www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: domenica 29 marzo 2020 - 08:25 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

L'editoriale Azzurro
Articoli correlati
L'addio a Walter Stipari
• si è spento l'ex presidente azzurro
L'editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero
lunedì 30 settembre 2019 - 09:38
di Massimo Barbero

Vai Tommaso, vai!

L’immagine del diciassettenne cresciuto a Novarello che corre impazzito di gioia, inseguito dai compagni in festa, dopo aver segnato il gol decisivo ce la porteremo nel cuore per tutta la settimana.

Fino al momento del derby di sabato sera quando comincerà tutt’un’altra storia e quello che Azzurri e bianchi hanno fatto in queste prime 7 partite di campionato, almeno per 90 minuti, conterà relativamente.

Mister Banchieri non ha mai avuto dubbi. Fin dal primo giorno di ritiro ha puntato sul ragazzo che aveva allenato un paio di stagioni di fa proponendogli subito l’assaggio di una gara intera da titolare contro un Milan quasi al completo. Non ha esitato a schierarlo con il Lecco, una volta superato lo stop determinato da un piccolo guaio muscolare. E soprattutto a riproporlo a Pontedera dopo un esordio non certo all’altezza delle aspettative. Per questo considero il tecnico azzurro il grande artefice di questa vittoria e di questo provvisorio (ma entusiasmante) terzo posto.

Nel calcio gli addetti ai lavori usano spesso riempirsi la bocca con i bei discorsi sui giovani, ma alle prime difficoltà quasi sempre virano sulla strada più “sicura”. Banchieri e la società azzurra invece hanno mostrato coerenza e determinazione nel difendere una scelta, a costo di rischiare di loro se le cose non fossero andate bene in Toscana o nelle giornate successive.

La chiudo qui perché so che per Barbieri il difficile arriva ora. Confermarsi nello sport è sempre la cosa più complicata, figuriamoci a 17 anni quando la testa può mettersi di colpo a girare troppo velocemente. Ma non sarebbe giusto nemmeno rovinare a Tommaso il risveglio più bello della sua vita con noiosi “pipponi” intrisi di presunta esperienza.

Oggi deve solo pensare a godersi questa giornata. Domani, dal primo minuto dell’allenamento del martedì, si ricomincia daccapo, come se nulla fosse successo.

Mi aspettavo di vedere una brutta partita contro l’Albinoleffe e la realtà ha confermato le aspettative. Sembra che mister Mondonico abbia lasciato la sua impronta alla squadra che aveva guidato per anni in B con risultati gratificanti. Da allora la compagine nata in Val Seriana ha cambiato categoria ed un’infinità di allenatori, ma non lo spartito che la porta quasi sempre ad andare in campo più per distruggere il gioco avversario che per costruirlo, come se quel 3-5-2 fosse un marchio di fabbrica da riproporre all’infinito.

La gara di ieri non è stata molto diversa da quella vissuta a Bergamo nel 2015 con Toscano allenatore nel giovedì pomeriggio prepasquale delle code infinite sulla A4.

Allora non avevamo potuto schierare Buzzegoli per squalifica, ieri non l’abbiamo fatto per scelta e questa mossa di Banchieri rimane (malgrado il felice esito finale) l’unica ombra nella preparazione di una sfida che non poteva che essere affrontata in questa maniera: cercando di rischiare il meno possibile per provare a colpire nella prima occasione utile. Per carità, Fonseca per temperamento ed inventiva, non può essere nemmeno accostato al Miglietta novarese. Però “Buba” rimane “Buba”… ha l’esperienza e le qualità per risolvere da un momento all’altro anche un match che pare bloccato. Ieri ha battuto lui quella punizione che ha originato il delizioso cross di Piscitella e l’inserimento decisivo di Barbieri.

Tra il nostro “Buba” ed il loro Genevier (il francese ha un anno in più) chi rimane il più forte?Per il resto mi sarei aspettato qualcosa di meglio dalle mezzali di qualità (intendo Peralta e Schiavi) per creare qualche situazione di superiorità numerica che invece è stata puntualmente sventata dagli avversari, quando necessario con il fallo tattico. Non concordo con le valutazioni di chi ha bocciato Bortolussi che ha dovuto coprire una zona di campo amplissima, spesso sfidando i difensori ospiti in inferiorità numerica.Nella ripresa le squadre si sono allungate un po’.

Ruffini ha sprecato una buona palla di Kouko, ma anche il Novara aveva avuto più spazi per gli inserimenti di Schiavi e Peralta, ancor prima del gol partita.Una volta in svantaggio l’Albinoleffe ha fatto fatica ad orchestrare una reazione perché non era semplice cambiare in corsa il modo di stare in campo. I celesti (ieri in giallorosso) hanno ripetuto in tutto e per tutto la trasferta di Vercelli quando, una volta andati sotto, ci avevano messo troppo tempo prima di riuscire a rendersi pericolosi.Ieri non è successo praticamente nulla fino a quell’occasione nata da un rimpallo sulla conclusione di Giorgione che ha liberato in area lo sciagurato Ravasio. Da quel momento però è stato un inferno per noi perché gli ospiti hanno avuto altre tre ghiotte opportunità (una regalata dall’arbitro che non ha fischiato un fallo evidente su Pablo) e Pogliano ha dovuto compiere un salvataggio che vale un gol segnato. Mi è tornato in mente ancora il finale di gara al “Piola” vercellese quando nel caos dell’ultimo assalto la squadra di Zaffaroni aveva mancato il pari per colpa di un clamoroso errore sottoporta e di un netto rigore negato.

Nel momento più difficile il Novara ha potuto contare sul sostegno di un pubblico che ha finalmente affiancato la Curva Nord raddoppiando l’incitamento agli Azzurri per aiutarli a difendere il prezioso vantaggio. Quest’anno quando c’è da soffrire la gente sugli spalti risponde presente e questo è indubbiamente un grande aiuto.Ho apprezzato nel dopogara le dichiarazioni di mister Banchieri, attento a non caricare di significati eccessivi la gara con la Pro Vercelli.

L’anno scorso eravamo decisamente meno competitivi dei bianchi e dovevamo inventarci qualcosa (chiamatelo cuore, orgoglio o semplice effetto “fun cool”) per sovvertire il pronostico dettato dai valori delineati dalla classifica.

Quest’anno, al momento, non è così ed a noi basta che gli Azzurri vadano in campo con la stessa grinta e la medesima personalità sfoggiata nel primo mese di campionato. Ovviamente non possiamo permetterci nulla di meno, ma non serve neanche nulla di più di quello che abbiamo già visto finora, almeno dal punto di vista temperamentale. La vera delusione sarebbe non riuscire a vivere questa sfida al massimo delle nostre possibilità per un po’ di tensione o emozione aggiuntiva. Giochiamola tutti assieme semplicemente come abbiamo fatto fino adesso, in campo e sugli spalti…

Forza Novara sempre!!!

Massimo Barbero

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Storie Azzurre
• Quell’accendino dai distinti…
Pres Cianci "tagli stipendi? Nell'emergenza si faccia fronte comune"
• intervistato da "La Stampa"
Ghirelli: "Riforme irrinunciabili, la Serie C ha bisogno di benzina"
• fonte: tuttoc
Ciao Geometrone!
• di Massimo Barbero
L'addio a Walter Stipari
• si è spento l'ex presidente azzurro
L'editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero
Serie C: ripresa torneo ad inizio Maggio?
• ipotesi al vaglio dei massimi organi sportivi
Ghirelli: "Calcio a rischio. Deve capire suo posto dopo emergenza"
• fonte: tuttoc


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel