www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: venerdì 21 febbraio 2020 - 13:06 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

L'editoriale Azzurro
Articoli correlati
Azzurri in Radio con Diego Peralta (e coll.telef. con il DS Urbano)
• giovedì sera dalle 19:05 su Radio Azzurra FM
Prevendita Biglietti Pro Vercelli-Novara
• tutte le info
martedì 22 gennaio 2019 - 09:33
di Massimo Barbero

Una vittoria in trasferta nella sera del ritorno di Buba e Pablo è un bel modo di onorare la festività di San Gaudenzio.

A piccoli passi questo Novara prova a riavvicinarsi al cuore della sua gente. La strada da fare certamente è ancora tanta, ma se ripenso alla terribile notte del colpaccio al “Piola” targato Cais devo convenire che in questi 75 giorni… abbiamo ritrovato una squadra almeno credibile.

21 ottobre Pistoia, 21 novembre Arzachena… il calendario suggeriva che era giunta l’ora di piazzare un altro colpo esterno dopo i rimpianti per i punti lasciati per strada nelle ultime esibizioni fuori casa, Siena in primis.

Il 2019 è cominciato esattamente come era si era concluso il 2018. Con un 1-0 che ci ha tenuto sulle spine sino al triplice fischio finale per un immediato vantaggio a cui non ha mai fatto seguito il sollievo del raddoppio. Con il Pontedera avevamo sprecato un’incredibile messe di occasioni sottoporta. Stavolta abbiamo creato meno, ma anche sofferto di meno nella ripresa.

L’Albissola si è riversata di rado nella nostra area di rigore, però quando l’ha fatto ci ha messo di frequente in imbarazzo per la supremazia mostrata dagli attaccanti di casa nei duelli aerei, accentuati dal contesto di un campo dalle dimensioni ridotte.Il Novara è partito convinto ed ha spinto subito, trovando il gol grazie all’abilità di Cacia nello sfruttare una sciagurata apertura dell’esperto Rossini.

Sull’1-0 abbiamo scelto, colpevolmente, di rallentare un po’ nella convinzione, forse, di poter sfruttare gli spazi che un Albissola sbilanciata in avanti ci avrebbe concesso. Invece Bellucci, saggiamente, non ha snaturato le caratteristiche dei suoi. I padroni di casa sono rimasti prudentemente dietro la linea della palla per restare aggrappati alla partita, nella speranza di poter sfruttare comunque, prima o poi, le accelerazioni dei due esterni d’attacco o qualche situazione da palla inattiva.

Probabilmente Viali nell’intervallo ha dato una piccola strigliata agli azzurri che alla ripresa delle ostilità sono rientrati con maggiore convinzione alla ricerca del 2-0 costringendo subito Piccardo ad una parata decisiva su Schiavi. Nel momento in cui sembravamo padroni della situazione è arrivata l’occasione più nitida per l’Albissola con Di Gregorio decisivo sulla girata ravvicinata di Cais.Un pericolo che ci ha spaventato caricando i locali che hanno conquistato una pericolosa serie di calci d’angolo. Viali ha cambiato l’inerzia del match inserendo Pablo.

Sono bastati isolati sprazzi del miglior Gonzalez per rianimare i cuori azzurri sugli spalti, caricare i compagni ed intimorire i difensori di casa, permettendoci di riprendere il controllo del gioco.Nell’ultima mezzora ho quasi avuto la sensazione che si divertissero là davanti nel giocare assieme.

In particolare Nico Schiavi che è sembrato maggiormente “responsabilizzato” dalla voglia di favorire il reinserimento di Pablo, di aiutare per una volta l’Amico-grande calciatore che non gli ha mai negato una mano nei giorni dell’emozione per l’esordio in prima squadra o dei dubbi per una panchina prolungata.

Il problema è che l’1-0 è una dote troppo risicata per non trattenere il fiato con apprensione ad ogni palla inattiva. Ho sentito Viali esultare come per un gol segnato quando è sfumato il pericolo di una delle ultime punizioni scagliate verso la nostra area di rigore.E’ difficile raccontare un’emozione.

Ma quello che abbiamo provato quando abbiamo visto alzarsi la lavagnetta con il numero 17 è stato qualcosa di speciale che spettatori ed addetti ai lavori di casa non potevano capire. “E’ tornato Pablo Gonzalez!!!” urlavano dalla curva mentre in tribuna batteva forte il cuore di giovani e meno giovani.

Lo stesso discorso vale ovviamente per “Buba” il cui ingresso in campo (dal primo minuto) è stato annacquato soltanto dalla contemporanea entrata in scena degli altri 21 protagonisti. Mi è sembrato di tornare, per un attimo, a Bari o Pescara nei due mercoledì sera ravvicinati dell’ultimo grande sogno azzurro.“Odio il calciomercato!!!”

Era il “mantra” con cui si era sfogata la tifosissima figlia di Marco Foti dopo aver appreso dell’ennesima cessione di uno dei suoi beniamini durante la stagione ‪2016-17‬. Con una trentina (abbondante) di anni in più sulle spalle… anch’io odio il calciomercato. Perché negli ultimi anni ci ha privato in corsa di tanti cuori azzurri (a San Gaudenzio di due anni fa esordiva in serie A all’Olimpico Paolo Faragò) Perché avrei preferito fosse già concluso alla ripresa dell’attuale campionato come era stato deciso in estate.

Perché adesso che abbiamo imboccato un sentiero di continuità non toccherei troppo questa rosa: via Ronaldo (per motivi regolamentari, ambientali ed anche per non togliere spazio a Fonseca) dentro un difensore “under” e avanti così fino alla fine. Basti pensare che uno dei giocatori più giustamente discussi di questo biennio (Sciaudone) è attualmente uno di quelli a cui possiamo rinunciare meno facilmente a cuor leggero.

Perché con Bianchi ai box è rimasto il nostro centrocampista con maggiori attitudini in copertura. Ci fa arrabbiare quando ciabatta regolarmente ghiotte occasioni in area avversaria, ma specialmente in trasferta è prezioso nelle chiusure, nel proteggere la difesa sui tanti palloni sporchi.

In un campionato “normale” ora staremmo pregustando una domenica pomeriggio da vivere in uno stadio un po’ più gremito del solito per accogliere il ritorno di Buba e Pablo…

La Lega di C invece ha deciso di piazzare i turni infrasettimanali a dicembre (ce ne sono stati 2), gennaio e febbraio… anziché a marzo ed aprile come logica imporrebbe…

Stavolta non è questione di recuperi perché il calendario venne stilato il 12 settembre prima dell’ingresso in scena del Tar, ma solo di un po’ di buon senso… Ed allora tra 48 ore si riparte…. Tutti ai posti di combattimento… Chi può al “Piola”, gli altri a soffrire (e speriamo gioire) altrove…

Forza Novara sempre!!!

Massimo Barbero

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Designazione Arbitrale
• scelta la terna di lunedì sera
Pro Vercelli-Novara: la prima partita in assoluto
• di Gianfranco Capra
Rivivi Azzurri in Radio (20^puntata)
• con Diego Peralta e il DS Urbano
Azzurri in Radio con Diego Peralta (e coll.telef. con il DS Urbano)
• giovedì sera dalle 19:05 su Radio Azzurra FM
Prevendita Biglietti Pro Vercelli-Novara
• tutte le info
Pro Vercelli, Petrovic: "Contro il Novara dobbiamo far meglio"
• Fonte: tuttoc
Verso Pro Vercelli-Novara
• il punto
Novara: Nico Schiavi fermato per 1 giornata
• dal giudice sportivo


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel