www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: giovedì 05 dicembre 2019 - 20:42 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

L'editoriale Azzurro
Articoli correlati
Azzurri in Radio con Davide BOVE!
• giovedì pom. dalle ore 19:05
Prevendita bigl. Pro Patria-Novara
• tutte le info per il settore "ospiti"
domenica 11 agosto 2019 - 08:46
di Massimo Barbero

Quanto vale questo Novara? A poco più di due settimane dall’esordio in campionato mi è davvero difficile parametrare il valore di questa rosa in rapporto a quello delle avversarie che affronteremo dal 26 agosto in poi.

Nell’estate di Boscaglia avevo la sensazione che, malgrado ci fossero indubbiamente indeboliti, saremmo comunque riusciti a barcamenarci nel campionato di serie B e così in effetti poi è stato.

Nel precampionato di Corini erano già emerse preoccupanti difficoltà a tradurre il nostro gioco in vere e proprie palle gol e questo limite ha purtroppo caratterizzato tutta la prima parte di stagione (almeno fino all’arrivo di Puscas… ma nel frattempo si erano aggiunti anche evidenti problemi difensivi che poi ci sarebbero costati la retrocessione).

Nel mese di agosto di un anno fa mi illudevo che, nella peggiore delle ipotesi, avremmo lottato per uno dei primissimi posti del campionato di C ed, ahimè, invece mi stavo sbagliando alla grande…

Ora faccio fatica a giudicare il nuovo Novara dai due test visti a luglio a Novarello e da quello scivolato via ieri, nel caldo opprimente di un sabato pomeriggio preferragostano, al “Piola” contro l’ambizioso Seregno di Cristian Bertani.

Temo sia un’impasse oggettiva, accentuata dalla repentina eliminazione di Tim Cup e dal fatto di non disputare la Coppa Italia minore (come invece sta capitando alla Juventus Under 23).

E’ questo il rischio maggiore a cui andiamo incontro o, se preferite, la difficoltà principale che Zebi e Banchieri devono superare, possibilmente senza intoppi: quello di arrivare alla prima di campionato senza aver capito bene quanto valiamo e cosa ci manca. Se ds e mister, al di là delle dichiarazioni di rito, dimostreranno coi fatti di aver saputo leggere in maniera corretta situazione ed eventuali problemi… potremo dire di aver già fatto un grosso passo in avanti nella costruzione di una squadra almeno in grado di reggere la categoria. E magari capace di farci divertire un po’ di più di quanto non sia accaduto negli anni passati.

Non ci aiuta più di tanto nemmeno la sfida di Francavilla (che non ho visto, fatta eccezione per una ventina di minuti sbirciati sullo scomodo display del cellulare). Perché poteva finire in mille altre maniere senza che nessuno avesse da gridare allo scandalo. Perché l’abbiamo affrontata senza almeno 5 nuovi acquisti (Cagnano, Pogliano, Cassandro, Bortolussi e Piscitella) che, con ogni probabilità, saranno a disposizione per la prima di campionato.Ed allora provo a buttare lì qualche impressione, ben conscio che il margine di errore nelle mie valutazioni oggi è comprensibilmente ben più alto del solito.

Davanti l’arrivo di Bortolussi e Piscitella ha subito fatto fare un salto di qualità ad un reparto che nei primissimi impegni stagionali era risultato davvero ai minimi termini. L’ex della Lucchese, per caratteristiche, sembra il terminale ideale per una squadra come quella immaginata da Banchieri.

E’ bastato sostituirlo nel finale dell’allenamento congiunto con il Seregno per perdere un punto di riferimento avanzato in grado di far salire la squadra anche nei momenti di pressione avversaria. Piscitella si è presentato con qualche numero di rilievo ed uno spirito di sacrificio apprezzabile. Ovviamente ci vuole tempo per vincere uno scetticismo retaggio di tante occasioni fallite, ma le qualità ci sono, è indubbio.

A Pablo chiediamo solamente di fare il Pablo… il giocatore in grado di accendersi da un momento all’altro con la giocata risolutiva. E comunque di dare l’esempio, a giovani e non, con la sua serietà ed il suo attaccamento alla maglia. Deve stare tranquillo ed i gol arriveranno senz’altro. Come è successo nelle primissime amichevoli giocate.

Piuttosto ad un reparto siffatto, al momento, mancano delle vere alternative perché finora Kanis e Peralta non hanno mai mostrato di avere compiuto quel salto di qualità che si attendeva da loro dopo parentesi in prestito illuminate da sprazzi di rendimento incoraggianti.

Il centrocampo è forse il reparto che ci dà maggiori garanzie perché non ci sono volti nuovi (fatta eccezione per il giovanissimo Petricci). Un anno fa era composto, per quanto riguarda la formazione tipo, da uomini reduci da esperienze in categoria superiore, ma che alla prova dei fatti hanno faticato terribilmente a calarsi in una serie C in cui occorrono anche gambe, corsa, coraggio e sfrontatezza.

Oggi sembra esserci un giusto mix tra elementi d’esperienza (Buba ed un Bianchi in buone condizioni) e ragazzi che non sono più debuttanti (Collodel, Fonseca, Nardi) e che, anzi, sembrano aver cominciato la stagione con la convinzione di poter fare un ulteriore salto di qualità. Senza dimenticare Nico Schiavi, fermo ai box sin dall’amichevole di Milanello, che l’anno scorso a lungo era stato uno dei trascinatori di una squadra altalenante. Ovviamente molto dipenderà dallo spirito con cui scenderanno in campo i tre davanti.

Soltanto il sacrificio di tutti permetterà al centrocampo di reggere di fronte alle avversarie più attrezzate.Arrivo alla difesa per dire che le carenze mostrate dagli esterni nella passata stagione lasciano sperare che si possa vedere almeno qualcosa di meglio.

Ed in effetti sulla destra il bolognese Cassandro ed il nostro Barbieri si muovono in maniera decisamente interessante. E sulla sinistra, come alternativa a Visconti, Cagnano sembra poter dare certamente qualcosa di più di uno Zappa che non si è quai mai visto nello scorso campionato (fatta eccezione per il benedetto rigore guadagnato contro la Pro).

Le riserve principali riguardano il pacchetto centrale (specialmente dopo lo stop a Bove) ed il ruolo di portiere (Benedettini sarà il titolare o no?).

Purtroppo Sbraga non ha mai fugato i dubbi emersi sin dalle sue prime apparizioni in azzurro, quando non era al meglio dal punto di vista fisico. Al di là dei gol, il valore di Bellich, dopo mezza stagione nel dimenticatoio, è ancora tutto da scoprire.
Pogliano mi sembra un po’ troppo macchinoso in certi movimenti e Tartaglia (meglio come centrale che come laterale l’anno passato) ha la zavorra di una squalifica non trascurabile sulle spalle.

La solidità del reparto arretrato è basilare per poter cullare e praticare, senza particolari assilli, il calcio offensivo che le squadre di Banchieri di solito mostrano.In queste due settimane inoltre è di fondamentale importanza prendere confidenza con il sintetico del “Piola” per farci trovare pronti la sera del 26 agosto… quando le parole lasceranno spazio alla spietata sentenza dei punti.

Dopo due anni amari… dobbiamo tornare a dettar legge almeno in casa nostra. Buon Ferragosto a tutti e…

Forza Novara sempre!!!

Massimo Barbero

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Rivivi "Azzurri in Radio"
• con ospite Davide Bove
Quante battaglie fra Novara e Pro Patria!
• di Gianfranco Capra
Azzurri in Radio con Davide BOVE!
• giovedì pom. dalle ore 19:05
Designazioni Arbitrali
• Fontani per Pro Patria-Novara
Bove torna in campo a distanza di sette mesi
• fonte: Tuttoc
Prevendita bigl. Pro Patria-Novara
• tutte le info per il settore "ospiti"
Programma Allenamenti Azzurri
• verso Pro Patria-Novara
Mi ricordo quella volta che…
• 19 ottobre 2008: Pro Patria-Novara 0-1


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel