Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: mercoledì 03 marzo 2021 - 20:48 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.



NovaraChannel.Tv

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.


L'editoriale Azzurro
Articoli correlati
Juventus U23-Novara su Azzurra FM!
• mercoledì pomeriggio dalle ore 17:30
Novara-Lecco anticipata alle 17:30
• il comunicato ufficiale
lunedì 22 febbraio 2021 - 08:29
di Massimo Barbero

Scrivevo mercoledì sera con nel cuore ancora un po’ di delusione per l’1-1 con il Livorno “A Carrara ci attende un’autentica battaglia sul campo di una squadra che tradizionalmente può contare su un attacco mitraglia ed ancor oggi schiera punte del calibro di Infantino, Caccavallo, Piscopo e Marilungo. Io piuttosto che impostare una partita difensiva con il rischio di perderla al primo errore me la giocherei a viso aperto senza snaturare il 4-2-3-1 che abbiamo proposto nelle ultime settimane. Non siamo capaci di contenere, né di gestire un risultato. Per vincere le partite dobbiamo semplicemente segnare un gol di più degli avversari”.

Per fortuna l’abbiamo giocata così, senza alchimie tattiche e senza modificare il nostro 4-2-3-1 al cospetto del 4-2-3-1 dei marmiferi. La forza di Banchieri si chiama coerenza. Il tecnico azzurro ha sempre creduto nella possibilità di raddrizzare la stagione e non ha mai smesso di ripeterlo a chiunque glielo chiedesse. Quando diceva che sarebbero bastati due-tre innesti “giusti” per svoltare ci chiedevamo che diavolo di richieste avesse mai fatto al duo Borghetti-Manari per cambiare la rotta di una stagione che aveva preso davvero una brutta piega. Invece gli sono stati sufficienti un Corsinelli, un Malotti ed un Rossetti per ridare equilibri ed unità d’intenti ad una squadra che dal primo tempo del derby con la Pro è tornata ad essere una squadra vera, con una propria identità tattica ed una fisionomia ben delineata.

A Carrara abbiamo trovato una tribuna molto meno rovente di quella che ci aveva accolto due anni e mezzo fa quando le partite a porte chiuse rappresentavano un’eccezione e non (purtroppo) la regola. E’ bastata una “ringhiata” di Maurizio Rullo per zittire quella parte di stadio che non aveva gradito qualche eccesso di tifo del presidente azzurro. Ne è venuta fuori una bella partita, corretta, senza inutili alchimie e con tante occasioni da una parte e dall’altra.

Già nella prima mezzora eravamo riusciti a creare due pericoli con quella conclusione di Panico deviata da Mazzini oltre la traversa e con quell’inserimento di Rossetti che sul passaggio di Lanini non è riuscito a scavalcare il portiere. Per conto la Carrarese riusciva a rendersi pericolosa quasi esclusivamente con gli assoli di Caccavallo che per almeno un tempo ha fatto ammattire Cagnano. Proprio da una giocata del numero 10 è nata l’azione del rigore che ha visto Corsinelli intervenire in ritardo su Infantino. Non c’è stato nemmeno il tempo di esultare per la parata di Lanni (al quinto penalty sventato) che siamo andati sotto per un’altra magia di Caccavallo che ha sorpreso il nostro portiere.

A differenza di quel che accadeva fino a qualche settimana fa nemmeno il gol subito ha cambiato la partita di un Novara che ha continuato a giocare come se nulla fosse accaduto. Era già successo qualcosa del genere a Pontedera quando solo la traversa aveva negato a Zunno il sacrosanto gol del pareggio. E’ il segnale che la squadra adesso ha preso consapevolezza nei propri mezzi e sa di poter colpire da un momento all’altro.

Questa volta l’ingresso in campo dell’ennesimo ragazzo sbocciato nel settore giovanile azzurro ha cambiato il volto di una gara che ha visto la Carrarese in costante difficoltà di fronte alle accelerazioni del nostro attaccante. Dopo la palombella dell’1-1 gli avversari sono stati costretti a raddoppiare ed a triplicare su Zunno con il risultato di aprire gli spazi per gli inserimenti dei compagni.

In attesa della moviola di “Depa” continuo a pensare che la palla fosse entrata su quel tirocross di Cagnano sporcato da un difensore avversario che Murolo dovrebbe aver allontanato ben oltre la linea di porta. Poco male, il 2-1 l’abbiamo segnato lo stesso quando la Carrarese ha avuto meno tempo per raddrizzare il risultato. Molto bravo Corsinelli a credere in quel pallone impossibile che un’uscita non felice di Mazzini ha regalato al nostro esterno.

Una volta in vantaggio non abbiamo sofferto granchè malgrado la stanchezza si fosse fatta sentire al cospetto di un avversario che aveva cambiato molto più di noi la formazione schierata nell’impegno infrasettimanale.

C’è da essere orgogliosi di questo Novara che ha corretto le sue falle più evidenti (la mancanza di un terzino destro e di un lottatore in grado di fare il “lavoro sporco” che un tempo era ad appannaggio di Bortolussi) e che nel contempo ha rilanciato gente come Pogliano, Collodel, Lanini e Zunno che adesso sono protagonisti assoluti in una squadra capace di cogliere 11 punti nelle ultime 6 partite.

Vietato abbassare la guardia però, la strada verso la salvezza è ancora molto lunga e guai a pensare che il peggio sia ormai alle spalle. Un girone fa le nostre sofferenze cominciarono proprio contro una Pro Sesto implacabile nello sfruttare i nostri regali. Quattro mesi dopo abbiamo l’occasione per prenderci una rivincita e svoltare davvero verso un finale di campionato più tranquillo…

Forza Novara sempre!!!

Massimo Barbero

.

.

 Seguici su Facebook

.

 
.

 Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.

.

» Ultime News
Le formazioni ufficiali di Juventus U23-Novara
• Le scelte di Zauli e Banchieri
La Probabile Formazione Azzurra
• in vista di Juventus U23-Novara
I Convocati Azzurri
• In 25 per la sfida contro la Juventus U23
Designazione arbitrale
• Scelta la quaterna di Juventus U23-Novara
Juventus U23-Novara su Azzurra FM!
• mercoledì pomeriggio dalle ore 17:30
Verso Juventus Under23-Novara
• il punto della situazione in casa azzurra
Novara-Lecco anticipata alle 17:30
• il comunicato ufficiale
Novara Primavera 3: tris calato!
• Lecco espugnata nella "prima stagionale"


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



  Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                                      Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2021  -  email: redazione@forzanovara.net 
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel