www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: martedì 23 aprile 2019 - 18:05 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

L'editoriale Azzurro
Articoli correlati
BUONA PASQUA!
• auguri di buone feste
Novara: play off matematici
• da stabilire l'avversario
lunedì 11 febbraio 2019 - 09:46
di Massimo Barbero

Ci sono partite che, nel bene o nel male, possono segnare la svolta in una stagione.

Con la Carrarese siamo passati in pochi minuti dalla prospettiva dell’estasi di una rimonta completata (con l’adrenalina di un pubblico fino alla fine vicino alla squadra) al magone per una sconfitta che fa precipitare ai minimi storici le nostre speranze di lottare ancora per una delle prime posizioni.

Il “dramma” non è rappresentato tanto dall’ennesima beffa targata Maccarone perché anche un 1-1 non avrebbe cambiato di molto né la nostra classifica, né le nostre prospettive.

La frustrazione è non essere riusciti a concretizzare nemmeno stavolta lunghi periodi di evidente superiorità con tre attaccanti del calibro di Cacia, Eusepi e Gonzalez là davanti.

Qualcuno mi obietterà che giocando con il tridente le punte devono sacrificarsi di più e non possono essere lucide quando arriva il momento di colpire. Probabilmente in questa convinzione c’è un fondo di verità. Ma non dimentichiamo che di fronte avevamo la Carrarese di Baldini che di attaccanti ne schiera 4 alla volta. E non mi pare che Tavano, Caccavallo, Maccarone o Piscopo… si divertano poco o concretizzino poco là davanti.

In realtà l’unica spiegazione che riesco a dare a questa amara sconfitta e, più in generale, a questa stagione povera di soddisfazioni è di tutt’altro genere e c’entra poco con gli sprechi a cui abbiamo assistito anche stavolta in zona gol.

Questo Novara ha limiti evidenti in fase difensiva. Quasi sempre non ce ne accorgiamo perché gli avversari ci aspettano tutti rintanati dietro la linea della palla. Quando però affrontiamo la Carrarese che ha un atteggiamento molto propositivo ed il miglior attacco del campionato… o anche solo una Lucchese che si getta tutta in avanti per recuperare i due gol di svantaggio… certe lacune vengono fuori e ci costano punti pesanti.

Ci sta che la Carrarese rischi tanto perché adotta un modulo ultraoffensivo ed alterna attaccanti non tutti adatti al sacrificio, vuoi per caratteristiche proprie o per le conseguenze legate alla carta d’identità. Ma è un rischio “calcolato” perché il rovescio della medaglia è che Baldini sa bene che i quattro di turno là davanti lo ripagheranno con gli interessi in caso di ribaltamento di fronte.

Probabilmente la Carrarese non vincerà il campionato come prima della classe perché giocando così ti può capitare anche di perdere 4-3 in casa contro l’Olbia. Ma chi l’ha seguita in questo biennio si è, quasi sempre, divertito…

Il Novara invece ha certamente un altro atteggiamento. Talvolta parte piano, quando va in vantaggio tende a gestire il risultato a conferma che non disdegnerebbe (giustamente) delle vittorie per 1-0. Ma non ha mezzi, uomini e organizzazione per poterselo permettere, quantomeno non nell’ottica di una stagione di vertice. Questo è almeno quello che ha detto il campionato finora.

Quanti gol ha preso la Pro Vercelli in casa? I bianchi non subiscono reti da Santo Stefano (1-1 con l’Olbia). Noi, per contro, abbiamo già permesso ad Arezzo, Lucchese, Pisa ed appunto Carrarese di segnarci due volte a testa al “Piola”.

Non è un problema tattico, di modulo o di equilibrio, ma sembra un difetto di gestione delle situazioni nella nostra area di rigore. Ricordate, in tempi ben più felici, le sterili polemiche coi pescaresi che ce l’avevano con l’ex Baroni per il nostro modo di fare calcio? Il pensiero corrente in Abruzzo era “sì, questi vincono difendendosi, ma il bel calcio lo facciamo vedere noi…”.

Tutto vero, ma l’organizzazione difensiva non è un optional nell’economia di una squadra. Quel Novara, con la retroguardia d’autunno, era praticamente impenetrabile nella propria area di rigore. Per contro quel Pescara, specialmente quando mancavano Campagnaro e/o Coda, aveva lacune evidenti, che la carriera dello “spettacolare” Oddo ha successivamente confermato.

I rapporti di forza si sono ribaltati soltanto nei play off quando Oddo aveva recuperato tutti gli uomini (compreso il miglior Lapadula) e Baroni invece aveva perso Poli e Faraoni, oltre che gli squalificati Dickmann e Troest.Tornando al presente, alzi la mano chi dopo un quarto d’ora non si era convinto di far un sol boccone della fragile Carrarese vista sino a quel momento? Nonappena però Tavano e compagni si sono affacciati ai limiti dell’area di rigore azzurra ci hanno subito messo i brividi creando due-tre situazioni pericolose che hanno incrinato le nostre certezze, facendoci perdere un po’ di fluidità in fase di palleggio, riducendo la propensione a spingere degli esterni di casa. E permettendo agli ospiti di riprendere morale e fiducia.

Un trend poi accentuato in maniera evidentissima dal gol dello svantaggio e dal the caldo dell’intervallo. Nella mezzora iniziale della ripresa abbiamo fatto molta più fatica, sia con il 4-3-2-1 del primo tempo che con il 4-2-4 della parte conclusiva di gara.La punizione indovinata di Visconti aveva però cambiato nuovamente l’inerzia del match tanto che abbiamo avuto subito altre tre occasioni grossissime per vincere.

Ma nel finale abbiamo pagato la lunga rincorsa. Ed il gol partita di Maccarone era stato “annunciato” da un altro rischio corso sempre sulla nostra fascia sinistra con “Big Mac” di un soffio in ritardo sull’invito di Bentivegna.Non ci resta che fare i complimenti agli avversari che nel doppio confronto ci hanno battuto con un complessivo 6-3 che non ammette troppe repliche.

Nel contempo però è altrettanto doveroso ringraziare i nostri azzurri perché la sensazione dalla tribuna è che stavolta ce l’abbiamo messa davvero messa tutta, fino alla fine, per regalarci la gioia di una vittoria contro una Carrarese ben avanti a noi in classifica.Consoliamoci con gli spunti di Pablo, un cuore azzurro che batteva all’unisono con i nostri sul sintetico del “Piola” e che ha finito col trascinare i compagni in un tentativo di “remuntada” tanto generoso quanto poco fortunato.Lo so, è’ poco, molto poco, per non cedere alla tentazione di considerare già quest’annata davvero seriamente compromessa… Ma domani è un altro giorno… un giorno comunque buono per non smettere di sperare e di sognare… Forza Novara sempre!!!

Massimo Barbero

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Decisioni Giudice Sportivo
• Rigione squalificato per 1 giornata
Girone A: come cambia la classifica dopo le penalizzazioni del TFN
• altro -2 per il Cuneo; -7 per la Lucchese
Novara: programma allenamenti
• verso Novara-R.Siena
BUONA PASQUA!
• auguri di buone feste
L'editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero
Novara: play off matematici
• da stabilire l'avversario
Le dichiarazioni di Mister Sannino nel post gara
• il video di Novaracalcio.com
Chi Sale/Chi Scende
• dopo Olbia-Novara


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel