www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: domenica 20 settembre 2020 - 13:20 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.




Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter


Mi ricordo quella volta che…
Articoli correlati
Il Valzer delle punte con Zigoni IN, Bortolussi OUT...
• ...e il quasi certo arrivo di Lanini e la partenza di Piscitella
Novara: Zigoni è tuo!
• nelle prossime ore, l'annuncio ufficiale
martedì 07 gennaio 2020 - 12:57
8 gennaio 1987: Novara-Monza 2-0

La stagione ’86-87 è ricordata come una delle più divertenti di sempre per un ragazzo che tifasse Novara.

C’era ogni volta tanta gente, sia al sabato sera al palazzetto che alla domenica pomeriggio allo stadio. E si respirava un entusiasmo contagioso, tutti convinti che tra giugno e luglio avremmo vissuto l’estasi di un, memorabile, doppio trionfo.

L’anno solare era cominciato proprio con un’esaltante 4-1 al Vercelli dell’ex Pino Marzella. Pablo Cairo ed il giovanissimo Franco Amato erano già i nuovi idoli della tifoseria azzurra.
Mi divertivo ad emulare le loro gesta nel cortiletto di casa con porte rudimentali, secchielli a fare da statici portieri, pallina da tennis possibilmente un po’ sgonfia e scarpe da ginnastica al posto dei pattini.

Proprio giocando nell’ultimo pomeriggio libero di un lungo periodo di vacanze comincio ad avvertire una fitta in gola che non promette nulla di buono.

E’ martedì 6 gennaio e potrebbe essere l’occasione per prolungare l’ozio natalizio con un’altra bella settimana di malattia prima di rituffarsi nell’inferno delle versioni di Greco e Latino. Potrebbe esserlo se non fosse… che il calendario prevede due partite casalinghe ravvicinate del Novara Calcio: giovedì c’è il Monza per la Coppa Italia, domenica il Civitavecchia per il campionato.

Disertare sarebbe un colpo al cuore anche perché successivamente affronteremo due lontane trasferte a Santa Croce sull’Arno e Sorso.Per fortuna non è influenza, ma semplice raffreddamento da partite in cortile.

Mi rituffo nel girone dantesco del Liceo Carlo Alberto nella speranza di non perdermi nemmeno una delle due esibizioni interne della squadra di “Pantera” Danova.Si gioca alle 14.30 di giovedì.

Appena il tempo di mangiare qualcosa ed eccomi sui gradoni dei distinti con papà. Il mio sciarpone azzurro mi ripara dal freddo e porta un po’ di calore in uno stadio non gremitissimo visto che si tratta di una giornata lavorativa. La Coppa Italia di C non ha mai interessato molto né le società né il pubblico. Allora contava certamente meno di adesso che almeno assegna una “wild card” utile per i play off.

Il Monza però è un avversario di prestigio. Non l’affrontiamo in una partita ufficiale da 10 anni esatti, dal nostro ultimo campionato in B. I biancorossi in quel periodo hanno quasi sempre militato in cadetteria con qualche occasione persa per salire in A (ad esempio lo spareggio con il Pescara) che brucia ancora oggi.Danova schiera una formazione molto competitiva, tenuto conto che Paladin ed Amadei sono squalificati dopo la battaglia di Sanremo (allora le squalifiche rimediate in campionato si scontavano in Coppa e viceversa) e Di Marzio e Veschetti sono definitivamente kappao per gravi infortuni. Ecco l’undici iniziale: De Giorgi, Pioletti, Cacitti, Ghedini, Luoni, Tacca, Zardi, Bonacini, Mazzeo, Balacich e Cortesi.

Una gran bella squadra nel contesto però di una rosa piuttosto ristretta.Il Monza ha diversi nomi importanti, qualcuno lo vedremo giocare in azzurro di lì a qualche anno. Antonio Pasinato schiera Antonioli, Saltarelli, Fontanini, Papais, Costacurta, Tacconi, Monguzzi, Saini, Coppola, Catto, Auteri.Nelle battute iniziali gli ospiti fanno vedere di essere una squadra di categoria superiore e sfiorano il vantaggio, pur nel contesto di una gara che si trascina stancamente. Al 3’ Auteri si mangia un gol fatto su cross di Fontanini dalla sinistra.Col passare dei minuti però gli azzurri cominciano a ruminare calcio. A minacciare la porta di Antonioli con qualche tiraccio da fuori più che dall’alto di un gioco che nell’occasione sembra latitare.

Ci provano stoccatori improvvisati quali Cacitti e Ghedini. Poi la manovra cresce ed anche gli attaccanti Cortesi e Mazzeo hanno qualche palla buona.La gara si sblocca, improvvisamente, ad 1’ dall’intervallo: corner di Zardi, Cortesi fa da sponda per l’incornata vincente che è di… Pioletti!!! E’ la scossa che accende lo stadio ed anche la partita perché vedere segnare “Piola” è qualcosa che capita di rado. Un premio ad un giocatore generosissimo che la gente ama perché da tutto sé stesso nella battaglia. E quando si trasforma in goleador o in semplice dribblomane, concedendosi improbabili licenze offensive, il catino di Viale Kennedy si esalta.Nel secondo tempo è partita vera.

Il Monza non vuole perdere contro una squadra di C2 e si butta all’assalto. Danova di suo invece intende vincere ed inserisce dalla panchina Dolcetti e Scienza. Catto ha subito una grossa opportunità, a tu per tu con De Giorgi. Poi anche Bonacini e Zardi hanno due belle occasioni per raddoppiare.Costacurta è uscito per un infortunio, poco dopo la mezzora ed al suo posto è entrato Bolis.

Il Billy rossonero staziona all’ingresso del tunnel degli spogliatoi, proprio sotto di noi e mio padre imbecca invano la piccola Manuela Rondini: “ Vai a farti fare l’autografo. Quel giocatore lì diventerà più forte anche di Dolcetti… (idolo indiscusso della piccola tifosa azzurra)”. Nel giro di due anni, dopo l’infortunio di Filippo Galli, quel Costacurta sarà titolare nel Milan di Sacchi pluricampione d’Europa e del Mondo.Subito dopo il quarto d’ora Scienza si guadagna il penalty del possibile raddoppio, ma Mazzeo calcia incredibilmente a lato.

Il buon Lorenzo però in questi casi raddoppia le energie e puntualmente va a segnare il 2-0 pochi minuti dopo, approfittando di un pasticcio di Saini.Il Novara lotta su ogni pallone, il Monza vorrebbe almeno il gol della bandiera che l’avvicinerebbe alla qualificazione in vista della gara di ritorno, ma De Giorgi sventa un paio di conclusioni di quel Monguzzi a che a Novara, qualche anno più tardi, sarà solo timido comprimario.

La gente applaude gli azzurri che escono dal campo ed io me ne vedo particolarmente soddisfatto. Il mal di gola è dimenticato, l’obiettivo è esserci anche tre giorni dopo quando in quello stesso stadio scenderà il Civitavecchia (che regoleremo con un altro 2-0).Sembra proprio che nessuno possa fermare questo Novara nella corsa verso l’agognato ritorno in C1 e fatico a trattenere l’entusiasmo durante le ripetizioni serali di greco e latino a casa della paziente Claudia.Come finirà? In realtà ci sarà da soffrire anche per strappare quella platonica qualificazione di Coppa che al “Brianteo” raggiungeremo solo grazie ad un gol di Scienza nei supplementari a vanificare la rimonta biancorossa.

E il campionato? Il Monza (che quella Coppa di C l’ha già vinta nel 1974 e nel 1975 e la rivincerà a breve altre due volte) finirà quinto in C1 lanciando anche un certo Casiraghi. I sogni del Novara si spegneranno invece in un’amarissima domenica di maggio per mano di Ferla del Derthona…

Massimo Barbero

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
La Cremonese "bussa" per Filippo Nardi
• un'offerta importante per il classe '98
Calciomercato Estivo 2020
• acquisti/cessioni
Andrei Cordea all' Academica Clinceni
• ufficiale la cessione a titolo definitivo
Ufficiale: Zigoni in azzurro!
• il comunicato del club
Il Valzer delle punte con Zigoni IN, Bortolussi OUT...
• ...e il quasi certo arrivo di Lanini e la partenza di Piscitella
Novara: Zigoni è tuo!
• nelle prossime ore, l'annuncio ufficiale
Coppa Italia: Novara-Gelbison
• mercoledi 23/9 ore 16:30
Progr. 1^-7^ giorn. Serie C
• tutti gli orari


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2021  -  email: forzanovaranet@libero.it 
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel