www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: domenica 31 maggio 2020 - 08:13 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

10/5/'15: il ritorno in Serie B!
Articoli correlati
Un vecchissimo ricordo: la Coppa Meneghetti-Marucco del 1944
• di Gianfranco Capra
Le decisioni del Cons.Diret. Lega Pro
• su playoff, playout, prime 3 in B, ultime 3 in D
domenica 10 maggio 2020 - 08:00
Mister Toscano "quello è stato un campionato straordinario"

Qualcuno l'ha definito "miracolo", altri l'hanno etichettato come "impresa". Quel che è certo, è che quel 2015 per il popolo azzurro è stato un susseguirsi di emozioni davvero difficili da raccontare.

Dieci mesi che hanno visto la Società azzurra sbranare un girone A a suon di vittorie, gol e giocate sopraffine. Ma che l'hanno anche vista cadere nel burrone di una penalizzazione di 8 punti, a poche settimane dal traguardo.

Una "fucilata" che non ha però scalfito l'ardone di un gruppo davvero straordinario e di una tifoseria che si è unita ancor di più accanto ai suoi ragazzi. Insieme a una Proprietà che ha lottato nelle aule giudiziarie vincendo la battaglia, guadagnandosi così la possibilità di essere padrona del proprio destino con quell'esodo di Lumezzane divenuto "leggenda" e terminato con lo storico gol di Simone Corazza che ne ha certificato il ritorno "a casa".

Uno degli artefici di quella strepitosa annata è stato sicuramente mister Toscano, che abbiamo voluto contattare telefonicamente per riavvolgere insieme a lui il nastro di quella storia, di quella pagina di sport, che resterà per tanti anni impressa nei ricordi dei tanti tifosi azzurri che l'hanno vissuta:

"quello è stato un campionato straordinario. Avevo un gruppo impressionante, fatto di professionisti sinceri. Non era facile ripartire dopo una retrocessione drammatica sotto più aspetti. Ma fin dal primo giorno di lavoro si è creato un felling inossidabile tra il gruppo-Società e tifoseria. Un' unità d'intenti che ci ha permesso di partire molto bene. E' stata una cavalcata incredibile. Annata intensa che ci ha visto anche modificare il sistema di gioco, trovando ruoli diversi per alcuni nostri giocatori che ci hanno permesso di arrivare primi a cinque giornate dal termine".

Poi quella doccia gelata, quegli 8 punti di penalizzazione "la botta psicologica arrivò eccome. Mi ricordo di aver riunito i miei ragazzi nello spogliatoio. Gli chiesi "ce la faremo a vincerlo lo stesso questo campionato?" L'urlo fu fortissimo e il "si" rimbombò nei corridoi. Fu' bravissimo il direttore a tenere alta la concentrazione e brava la Società a lottare nelle sedi opportune. E poi come non dimenticare la prova d'amore della nostra tifoseria, sfociata in una carica adrenalinica durante una rifinitura al Silvio Piola. Quell'ambiente compatto fu la nostra carta vincente. Non so cosa sarebbe successo se non avessimo centrato quella promozione dopo la retrocessione avvenuta l'anno prima".

Un fermo immagine indelebile di quel 2015 resta sicuramente la trasferta di Lumezzane "ogni tanto mi viene da chiudere gli occhi e  ripensare a quel pomeriggio. C'era uno stadio avversario colorato solo d'azzurro. C'era un'attesa palpabile e durante il riscaldamento continuavo a ripetermi che non avremmo mai e poi mai potuto fallire l'obiettivo così ad un passo. Eravamo padroni del nostro destino. Fu una partita maschia, di classica serie C. Il Lumezzane giocò alla grande ma il gol di Corazza ci fece capire di avercela fatta. Al triplice fischio finale ricordo l'esplosione di gioia da parte di tutti. Che spettacolo, che ricordi. Ho davvero avuto ragazzi straordinari e non a caso ho rivoluto tre di questi (Corazza, Bianchi e Garufo) con me a Reggio Calabria".

Una promozione che purtroppo non portò al rinnovo del contratto "non voglio fare assolutamente polemica. Dico solo che si, il rammarico ci fu e c'è ancora. Avrei voluto davvero allenare quel gruppo in Serie B. Però il calcio è fatto di decisioni e di scelte..."

Ricordare il passato con gli occhi inumiditi per l'emozione ma anche per un presente "vincente" chiamato Reggina "la piazza di Reggio Calabria arrivava da alcuni anni non propriamente esaltanti. Ma l'arrivo di patron Gallo ha riportare in città un entusiasmo contagioso che ci ha permesso di costruire un campionato maiuscolo. Da reggino di nascita non posso che esserne fiero. Ora attendiamo l'ok del Consiglio Federale per poter esplodere ufficialmente tutta la nostra gioia".

La chiosa finale, ovviamente, non poteva che essere verso il popolo azzurro "saluto tutti con un sincero affetto. Mi avete accolto nella vostra famiglia facendomi sentire fin da subito uno di voi. In tanti mi hanno voluto bene. Non potrò mai dimenticare l'accoglienza che mi avete riservato quando sono giunto da avversario sulla panchina dell'Avellino; da pelle d'oca. Vi vorrò per sempre bene".

Daniele Faranna

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Sett.Giovanile: pronta l'era Marco Rigoni
• verso la nomina ufficiale
"Giusto avere promozioni e retrocessioni"
• fonte: tuttoc
Carlo Magretti lascia il Novara Calcio
• Per undici anni, Responsabile della Comunicazione azzurra
Direttivo Lega Pro: idea playoff volontari con retrocessioni
• fonte: tuttoc
Un vecchissimo ricordo: la Coppa Meneghetti-Marucco del 1944
• di Gianfranco Capra
Le decisioni del Cons.Diret. Lega Pro
• su playoff, playout, prime 3 in B, ultime 3 in D
L'editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero
Novara: Mauro Borghetti ai saluti
• si divideranno, dopo 9 anni, le strade tra il dirigente e la maglia azzurra


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel