www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: mercoledì 25 aprile 2018 - 10:44 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

VenNov: la mix-zone azzurra
Articoli correlati
Under16: secondo posto e...
• ...Novara-Juventus ai quarti
Di Carlo:"Una sconfitta che fa male"
• l'analisi dell'allenatore azzurro
sabato 25 novembre 2017 - 17:51
Fonte: Novaracalcio.com

La zona mista dello stadio ‘Penzo’, dove un Novara tutto cuore ha conquistato la sua quarta vittoria esterna, ospita gli Azzurri il ds Teti, Mister Corini, Andrea Orlandi e Federico Casarini, che hanno commentato così lo splendido 3-1 azzurro.

Teti: “Abbiamo vinto una grande battaglia su un campo difficile, giocando sempre a testa alta; nel primo tempo abbiamo avuto il dominio del gioco, nella ripresa loro sono venuti fuori bene, è una vittoria che abbiamo cercato, da squadra generosa: nei momenti difficili cerchiamo le risorse per uscirne, senza sbraitare. Dobbiamo avere la forza di pensare partita in partita e far sì che le gare in casa tornino a essere la nostra forza; oggi siamo riusciti sempre a rispondere colpo su colpo e questo ci deve far riflettere. Non è mai solo un giocatore che può fare la squadra, è piuttosto la squadra che aiuta i giocatori a rientrare e dare il massimo. Maniero è un giocatore che si sposa bene con le caratteristiche dei suoi compagni, oggi ha fatto una buona prova e ha le qualità per continuare a fare bene e consentire a tutti i suoi colleghi di reparto di esprimersi al meglio”.

Casarini: “Sono uscito solo per una botta, la caviglia sta bene e ho riprovato una sensazione di benessere che non provavo da un po’. Ne avevo ancora, ma ero stato ammonito quindi sono uscito per scelta tecnica. Questa è una squadra fatta di uomini che possono dare tanto, se abbiamo fatto fatica a trovare i risultati non è per la mia assenza, in settimana ci siamo guardati negli occhi e ci si siamo concentrati sulla strada da seguire, è stato bravo il Mister a capire come il Venezia poteva metterci in difficoltà. Derby? Perderlo in quel modo ci ha fatto male e ci dispiace ancora oggi, per noi e per i tifosi; abbiamo tirato una riga e capito che per fare risultato bisogna metterci qualcosa in più, e oggi si è visto, venire a fare punti a Venezia è difficile per tutti. Tabù Piola? Dobbiamo stare tranquilli, ci toglieremo delle grosse soddisfazioni anche in casa”.

Orlandi: “Vedo queste partite come un processo di evoluzione in un nuovo ruolo, devo dire grazie al Mister per la fiducia, se sto crescendo in consapevolezza è soprattutto merito suo; oggi dovevamo mettere in campo gli attributi, ci siamo posti degli obiettivi personali e di squadra per capire dove vogliamo arrivare e in campo si è visto. Nella ripresa ci aspettavamo un cambio di marcia da parte loro, sapevamo che ci volevano pressare alti ma siamo stati bravi a compattarci e a essere sporchi al punto giusto nei disimpegni. In certi momenti è importante spazzare via senza fronzoli, in casa come in trasferta”.

Corini: “Venivamo da un periodo in cui abbiamo pagato oltre i nostri demeriti e la vittoria di oggi è meritata, aver recuperato giocatori importanti è fondamentale, abbiamo fatto un percorso spesso tortuoso, ma stiamo valorizzando tanti giovani e se riusciremo a mantenere questa profondità di rosa almeno fino alla sosta potremo far valere il nostro valore. L’unico difetto della gara di oggi è non averla chiusa prima, ci siamo andati vicino subito con Calderoni; quando ho capito che Falzerano potesse dare fastidio ho cambiato le posizioni di Dickmann e Moscati e ci siamo sistemati meglio, poi abbiamo sofferto nel finale ma ne è valsa la pena. Troest? Si è sempre fatto trovare pronto, ho valutato fino alla fine la possibilità di schierare Del Fabro ma è reduce da una brutta frattura, ho preferito un giocatore sicuro anche per destreggiarci meglio nel gioco aereo. Da Cruz? La società è stata brava a scovarlo, l’ho seguito in tv, sa fare gol e sa fare assist, da prima punta può ancora fare meglio, in coppia con Maniero può fare cose interessanti”.

Novaracalcio.com

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Verso EmNov...
• Il punto sugli azzurri
Prevendita Empoli-Novara
• tutte le info per il settore "ospiti"
Figurine azzurre: Flavio Gioria
• di Massimo Barbero
Under17 ai play off...
• ...c'è Napoli-Novara
Under16: secondo posto e...
• ...Novara-Juventus ai quarti
Di Carlo:"Una sconfitta che fa male"
• l'analisi dell'allenatore azzurro
L'editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero
Novara-Venezia 1-3
• Il tabellino del match


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel