www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: martedì 17 settembre 2019 - 14:54 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

L'editoriale Azzurro
Articoli correlati
Chi Sale/Chi Scende
• dopo Pontedera-Novara
L'analisi di mister Guidetti...
• ...al termine di Pontedera Novara
domenica 02 giugno 2019 - 12:00
di Massimo Barbero

La calma piatta (almeno apparente) che regna ancora a Novarello mi autorizza a divagare per un’altra domenica.

La serie B ‪2018-19‬ stava terminando proprio come era cominciata: con un colpo di mano dei “soliti noti” che stavolta però hanno trovato un ostacolo più fiero nel Tar, adesso legittimato ad intervenire subito dalle modifiche legislative operate tra autunno ed inverno.Oggi a gridare allo scandalo, all’ingiustizia ed al complotto sono tifosi ed opinionisti di Foggia, Salerno e Venezia (e fino a mercoledì sera di Palermo) a conferma che il diritto sportivo, quando è coinvolta la “tua” squadra, diventa materia più opinabile di un calcio di rigore dubbio.

Eppure non sarebbe così difficile abbinare passione ad equilibrio ed obiettività. Leggete cos’ha scritto l’amico Mauro Mazzarella sul sempre aggiornato ed interessante “Salernitana News”: “Va ribadito per l’ennesima volta il totale fallimento delle frettolose ed autolesionistiche decisioni della Lega che, anziché bloccare tutto in attesa dell’epilogo sul fronte giudiziario, ha portato avanti un atto di forza smontato dal corso degli eventi”.

Ineccepibile, non serve aggiungere una virgola.Sono particolarmente contento che a Novara società, colleghi avvocati, amici tifosi e colleghi giornalisti nel corso della scorsa estate (poi autunno) abbiano evitato di strepitare ai 4 venti la loro indignazione con toni eccessivi come si usava fare (e si usa) quasi dappertutto altrove. Nel nostro piccolo abbiamo dato un esempio da seguire, forse irrilevante ai fini pratici, ma di cui essere almeno un po’ orgogliosi.Inutile dilungarsi oltre sul Lotito che fa il “bello ed il cattivo tempo” o sul Balata che diventa persino (involontariamente) spassoso quando dichiara che quello che sta per concludersi “è stato il campionato più bello dalla nascita della Lega B”.

Oppure quando fingeva di essersi dimenticato di quello che lui stesso aveva dichiarato ai primi di ottobre quando sarebbe stato il momento di riammettere in B l’Entella in ossequio della pronuncia del Collegio di Garanzia: “Riscrivendo la classifica dell’anno scorso, l’Entella dovrebbe fare i playout col Novara”.

Perché il 13 maggio ha deciso che, di colpo, questa regola non valeva più?A distanza di un anno dalla folle estate scorsa continuo a ritenere che un protagonista in particolare sia riuscito ad eccellere nell’immaginaria graduatoria dello spettacolo a cui abbiamo assistito. Un po’ come quando si danno le pagelle al termine di una partita e dobbiamo scegliere il peggiore in campo. Il Presidente del Collegio di Garanzia del Coni, quale massimo organo della Giustizia Sportiva, aveva più di tutti gli altri il dovere di evitare che le norme venissero prese a calci dai soliti noti.

Invece quella famigerata “sospensiva” anti Novara del 10 agosto era stato il grimaldello che ha permesso a Cellino e Lotito e C di far passare l’assurdo progetto della B a 19 squadre che senza quel decreto non avrebbe mai avuto ragione di esistere.Attenzione, l’organo collegiale di legittimità aveva tutto il diritto, anzi il dovere, di ribaltare le due sentenze pro Novara (e forse pro Catania) se riteneva che vi fossero i presupposti per decidere in tal senso. Ma avrebbe dovuto farlo con una pronuncia ben motivata (esattamente come lo erano state quelle emesse da Tfn e Caf pochi giorni prima) al termine di un’udienza consumata nel rispetto dei diritti della parti (ed indirettamente delle professionalità dei colleghi Giudici che si erano già pronunciati sul punto) e delle tempistiche dalla stagione sportiva. Non mediante un decreto cautelare monocratico forse sbandierato ai quattro venti già diversi giorni prima della sua emissione.

Come mai la “Gazzetta” già una settimana prima sapeva che proprio quel venerdì 10 agosto sarebbe potuto accadere qualcosa al Collegio di Garanzia che avrebbe ribaltato la questione ripescaggi? Quando la “rosea” l’ha scritto (venerdì 3 agosto) non erano ancora uscite le motivazioni del giudizio di secondo grado e dunque nessuno aveva ancora potuto depositare dei ricorsi e nemmeno delle domande cautelari. La data del 10 agosto peraltro era sfuggita anche ad uno dei legali della Ternana in un’intervista “vedremo se il 10 agosto succederà qualcosa…”, proprio nei giorni in cui Bandecchi e c sembravano essersi stranamente quietati. Perché da allora né Frattini, né il Collegio di Garanzia, né altri giudici sportivi hanno mai più sospeso nulla?

Perché non abbiamo visto “sospendere” le delibere federali che hanno varato la B a 19 squadre o quella di Lega B che ha cancellato i play out e con loro il Palermo, senza nemmeno attendere lo scontato appello dei rosanero? Sono convinto che se non ci avesse pensato il Tar… Lotito e c l’avrebbero fatta franca anche stavolta…Da Avvocato e da appassionato di sport, non riesco ancora ad accettare come sia stata trattata l’intera questione da Ferragosto in poi dal presidente Frattini: tra “tweet”, proclami (“il 7 settembre avrete giustizia!”), condivisioni di articoli di parte ed interviste spesso subito smentite… mi era sembrato di vivere una situazione a metà tra una poco riuscita campagna elettorale ed una “fiction” non molto credibile.

Ovviamente i protagonisti di questo teatrino che ci aveva a lungo “allietato” (si fa per dire…) durante e dopo le vacanze erano stati tanti, troppi, ma almeno chi aveva il compito di decidere aveva il dovere di chiamarsi fuori rimanendo in silenzio e “super partes”. Al resto ci hanno pensato Tar e Consiglio di Stato con sospensive rapidamente sconfessate, una volta persino dalla stessa Sezione che le aveva appena emesse.Non ci risolleva il morale neanche sapere che la regola che tifosi di ogni latitudine invocavano da anni (“scegliete le meglio piazzate in classifica senza troppe complicazioni!”) sia stata finalmente recepita dal Consiglio Federale di fine gennaio scorso.

Ed altrettanto dicasi per i nuovi criteri di ripescaggio in B e in C (ora ipotesi residuale rispetto alla riammissione) che, parificando nelle tempistiche le sanzioni per illecito amministrativo a quelle per illecito sportivo, accolgono definitivamente la tesi avanzata nel ricorso depositato dalla società azzurra a fine giugno 2018.Tornando al calcio giocato, nemmeno l’anonimo campionato di C poi disputato dal Novara ci offre qualche lenimento (un po’ autolesionistico in verità) al ricordo di questa assurda vicenda…

L’unico aspetto è che ci può strappare un timido sorriso è che in fondo Lotito, almeno lui, sembra essersi tirato la zappa sui piedi. Con una B a 22 squadre, completata da 3 società ripescate ad agosto inoltrato, probabilmente la sua Salernitana oggi sarebbe davvero già in vacanza, con 5 squadre alle proprie spalle… O forse ce lo metterà nello stoppino anche stavolta… manovrando silenziosamente dietro le quinte la scelta “politica” di una B a 22, con Venezia, Salernitana e Foggia subito dentro per evitare un’altra estate di tribunali…

In fondo basta una “sospensiva” del Tar per ripiombare nel caos più assoluto a giugno inoltrato. Certo, farebbe una gran bella figura di cacca… ma presto se ne dimenticherebbero tutti. Nel mentre lui rimarrebbe in B… noi invece chissà quando ci ritorneremo… Forza Novara sempre!!!

Ps: chiudo con un ringraziamento ed un rimpianto per l’impresa soltanto sfiorata dalla nostra Berretti a Chiavari. Avevamo rimontato 3 gol nel secondo tempo, ma poi l’Entella si è ripresa la finale segnando altre due volte (4-3 il risultato) nei minuti di recupero. Ora tocca all’Under 16 di Banchieri in semifinale contro il Monza.

Forza Azzurrini!!!

Massimo Barbero

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Il prossimo avversario: la Pergolettese
• uno sguardo ai prossimi rivali degli azzurri
Prevendita biglietti Novara-Pergolettese
• tutte le info
Programma Allenamenti Azzurri
• verso Novara-Pergolettese
L'editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero
Chi Sale/Chi Scende
• dopo Pontedera-Novara
L'analisi di mister Guidetti...
• ...al termine di Pontedera Novara
Cesare Pogliano in mix zone
• il video dell'intervista (novaracalcio.com)
Pontedera-Novara 0-0: il tabellino
• i numeri del match


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel