www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: venerdì 25 settembre 2020 - 12:00 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.




Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.


L'editoriale Azzurro
Articoli correlati
Quarta Puntata di "Azzurri In Radio!"
• Questa sera dalle 19.05 alle 20:10 su Radio Azzurra con il DG Roberto Nespoli e l'ex azzurro Obbedio
Gravina chiama Ghirelli e Calcagno
• si cerca l'intesa
domenica 22 luglio 2018 - 12:00
di Massimo Barbero

Forse deluderò qualcuno, ma stavolta non intendo ripercorrere le orme (mie) dell’agosto 2014 quando per almeno un paio di settimane mi ero trasformato in autentico “ultrà del ripescaggio”.

Ce ne sono già abbastanza in giro (di ultras del ripescaggio da tastiera intendo) sparsi tra Terni, Siena, Vercelli e magari Catania… quasi tutti diventati di colpo fini giuristi e lascio volentieri a loro il proscenio…

Mi sono allontanato anche dai social perché altrimenti rischierei seriamente di mandare affanculo… chi scrive  di un Novara condannato (nel 2015 ovviamente) per non aver pagato gli stipendi.

La verità innanzitutto! Si informassero almeno i colleghi giornalisti… non è difficile farlo nell’era in cui su internet è possibile reperire qualsiasi comunicato ufficiale e distinguerlo dalle “fake news”. Ma anche questo è un vecchio discorso…Nell’agosto 2014 c’era un Ordinanza del Collegio di Garanzia del Coni (non impugnabile) da analizzare e commentare. Un provvedimento che, per come era scritto ed impostato, spianava la strada ad una sola soluzione possibile: la riammissione in B del ricorrente Novara. Vi ho spiegato per giorni perché fosse così, con motivazioni logiche e/o argomentazioni giuridiche e sapete tutti come è andata…. Dunque inutile sprecare fiato o alzare i toni… Lo facciano altrove, se lo ritengono consono.

Come nel 2014 sostengo invece che prima di ogni altra cosa dovrebbe contare la legge del campo. Il diritto di giocare in B spetta a chi se l’è guadagnato con i risultati della scorsa stagione? Benissimo… se qualche società non è stata in grado di iscriversi… tale diritto perduto dovrebbe passare automaticamente al primo degli esclusi secondo la legge (almeno quella insindacabile) della classifica finale del passato campionato…

Dunque nell’ordine Entella, Novara, Pro Vercelli e via via… Esattamente come è stato fatto per il tabellone della Coppa nel giro di pochi minuti. Troppo semplice, no?So benissimo che da anni, purtroppo, non è più così ed i risultati di questa “politica” federale sono sotto gli occhi di tutti.

Dall’estate 2003 (quella che portò alla B a 24 squadre per far cessare la pioggia di ricorsi) le pagine di calcio dei giornali sportivi in estate sono diventate illeggibili (ed ovviamente non per certo colpa di chi le scrive). Un tempo questo era il periodo dei sogni, il paese delle meraviglie tra nuovi acquisti e gol a grappoli nell’amichevole da gustarsi al fresco della montagna o almeno della collina.

Oggi si parla quasi esclusivamente di fideiussioni, ricorsi, controricorsi fino ad arrivare al Tar e persino alla Corte Europea… A chi piace tutto questo?Una volta “tradita” la legge del campo si può sostenere, a buon diritto, tutto ed il contrario di tutto. Erano “giusti” i criteri di ripescaggio in vigore fino a martedì scorso o quelli appena modificati dal Tribunale Federale? (che ripropongono semplicemente i criteri che portarono agli ultimi ripescaggi in B di Vicenza e Brescia rispettivamente nel 2014 e nel 2015). Ci vogliamo scannare invece per una “graduatoria” delle ripescabili che la Figc non ha mai pubblicato e forse ad oggi nemmeno è in grado di conoscere ufficialmente? Per uscire per un attimo dall’argomento che più ci interessa, era “giusto” o no escludere il Milan dall’Europa League? E quale sarebbe la sanzione “equa” per le presunte violazioni di Foggia e Chievo? Chi di noi è davvero in grado di sostenere una tesi piuttosto che un’altra senza farsi traviare dalle ragioni del tifo? Mi ricordo bene quando nel 2014 Varini si era dichiarato favorevole ad un B a 21 squadre….

Perché nel frattempo avrebbe cambiato idea?Dunque non voglio addentrarmi nei meandri del diritto perché mi hanno insegnato che eccezioni, ricorsi, appelli ed arringhe si fanno nelle sedi competenti, non in conferenza stampa o sulle pagine di un sito di tifosi. Mi limito alle ragioni del buonsenso per far capire anche ai meno ferrati quanto i criteri di ripescaggio in B varati dalla Figc a fine maggio fossero assurdi sin dalla loro stesura. Perché escludevano dalla corsa il Novara che nell’estate 2015 aveva preso 2 punti di penalizzazione per la nota questione della “compensazione Irpef” e non invece il Catania che sempre nell’estate 2015 era stato condannato per illecito sportivo del proprio Presidente (con retrocessione e forte penalizzazione nel successivo campionato di C).

In pochi hanno colto l’obbrobrio che portava il Catania ad essere “fuorigioco” non per la questione dei “treni dei gol” (ripeto: per l’illecito risultava “illibato” anche PRIMA che il Novara vincesse il ricorso), ma per una minipenalizzazione inflitta per violazioni amministrative nella stagione successiva. Oltretutto nel comunicato federale si fa riferimento solo a condanne per illecito sportivo, divieto di scommesse, mancato versamento di emolumenti, Inps ed Irpef. E chi è stato sanzionato per non aver versato la fideiussione in tempo può essere ripescato tranquillamente? Ed il Catania penalizzato per il caso Castro ha mai avuto preclusioni? Ed ancora… sarebbe giusto escludere il Novara per aver compensato l’Irpef nella primavera del 2015 per premiare invece il Siena che nel 2015 giocava tra i dilettanti, appena ripartito daccapo dal doloroso fallimento dell’era Mezzaroma?Ad esprimere perplessità sui criteri di ripescaggio in B non è stato Massimo Barbero con la sciarpa azzurra al collo, ma il Presidente di Lega con una lettera inviata al Commissario Straordinario della Figc a metà giugno.

A proposito, che differenza tra il silenzio dell’avvocato Balata (che si è limitato sinora solo ad atti ufficiali) ed i tweet ravvicinati e spesso tutt’altro che distaccati del suo predecessore Abodi che avevano infiammato, sin da subito, la questione Novara nel Ferragosto 2014!In realtà il sistema non si regge più. Un tempo era la serie C a non stare in piedi. Oggi in terza serie sono saltate solo 4 società su 60 (3 delle quali per rinunce e/o “capricci” dei propri presidenti) mentre in B la media delle escluse, al momento, è molto più alta con defezioni dolorose anche in termini di seguito di pubblico. Dunque tutto andrebbe riparametrato nel contesto di una situazione di emergenza che valorizza ulteriormente la continuità societaria del Novara Calcio. Chiudo l’argomento esprimendo la mia solidarietà, da sportivo, ai tifosi di Bari, Cesena, Andria, Bassano, Mestre e Reggiana che hanno perso (per il momento) la propria squadra di calcio per colpe dei rispettivi dirigenti. Loro sì (i supporters di queste squadre)  possono dirsi i veri danneggiati dall’intera vicenda.

Di fronte a certe situazioni non esiste tifo o rivalità, ma solo un dispiacere comune. Provato persino da parte di chi potrebbe godere a breve di un ripescaggio per disgrazie altrui.Parlando di calcio, mi auguro invece che il Novara torni presto a Borgomanero per recuperare l’amichevole saltata ieri per l’invito del Milan. Mi pare un atto doveroso nei confronti di una società seria ed ambiziosa come l’Accademia e verso tutti i tifosi azzurri, specialmente quella della zona che pregustavano l’evento.Le partite d’estate giocate a porte chiuse come quella che è andata in scena venerdì a Milanello proprio non mi piacciono. Lo sport del pallone è patrimonio della gente e la gente deve aver libero accesso, specialmente in questa fase della stagione, dedicata ai sogni ed alle speranze di tutti.

Peccato che, per ovvie ragioni, in pochi abbiate potuto assistere alle prime due amichevoli della squadra di Viali perché in campo, contro due avversarie dal livello diversissimo tra loro, si è visto comunque lo spirito giusto. Non è bello fare dei nomi al 22 luglio, ma in Primavera (Grazie Jack!) in questi ultimi due-tre anni sono cresciuti ragazzi che potranno ritagliarsi un posto di rilievo nel prossimo campionato, in qualsiasi categoria saremo. L’importante sarà riuscire a trasferire anche ad elementi di maggiore spessore ed esperienza (che giocoforza arriveranno) lo stesso atteggiamento in campo, propositivo anche contro i campioni del Milan, sfoggiato nei primi due test stagionali. Negli ultimi giorni ho pensato spesso alla determinazione (silenziosa) che la società azzurra ha messo in questi due mesi nel voler combattere l’ennesima battaglia per recuperare la serie B appena perduta… Se la stessa grinta l’avessero dimostrata in campo Casarini e compagni nel rincorrere anche i palloni impossibili nell’ultimo campionato… oggi non saremmo qui in attesa di tribunali, ricorsi, graduatorie e verdetti.Inutile però guardarsi alle spalle. Quello che conta ora è che, comunque vadano a finire queste due settimane di fuoco… la stessa carica la ritrovino tutti, dal Presidente al più giovane del gruppo, per provare a riconquistare (o meglio ancora a difendere) la B anche nella stagione che sta nascendo…

Forza Novara sempre!!!

Massimo Barbero

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Calciomercato Estivo 2020
• Tutti i movimenti Azzurri
Ufficiale: Caricati al Campobasso
• il comunicato della società
Il giovane Pinotti al Pisa
• prestito biennale con obbligo di riscatto
Rivivi "Azzurri in Radio"
• con il DG Nespoli e l'ex azzurro Obbedio
AIC/Lega Pro: nessun accordo!
• Sciopero confermato...
Quarta Puntata di "Azzurri In Radio!"
• Questa sera dalle 19.05 alle 20:10 su Radio Azzurra con il DG Roberto Nespoli e l'ex azzurro Obbedio
Gravina chiama Ghirelli e Calcagno
• si cerca l'intesa
Coppa Italia, mercoledì 30/9 a Cittadella
• trasferta in Veneto per gli azzurri


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2021  -  email: forzanovaranet@libero.it 
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel