www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: mercoledì 16 ottobre 2019 - 18:06 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

Il Novara degli anni 50: quando eravamo di serie “A”
Articoli correlati
Mi ricordo quella volta che…
• 16 febbraio 1997: Novara-Carrarese 0-0
Designazioni Arbitrali
• Angelucci per Novara-Carrarese
martedì 08 ottobre 2019 - 16:44
di Gianfranco Capra

Una curiosità.

Il Novara calcio, dopo la guerra, tornò in serie “A” nell’aprile del 1948, guidato da un grande Silvio Piola.
Il bello di quei tempi memorabili (per chi li ha vissuti) è che non eravamo precipitati nel professionismo più estremo, con ingaggi e stipendi da favola, come si usa da molti anni.

Questa breve premessa è per raccontarvi I “lavori” che facevano i giocatori del Novara anni Cinquanta, quando certi “lussi” non erano nemmeno pensati.

Dunque:
Corghi Ivano: portiere, aveva due negozi di scarpe a Carpi
Piero Pombia: terzino, tipografia a Galliate
Rino De Togni: dipendente della “Montecatini”
Silvio Feccia: artigiano del ferro battuto a Romagnano
Gigi Molina II: titolare di una pompa di benzina
Ambrogio Baira: torrefazione caffè a Milano
Umberto Renica: titolare bar “Serenella” a Sant’Agabio
Giuseppe Mainardi: trattoria familiare a San Pietro Mosezzo
Silvio Piola: soltanto calciatore (campione del mondo 1938)
Lanfranco Alberico: agricoltura nel Vercellese
Piero Ferraris II: titoalare albergo Savoia a Vercelli (campione del mondo 1938)
Carlo Piccioni: giocatore di biliardo con grembiulino

Nel 1950, l’avvocato Celestino Sartorio, vice-presidente della Banca Popolare e anche del Novara, firmò un assegno di 600 mila lire che comprendeva gli emolumenti per la stagione di Silvio Piola, compresi stipendo, premio di ingaggio, premi di partita.
La Banca Popolare, infatti, era sponsor del Novara calcio e pagava le prestazioni esclusive del campione del mondo.

Gianfranco Capra

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Il Salotto Azzurro
• il video della 3^puntata
"Azzurri in Radio"
• giovedì pom. con Andrea Sbraga
La Carrarese: da Calzolai a Maccarone
• di Gianfranco Capra
Decisioni Giudice Sportivo
• ammenda per il Novara Calcio
Mi ricordo quella volta che…
• 16 febbraio 1997: Novara-Carrarese 0-0
Designazioni Arbitrali
• Angelucci per Novara-Carrarese
Prevendita biglietti Novara-Carrarese
• tutte le info
Chi Sale/Chi Scende
• dopo Giana Erminio-Novara


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel