www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: mercoledì 01 luglio 2020 - 16:51 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

L'editoriale Azzurro
Articoli correlati
Chi Sale/Chi Scende
• dopo Novara-Albinoleffe
Novara: prosegue il cammino nei play off!
• lo 0-0 qualifica gli azzurri alle fasi nazionali
lunedì 14 ottobre 2019 - 12:49
di Massimo Barbero

E’ la dura legge del gol…

Non sarò originale nel citare, per l’ennesima volta, il ritornello che gli 883 hanno sfornato proprio nei giorni in cui Andrea Giordano ne sbagliava uno decisivo a porta vuota a Pistoia, ma il succo è sempre (quasi) tutto qui…

Cosìccome l’inzuccata di Barbieri due settimane fa ci aveva fatto sembrare tutto più bello di quanto non fosse dopo l’1-0 con l’Albinoleffe, pali, salvataggi sulla linea ed errori sottoporta ora ingigantiscono i nostri difetti, moltiplicando le critiche del dopo nei confronti di una squadra che ha perso 3 partite che oggettivamente non meritava di perdere.

Un solo pensiero mi consola (solo in parte ovviamente) dopo questa domenica amarissima: forse ieri la Giana Erminio si è semplicemente ripresa quello che ci aveva lasciato in quel gelido sabato pomeriggio del 2014 al “Brianteo” quando obiettivamente avevamo avuto anche un pizzico di fortuna. Quei 3 punti allora furono decisivi per il nostro immediato ritorno in B. Mi auguro allora che quelli lasciati per strada ieri risultino a maggio, invece, ininfluenti per la classifica finale azzurra.

Credo che il succo della sfida di Gorgonzola sia racchiuso nei venti minuti iniziali. Poche volte ho visto in serie C il Novara cominciare una partita in trasferta con un piglio ed una personalità del genere. Lì abbiamo schiacciati lì, creando pericoli in serie: un salvataggio sulla linea, una traversa, un rimpallo poco fortunato, altri spunti di Piscitella non raccolti in area di rigore avversaria.

Il calcio però non perdona. Se non sei il Real Madrid, la Juventus o il Monza… difficilmente puoi permetterti di sprecare tanto, specialmente fuori casa, senza pagare poi un conto salatissimo. E puntualmente la Giana ha fatto gol alla prima (forse seconda) sortita nella nostra metàcampo.

L’1-0 ovviamente ha restituito morale ed energie alla truppa di Albè che sino a quel momento aveva solo subito. Ma non ha fiaccato la carica di un Novara che nel finale di primo tempo era tornato a spingere come se nulla fosse successo. Purtroppo anche qui, invece di segnare il pari che era davvero nell’aria, abbiamo subito la tremenda mazzata del raddoppio.

Non è giusto prendersela con l’arbitro quando si è perso per errori (di mira e nelle respinte) soprattutto nostri. Però in quel frangente, dal rigore non concesso su Cassandro alla carica non vista su Marchegiani, passando per il fallo ignorato su Piscitella e la successiva ammonizione di Bianchi, il fischietto avellinese è stato francamente irritante.

Che tirasse una brutta aria in campo… lo si era capito sin da quella mancata ammonizione (da regolamento inevitabile) di Madonna che aveva trattenuto per la maglia Piscitella in apertura. Si è avuta la sensazione, sin da subito, che il club di Bamonte avesse un credito da riscuotere per quel che gli era successo nelle gare precedenti e forse stavolta siamo capitati a Gorgonzola nel momento sbagliato…

Nella ripresa invece si è visto un Novara decisamente meno brillante. Sempre in avanti, ma tremendamente ripetitivo nel riproporre costantemente una manovra che non ha mai messo in vera difficoltà la squadra di casa, fatta eccezione per gli spunti individuali di un ispirato Capanni.Parlare dopo è sempre troppo facile. Ma anche a caldo non avrei sostituito così presto un Collodel che fino a quel momento aveva vinto tutti i duelli, garantendo un bel supporto alla spinta di Cassandro e Peralta sulla destra.

Poteva essere proprio Ricky l’uomo ideale per passare giocare a due in mediana, a fianco dell’indomito Bianchi. In avanti Banchieri si è fatto ingolosire dalle indicazioni di Coppa scegliendo, per l’ultimo assalto, Pinzauti (decisamente positivo contro i grigi) al posto di un Gonzalez apparso ultimamente fuori condizione. Invece forse, (ma scrivere con il senno di poi è decisamente molto comodo) sarebbe servito un elemento maggiormente in grado di inserirsi tra le linee, di triangolare con i compagni. Intendo proprio Pablo, più in affanno quando deve coprire tutta la fascia rispetto a quando può agire alle spalle dell’attaccante centrale.

O, perché no, Nico Schiavi. Nel secondo tempo si è giocato ancora ad una porta sola (la Giana però ha capitalizzato ancora una delle poche avventure offensive colpendo un palo) ma obiettivamente abbiamo creato troppo poco per aggiungere altre recriminazioni.

Credo che un giudizio obiettivo sulla prova offerta ieri dagli azzurri sia legato a doppio filo al vero valore, ancora da scoprire, della Giana. Se la truppa di Albè è davvero la peggiore del lotto come i numeri delle prime 8 giornate lascerebbero supporre, allora c’è davvero poco da salvare.

Se invece, come credo, Pinto e compagni resteranno nel gruppone del campionato, pronti a giocarsi le loro chances di salvezza fino alla fine con diverse altre avversarie, allora non sarei non troppo severo nel bocciare la prestazione dei nostri.

Già, perché il rischio maggiore adesso è proprio quello di perdere per strada quella positività e quella fiducia collettiva che si respirava ovunque, in campo e fuori, prima del derby e che ieri ha comunque ispirato un tifo incessante e caloroso da parte dei novaresi posizionati in Tribuna Est.

La strada intrapresa dalla società la scorsa estate passa anche attraverso momenti come questo e sconfitte che fanno male al cuore per rivalità o blasone. Non abbiamo la rosa che aveva Tesser e nemmeno quella che poteva alternare Toscano, è bene non scordarselo mai. Non abbiamo l’obbligo di vincere tutte le partite, ma di giocarle fino alla fine ed anche ieri l’abbiamo fatto.

Chi elogiava la politica del Novara Calcio dopo l’0-0 con la Pergolettese o dopo l’1-0 all’Albinoleffe con gol decisivo di un ragazzo del 2002 deve farlo anche oggi perché in fondo nulla è cambiato in queste due-tre settimane.

O invece sì? Quello che conta alla fine è solo e sempre la dura legge del gol?

Forza Novara sempre!!!

Massimo Barbero

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Benevento in A: gioisce anche il Novara!
• bonus sul percorso di valorizzazione di Montipò
La vicinanza dei "Nuares"
• in occasione di Novara-Albinoleffe
Banchieri: "squadra compatta, sostituzioni sono fondamentali"
• Fonte: tuttoc
Novara-Albinoleffe 0-0: la cronaca
• di Fabio Contribunale
Chi Sale/Chi Scende
• dopo Novara-Albinoleffe
Novara: prosegue il cammino nei play off!
• lo 0-0 qualifica gli azzurri alle fasi nazionali
Novara-Albinolleffe 0-0
• il tabellino del match
La Probabile Formazione Azzurra
• in vista di Novara-Albinoleffe


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel