www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: martedì 12 novembre 2019 - 05:24 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

L'editoriale Azzurro
Articoli correlati
L' Editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero
Chi Sale/Chi Scende
• dopo Novara-Como
domenica 16 giugno 2019 - 06:12
di Massimo Barbero

Se fossi un Presidente di B o C non esiterei a contattare William Viali per riempire la mia panchina libera. Se fossi un allenatore di B o C non tarderei a rispondere affermativamente ad un’eventuale chiamata del Novara in vista dell’ormai imminente stagione ‪2019-2020‬.

Perché chi allena il Novara poi regolarmente fa bene altrove. Quest’anno hanno vinto Tesser, Boscaglia, Aglietti e persino l’insospettabile Corini. Baroni l’aveva fatto a Benevento nella stagione immediatamente successiva a quella vissuta in azzurro. Di Carlo non poteva compiere miracoli al Chievo, ma comunque ha avuto il privilegio di ripartire dalla A a pochi mesi da una dolorosa retrocessione in C. Il discorso lo si può persino allargare al settore giovanile con una clamorosa doppietta nel prestigioso palcoscenico del Campionato Primavera: Bigica (Fiorentina) ha conquistato la Coppa Italia, Brambilla (Atalanta) lo scudetto. Ed ancora… scendendo di un gradino, Terni ha lasciato il Novara per guidare l’Under 17 del Milan.

Al di là delle battute, la casellina che ancora manca per completare il mosaico del Novara ‪2019-2020‬ è probabilmente quella che ci preoccupa di meno. Perché raramente abbiamo sbagliato la scelta dell’allenatore in questo decennio di alti e bassi. Forse, mi verrebbe da dire, praticamente mai… se consideriamo i risultati (quasi sempre lusinghieri) ottenuti dopo la parentesi sotto la Cupola da chi si era seduto sulla panchina azzurra. Il solo Calori è apparso in fase calante nelle ultime stagioni, ma il suo subentro novarese in corsa, anche a mente fredda, risulta difficilmente giudicabile, un po’ come quello, recentissimo, del “magiaro” Sannino.

All’elenco mancano solo Toscano che però si è confermato specialista in promozioni (a Novara ed altrove) e Viali per cui nutro una stima sincera che mi fa pensare che possa presto unirsi a questa schiera di nostri ex vincenti, ahinoi lontano da qui.Evidentemente i problemi vanno ricercati altrove, non certo in panchina dove abbiamo sempre avuto tecnici quantomeno “competitivi”.

Fin troppo semplice individuare la maggiore criticità specifica nella casellina del direttore sportivo. Quando Borgo, Sensibile, Teti ed in parte anche Giaretta (dopo un avvio problematico) hanno potuto lavorare con una certa continuità, i risultati, pur tra qualche inevitabile difficoltà, nel complesso sono arrivati. Diversi loro “colleghi” invece sono rimasti in carica per un periodo molto più breve e frammentato, quasi sempre coinciso con le stagioni peggiori dell’era De Salvo. Dall’estate 2011 all’estate 2014 (2 retrocessioni in 3 campionati) si sono alternati sulla scrivania di Novarello Pederzoli, Giaretta, Cattani e Larini.

Nell’anno solare post Teti la poltrona di direttore sportivo è già toccata a tre figure diverse, sempre però cercate all’interno della società: Ludi, Borghetti ed oggi Zebi (per la precisione quest’ultimo appena nominato responsabile dell’area tecnica).Un ultimo “excursus” storico prima di tornare al presente. Sfogliando l’almanacco “Panini” potrete notare che nelle tre stagioni culminate con le tre promozioni dell’era De Salvo il direttore sportivo vincente non ha mai avuto un vero direttore generale sopra la propria testa (la carica in quelle stagioni era vacante o ricoperta dallo stesso Mds).

Sensibile al suo arrivo aveva potuto scegliere solo uomini di fiducia ed i rapporti con la proprietà si sarebbero incrinati proprio in concomitanza con l’emergere di altre figure “concorrenti” a Novarello. Lo stesso dicasi almeno in parte per Teti, affiancato in corsa dall’ex allievo Ludi nell’ultima, disgraziata, annata di B.Tutto questo per sottolineare che è di fondamentale importanza avere un direttore sportivo che si senta, sotto ogni aspetto, padrone della situazione, con un incarico duraturo nel tempo, senza pericolosi dualismi o “rivalità” interne e senza il rischio che i primi risultati contrari ne mettano troppo presto in discussione l’operato o, peggio, addirittura il mandato.Sulla base di questa analisi “storica” la scelta che ha portato alla conferma (o promozione) del duo Nespoli-Zebi, al di là del valore specifico dei due, non può che destare qualche comprensibile perplessità.

Dopo una stagione deludente come quella appena conclusa (se rapporto i risultati raggiunti con gli obiettivi iniziali ed i soldi spesi per ottenerli mi verrebbe da definirla addirittura “fallimentare”) era lecito attendersi nei quadri tecnici una vera e propria rifondazione e non una semplice “riorganizzazione” interna. Ovviamente dovremo avere l’onestà intellettuale di giudicare l’operato dei due “nuovi” unicamente alla luce di quello che sapranno fare da questo momento in poi, senza ingiusti e dannosi preconcetti.

Anche perché Nespoli è entrato nel Novara Calcio solo il 1 febbraio scorso e Zebi non aveva responsabilità dirette nelle scelte dell’ultima stagione.Precisato questo, mi risulta comunque difficile sganciare i loro nomi da quel senso di “precarietà” che abbiamo vissuto negli ultimi mesi all’indomani delle dimissioni delle “bandiere” Morganti e Ludi.

Faccio fatica a proiettare come duraturo nel tempo un doppio ruolo che a marzo avevamo immaginato come “provvisorio”, disegnato per gestire la parte finale di un campionato già in gran parte compromesso.

Mi riesce arduo legare questa doppia nomina allo sfarzoso progetto (giocoforza anche sportivo) della “Cittadella dello Sport” illustrato solo una decina di giorni fa a Novarello. Non vorrei che alla prima lezione di calcio da parte di un Cuneo di passaggio… tutto venisse nuovamente rimesso in discussione… con la conseguenza di dover ricominciare daccapo, senza aver costruito nulla, un’altra volta.

Dico questo sottolineando che invece sarei ben felice di sbagliarmi, pronto a cospargermi pubblicamente il capo di cenere se l’estate 2019 segnasse davvero l’inizio di un nuovo ciclo “stabile” per il Novara Calcio…

Intanto l’equilibratissima finale play off Trapani-Piacenza ha rappresentato anche la sfida tra due squadre costruite dai nostri ex Rubino e Matteassi (con tanti complimenti a Felicione per l’ennesima vittoria) senza possibilità economiche illimitate, ma con tanta sagacia ed una buona dose di realismo.

Spero che nessuno ne abbia a male se scrivo, ascoltando anche il mio cuore rigorosamente azzurro, che mi sarebbe piaciuto (mi piacerebbe…) vedere uno tra Raffaele e Luca di nuovo al lavoro a Novarello impegnato nella non semplice opera di ricostruzione che ci attende…

Forza Novara sempre!!!

Massimo Barbero

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Numeri a Confronto...
• ...di Olbia-Novara
Olbia-Novara e...
• ...quel gemellaggio durato 14 anni
All.Cong: Novara-Acc.Pavese S.Genesio
• giovedì pom. a Novarello
Programma Allenamenti Azzurri
• verso Olbia-Novara
L' Editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero
Chi Sale/Chi Scende
• dopo Novara-Como
La gioia di Bortolussi in mix zone
• (il video dell'intervista)
L'analisi di mister Banchieri...
• ...nel post gara


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel