www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: domenica 09 agosto 2020 - 23:25 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

L'editoriale Azzurro
Articoli correlati
Il Calcio ed un "protocollo" folle
• in attesa che il Ministro Spadafora trovi le giuste soluzioni
Campionato Serie C al via il 27 Settembre
• depositati tutti i documenti necessari all’iscrizione
domenica 29 marzo 2020 - 08:25
di Massimo Barbero

Finchè sarà possibile mi pare doveroso continuare a scrivere ogni domenica.

Come se il campionato dovesse ricominciare di qui a poco. E non (magari) tra 5 mesi.

Il muro di “Forzanovara” è una piccola comunità ed è giusto continuare a rimanere vicini anche e soprattutto in momenti bruttissimi come questo.

Il calcio dovrebbe smetterla di correre dietro al virus. Perché il virus in questo momento corre più forte di tutti noi. E’ una sfida impari, inattuabile. Non ci sono date né scadenze.

Inutile continuare ad immaginare un giorno che tale non potrà essere. Per poi smentirlo subito dopo… aggiungendo quotidiana frustrazione all’ansia ed alla preoccupazione che ha travolto tutti noi.

Riprendere la serie A il 3 maggio? E’ un’ipotesi di cui parlava soltanto una decina di giorni fa il ministro Spadafora (non un massimobarbero qualsiasi… bensì il Ministro competente) mentre quotidianamente la Protezione Civile sformava già un terribile bollettino di guerra.

Lo stesso Ministro che oggi, poco più di una settimana dopo le sue stesse parole, ritiene inattuabile quella possibilità o anche la prospettiva di riprendere a giugno.

La cosa più sbagliata è farsi travolgere dall’onda emotiva, nel bene o nel male. Non ha senso fare previsioni o indicare giorni utili. Finora non ci ha preso nessuno, nemmeno gli esperti. Né chi faceva previsioni ottimistiche, né chi azzardava previsioni drammatiche.

Il calcio deve innanzitutto domandarsi cosa immagina di fare quando le autorità competenti daranno il via libera ad una ripresa almeno a porte chiuse.

Riprenderanno classifiche e campionati come se la clessidra del tempo ci facesse tornare idealmente alla mattina del 20 febbraio (o al massimo alla sera del 9 marzo)?

Oppure si ricomincerà daccapo, cancellando di colpo tutto quello che è successo nella stagione ‪2019-2020‬ maledettamente troncata più o meno a tre-quarti? E in un caso o nell’altro è possibile fissare una deadline per delineare l’una o l’altra ipotesi?

Un campionato ripreso 6-8 mesi dopo può sembrare un assurdo per chi parte da schemi mentali legati ad una normalità perduta. Invece non è tanto più aberrante di un campionato troncato a metà senza sapere e se quando si potrà giocarne un altro privo dell’ansia di un’altra interruzione in corsa.

Uefa e Federazioni devono fare fronte comune per decidere in maniera univoca, senza dar retta a micragnosi interessi di bottega. E nel frattempo concordare con le associazioni calciatori di tutta Europa una soluzione che permetta al sistema di rimanere in piedi. Calcio giovanile e calcio dilettantistico non hanno alcun senso se non c’è possibilità di aggregazione e divertimento.

Tantomeno se la passione sportiva diventerebbe occasione di ulteriori rischi per la salute. Il calcio di vertice può essere un carrozzone da tenere in piedi se non altro per garantire alla gente l’occasione di un momento di svago da gustarsi in Tv. Andando a spingersi proprio verso l’estremo non mi pare così inverosimile ipotizzare una Nba modello circo itinerante per giocare a porte chiuse dopo lunghi ritiri a porte chiuse in modo da garantire uno spettacolo da offrire al popolo angosciato.Tornando alla nostra realtà, Serie B e soprattutto Serie C sono pericolosamente a metà del guado.

Così distanti dalle luci delle ribalta e dai privilegi (ed introiti) milionari, ma comunque ancorate ad obblighi ed oneri assolutamente insostenibili per imprenditori che devono cercare di tener in piedi innanzitutto la propria attività che darebbe da vivere a tante famiglie.Tommasi e c… devono pensare che adesso la priorità è quella di difendere un posto di lavoro in prospettiva “post pandemia” e non certo di pensare ad una mensilità in più o in meno di guadagno nell’immediato.

Tra i calciatori dovrebbe sussistere una forma di solidarietà che tuteli chi fa il professionista e guadagna 30 o 50 mila euro all’anno (comunque belle cifre, ma che non ti consentono di restare senza stipendio a cuor leggero per diversi mesi).

Senza dimenticare i tanti dipendenti da 1000 euro al mese che lavorano nelle società calcistiche. Altrimenti tra 1-2 anni esisterà solo la serie A (forse la serie B) ed una base di dilettanti veri tutta da ricostruire.

La settimana che sta per cominciare si annuncia come molto significativa per capire che strada intende prendere il calcio italiano/europeo/mondiale.

La settimana che si è chiusa invece è risultata decisamente “listata a lutto” per la grande famiglia allargata del nostro sito.

Una notizia triste, tra le tante, ci è arrivata anche da Monza.
Avevo scritto dopo lo 0-3 con i biancorossi di gennaio: “In tanti Novara-Monza vissuti da cronista, dal 2002 in poi, al di là di quale incomprensione iniziale, ho imparato ad apprezzare la passione di un gruppetto di giornalisti locali (alcuni di fama nazionale come il grande Giancarlo Besana) che in questi anni hanno seguito le alterne vicende biancorosse con una dedizione pari a quella che io, Danny e Paolo mettiamo per la causa azzurra.Per loro, per i colleghi tifosi e per gli appassionati che il Monza lo sono sempre andati a vedere anche quando al “Brianteo” c’erano poche centinaia di spettatori, al di là della rivalità, sono contento che sia arrivato il momento di vivere un sogno del genere…”.

Purtroppo il sogno brianzolo è diventato in questi mesi un incubo planetario. Ed il grande Giancarlo Besana non ha avuto il tempo di vedere il “suo Monza” salire in serie A. Non dimentico nulla: le polemiche di un lontano inverno 2006, gli scambi di battute. Ma da un chiarimento era nato subito un bellissimo rapporto. Ogni volta che ci incontravamo, al “Piola” o al “Brianteo” era una piccola festa, fatta di semplici sorrisi in nome di una passione comune seppur dai colori diversi… Oggi quel sorriso lo posso solo indirizzare lassù, verso il Cielo con un pensiero a famigliari ed amici dello Zio Bes…

Un affettuoso saluto a tutti gli appassionati di calcio di qualsivoglia città e comunque…

Forza Novara sempre!!!

Massimo Barbero

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Dpcm, Gravina soddisfatto: "Primo passo per ripartire tutti"
• fonte: tuttoc
Calciomercato Estivo 2020
• acquisti/cessioni
Ufficiale: Zanetti S. nuovo mister della Berretti
• il comunicato del Club
Ghirelli lancia l'allarme: "Non ci si costringa a gesti pesanti"
• fonte: tuttoc
Il Calcio ed un "protocollo" folle
• in attesa che il Ministro Spadafora trovi le giuste soluzioni
Campionato Serie C al via il 27 Settembre
• depositati tutti i documenti necessari all’iscrizione
Mercato Novara Calcio: Paroutis verso Cipro
• si cerca anche il nuovo "Pinzauti"
L'editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel