenomeno!!!”. Il Como è solo Luca Cecconi. Sono del numero 10 gli unici pericoli per la nostra porta. Scanziani smarrisce idee e lucidità: toglie un centrocampista (Collauto) per inserire un difensore (Sassarini) eppoi avvicenda una punta (Ferrigno) per immettere quel Fialdini (centrocampista) che da lì a qualche mese ci segnerà un gol decisivo nei play out. In curva prendiamo improvvisamente fiducia… ed intoniamo un coro “Noi siamo da serie B” che dura diversi minuti nel silenzio di uno stadio sfiduciato e brontolone. Spinelli non ce la fa più ed al suo posto entra un Guatteo estremamente abulico. Non tiene una palla davanti ed andiamo nuovamente in sofferenza. L’unico nostro spunto è con Coti che a 6 minuti dal termine calcia appena oltre la traversa… L’atteggiamento di Guatteo fa arrabbiare Danova che poco dopo il novantesimo lo sostituisce con Nicolini. Cristian se la prende e lancia la maglietta per terra al momento della sostituzione. 

Lo 0-0 è comunque in cassaforte e, per come è andata, va bene così.  Sul pullman dei “Forza Azzurri” riusciamo a captare una radio locale che diffonde un’intervista ad un Cecconi delusissimo per la situazione dei suoi. Sull’altro fronte Danova, con la consueta schiettezza, afferma: “Ah, se avessimo anche due punte forti… se fossimo capaci di fare gol nei momenti di supremazia… saremmo una squadra da play off. Ed invece…”. Invece è solo un sogno azzurro di un mite autunno che presto lascerà spazio ad un inverno davvero troppo gelido e grigio, soprattutto per noi…

Massimo Barbero

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
I Convocati Azzurri
• in 20 per Al-Nov
Coppa Italia: Lazio-Novara
• sabato 12 Gennaio 2019 (orario da definire)
Designazioni arbitrali Girone A
• Giovanni Nicoletti di Catanzaro per Al-Nov
Prevendita biglietti Alessandria-Novara
• tutte le info
L'editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero
Viali: "un risultato inaccettabile"
• L'analisi del tecnico azzurro
Favarin:"Ci abbiamo creduto fino alla fine; orgoglioso dei miei"
• L'analisi del tecnico rossonero
Novara-Lucchese 2-2
• Il tabellino del match


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel