www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: lunedì 06 aprile 2020 - 15:25 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

L'editoriale Azzurro
Articoli correlati
Comunicato Stampa Novara Calcio
• fonte: Novaracalcio.com
Che disastro!
• che ne sarà della serie C?
lunedì 20 gennaio 2020 - 10:00
di Massimo Barbero

Più ombre che luci.

Ancor prima della lunga interruzione per il black out che ha falsato il finale di partita, il Lecco ha meritato la vittoria. I blucelesti ci hanno fatto girare la testa sin dai minuti iniziali ed hanno continuato a farlo per quasi tutto l’arco della gara.

Quella di ieri è stata probabilmente la peggior prestazione stagionale della squadra di Banchieri, la prima vera “stecca” anche dal punto di vista caratteriale in un cammino sin qui al di sopra di ogni possibile discussione. Qualcosa del genere si era visto anche ad Arezzo, ma allora la differenza era risultata molto più sfumata, determinata alla fine da due rigori quantomeno generosi.

Stavolta possiamo recriminare solo sui nostri errori. Ogni modulo funziona (o meno) se lo interpreti nella maniera giusta. Ieri il consueto 4-3-2-1 non poteva reggere alla luce di un atteggiamento da parte dei nostri troppo passivo. Ho avuto come la sensazione che gli azzurri si siano spaventati dopo aver gestito male qualche pallone iniziale sull’infido fondo del “Rigamonti Ceppi”.

E da lì abbiamo cominciato ad indietreggiare, a rinculare, a risultare troppo timorosi per rispondere a tono ad un Lecco sempre più intraprendente. Peralta e Piscitella hanno giocato una partita a parte.

Troppo scollati dal resto della squadra per dialogare efficacemente con Bortolussi e, soprattutto, per fornire un adeguato apporto in fase di copertura.

Al posto di Banchieri sarei passato subito dopo l’intervallo ad un centrocampo a quattro per limitare la supremazia dei locali sulle corsie esterne e dare manforte a Barbieri (con Nardi esterno alto davanti a lui) che, già ammonito, non poteva nemmeno permettersi di fare fallo sugli sguscianti padroni di casa. Se dovessi limitarmi a giudicare le due partite in cui l’ho visto dal vivo, eleggerei D’Anna di gran lunga miglior laterale offensivo dell’intero campionato. Spesso imprendibile nell’uno contro uno, ha dimostrato di avere eccellenti qualità anche in fase di finalizzazione.

Soltanto nella decina di minuti successivi all’improvviso vantaggio ho visto un Novara simile al vero Novara. Il Lecco allora ha balbettato, rischiando di incassare il colpo del kappao su un’accelerazione, finalmente convinta, del duo Cagnano-Piscitella. Il pareggio giunto prima dell’intervallo però ha rimesso le cose a posto, riportando l’inerzia del match a favore dei padroni di casa che l’hanno fatta da padrone, prima e dopo la fastidiosissima interruzione.

Marchegiani ha fatto benissimo a segnalare all’arbitro che alla ripresa del gioco la sua area di rigore era scarsamente illuminata. Era suo diritto, anzi un dovere anche nei confronti dei compagni. Ma inevitabilmente quelli del Lecco hanno sfruttato una loro grave mancanza per rifilarci la comoda patente di antisportivi e caricare così ulteriormente l’ambiente in vista dell’assalto finale.

La Lega Pro è un mondo così. Dalle società si pretendono mille adempimenti ed infinite formalità poi se qualcosa non funziona (come una fila di luci in tutti e 4 piloni ieri alla ripresa del gioco) si chiudono entrambi gli occhi pur di mandar comunque avanti il carrozzone. Mister D’Agostino merita grandi complimenti per come la sua squadra ha interpretato la partita. Meno per come ha esultato all’indirizzo della panchina avversaria dopo il gol del 3-1 e per il lancio sistematico del pallone in campo da parte dei suoi in occasione delle ultime azioni azzurre.

Certe scene mal si conciliano con una realtà professionistica“Siamo a posto così…” era il coro con cui la curva scherniva ad ogni mercato invernale il “mantra” di Borgo che ripeteva all’infinito che a gennaio non ci sarebbero stati innesti. In realtà Sergione, da sempre, la sa più lunga di tutti noi. Non smetteva un attimo di pensare a se e come rinforzare la squadra. Con quella frase, riproposta meccanicamente a giornalisti e tifosi, voleva semplicemente preservare il gruppo dal rischio che qualcuno si sentisse in discussione o con la valigia da preparare mentre il campionato era in pieno svolgimento.

L’asticella a stagione in corso non si alza a parole, né con i buoni propositi. Ma solo, eventualmente, aumentando la qualità della rosa con innesti all’altezza delle ambizioni dichiarate e che nel contempo però non intacchino i valori del gruppo. Altrimenti meglio andare a cercare i Drascek di turno, elementi con l’umiltà di entrare nella rosa in punta di piedi, ma subito pronti a rendersi utili alla prima occasione.Ecco umiltà.

Guai se questo Novara dovesse scordarsi la sua storia recente, gli obiettivi per i quali era stato costruito la scorsa estate, la crescita esponenziale fatta registrare dalla squadra da fine agosto a metà dicembre.

Se ci dimentichiamo da dove arriviamo e quanta strada abbiamo fatto per balzare dallo scetticismo estivo al quarto posto in classifica alla fine del girone d’andata… difficilmente ritroveremo la via per disputare un ritorno all’altezza delle aspettative minime.Questa sconfitta trascina con sé il non troppo vago pericolo di un’altra Pizzighettone.

Ricordate cosa avvenne nel 2007 nei primi mesi dell’era De Salvo dopo quella meritata battuta d’arresto (anche lì dopo uno stop improvviso al campionato) “nel paese di Pizzighettone”? Smarrimmo di colpo consapevolezza ed identità e l’ultima parte di stagione fu un faticoso calvario sino al traguardo della salvezza tagliato solo alla penultima giornata in un inestricabile caos di classifiche avulse.

La realtà che in serie C il girone di ritorno non è come quello d’andata. Il livello si alza terribilmente e chi sente bruciargli il sederino… si rinforza a dovere e diventa pericolosissimo da affrontare, specialmente in casa.Dopodomani per fortuna si torna in campo. Abbiamo l’occasione di scacciare subito i cattivi pensieri nella trasferta meno facilmente interpretabile del campionato.

Non è semplice giocare in quello stadio vuoto contro una Juve Under 23 capace di alternare prestazioni eccellenti a flop inattesi con la discontinuità tipica di una rosa di qualità che però non ha veri stimoli né obiettivi reali.

Mercoledì più che mai San Gaudenzio ci guarda da lassù…

Forza Novara sempre!!!

Massimo Barbero

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
L'editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero
Ghirelli: "Le fideiussioni liberano 36 milioni. Serve la cassa integrazione"
• Fonte: tuttoc
Serie C: tagli stipendi e blocco campionati
• le ultime dall'Assemblea di Lega Pro
Le migliori coppie d’attacco del Novara Calcio
• (terza puntata – Bertani/Gonzalez)
Comunicato Stampa Novara Calcio
• fonte: Novaracalcio.com
Che disastro!
• che ne sarà della serie C?
Ghirelli: "Toglieremo le fideiussoni e aumenteremo i controlli"
• fonte: tuttoc
Novara Calcio: cassa integrazione...
• ...per i propri dipendenti


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel