HOME

RISULTATI

CLASSIFICA

CALENDARIO

SQUADRA

STAFF TECNICO

SOCIETA'

STORIA

STADIO PIOLA

JUNIORES

NAZIONALI

  MURO

REDAZIONE

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: mercoledý 08 dicembre 2021 - 17:26 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

.

.

.

La tabaccheria del tifoso


.

» TUTTE LE NEWS

   NOVARA FC
   EDITORIALI
   INTERVISTE
   CALCIO MERCATO
   INFO DAI TIFOSI
   ARCHIVIO FOTO
   IL FEDELISSIMO
   RADIO AZZURRA
 

» SPECIALI

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord

..
.PP
.P


.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31







.


L'editoriale Azzurro
Articoli correlati
Vuthaj "siamo forti e miglioreremo presto"
• il pensiero dell'attaccante azzurro oggi in gol
Mister Marchionni nel post gara
• l'analisi del tecnico azzurro
domenica 26 luglio 2020 - 12:00
di Massimo Barbero

Davvero difficile da interpretare la “ratio” delle nuove norme varate dall’Assemblea della Lega Pro che prevedono, tra l’altro, liste calciatori professionisti composte di un massimo di 22 elementi (giovani compresi). Per dare maggior spazio ai giovani si castra la possibilità delle società di mettere un vincolo a questi giovani con conseguenze a catena facilmente immaginabili.

Si tolgono incentivi e motivazioni ai club che vogliono investire nel vivaio (come ha fatto il Novara per oltre un decennio).

Eppoi perché cambiare ogni volta le regole, quest’anno tra l’altro a fine luglio? Un mercato già povero di capitali e di idee rischia di risultare completamente paralizzato perché chi ha operato come la società azzurra garantendosi un anno fa una lunga lista di ragazzi del 1998 di proprietà per un investimento mirato nel tempo quando le norme lo incoraggiavano… ora deve ricominciare tutto daccapo….

Logica suggerirebbe di vendere prima di comprare. Ma vendere a chi? Non è difficile immaginare una sessione estiva di trattative caratterizzata da soli scambi, con liquidità quasi azzerata.

Alla fine i play off hanno sancito il verdetto sportivamente più giusto. La Reggiana è la squadra che, almeno in semifinale e finale, ha mostrato il calcio migliore. Le dietrologie che volevano il Bari promosso ad ogni costo sono state sconfitte dalla legge del campo che ha premiato chi si è espresso al meglio nelle sfide decisive.

La promozione della squadra di Alvini accresce i meriti della truppa di Banchieri che è arrivata fin dove era possibile arrivare ed anche contro l’avversario più forte ha lottato al massimo delle proprie possibilità mantenendo il risultato incerto sino al 95’.

Vien da chiedersi che cosa avrebbe combinato la truppa azzurra se il campionato non fosse stato troncato a tre quarti del cammino e se non ci fosse stato in mezzo il cambio societario a troncare equilibri e prospettive.

Difficile pensare a qualcosa di meglio di una semifinale play off in un lotto di pretendenti tanto accreditato. Per fare il salto di qualità nella regular season forse sarebbero serviti una punta centrale, un esterno d’attacco in grado di fare la differenza (Cisco discreto in campionato, ma non ha fatto meglio di Peralta e Piscitella) ed un regista all’altezza del titolare Buzzegoli (Strechie non lo possiamo giudicare perché non è mai sceso in campo).

Con innesti mirati nella sessione invernale il secondo posto non sarebbe stato un obiettivo fuori dalla portata di questo Novara.

O almeno del Novara che si era visto fino al giorno del magico 4-0 sul Siena.

Nel bilancio di fine stagione non possiamo che ringraziare ancora Moreno Zebi che ha scelto una serie di ragazzi che sono andati al di là di ogni aspettativa. La rosa allestita la scorsa estate rimane un piccolo capolavoro se parametrata ai costi, alle esigenze societarie ed alla necessità di motivare coloro che avevano deluso nell’annata targata Viali-Sannino.

Ed al ds che lavorerà per il Cesena, accomuno Roberto Nespoli, sempre in prima linea, dall’inizio alla fine della stagione.E’ stata la dimostrazione che si può far calcio tenendo un occhio al budget.

E che i tifosi novaresi, se si parla loro chiaramente, sono in grado di seguire, applaudire ed apprezzare anche una squadra non costruita con ambizioni da primato.Una boccata d’ossigeno dopo un triennio molto complicato (ci metto anche la stagione Boscaglia dove pure l’obiettivo era stato sostanzialmente raggiunto) che accentua il rammarico per quella B persa quando era mancata soprattutto un po’ di naturale semplicità nel rapporto tra la dirigenza, la squadra e la piazza.

Per quanto riguarda il Novara ‪2020-21‬ invece… è tutto un rincorrersi di voci di ogni genere.
Dunque attendiamo gli eventi.

L’unica certezza è l’iscrizione al campionato ‪2020-21‬. E di questi tempi non è poco… Forza Novara sempre!!!

Ps: chiudo con un grazie al dottor Francese per l’impegno e la professionalità mostrate in un decennio al seguito degli azzurri.

Massimo Barbero

.


.

 Seguici su Facebook

.

 
.

.

.

» ULTIME NEWS
Marchionni: "Un successo del gruppo..."
• Le dichiarazioni del Mister al termine Novara-Lavagnese
Il tabellino di Novara-Lavagnese
• Tutti i numeri del match
Le formazioni ufficiali di Novara-Lavagnese
• Le scelte di Marchionni e Fasano
Novara-Lavagnese, si gioca!
• E' stato deciso che la gara si disputerÓ regolarmente
La Probabile Formazione Azzurra
• In vista di Novara-Lavagnese
I Convocati Azzurri
• In 21 per la sfida contro la Lavagnese

DATE DA RICORDARE
E' nato il NOVARA FC
• In mattinata la firma dell'atto notarile
Distrutti 113 anni di storia!
• tanti i responsabili di questo scempio
Il sogno si Ŕ avverato: SERIE A !!!
• Un traguardo storico
Ora non Ŕ piu' un sogno: SERIE B !!!
• Un lungo sogno che si Ŕ avverato


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 


  Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                         Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato alla squadra di calcio della città di Novara e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara on line dal 2000 da un'idea di Carlo Magretti  -  email: redazione@forzanovara.net 
All Rights Reserved - Copyright
© 2000-2025