Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: venerdì 27 novembre 2020 - 14:51 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.




Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.


L'editoriale Azzurro
Articoli correlati
Ciao Diego… e grazie per quella visita!
• di Massimo Barbero
Addio Pibe de Oro!
• Il mondo intero piange la sua scomparsa
domenica 03 maggio 2020 - 09:24
di Massimo Barbero

Le prime scuse di giornata sono per “Ciccio” Braiati che non ho inserito nella “squadra dei sogni” predisposta per “Il Fedelissimo” on line.
Pensi, pensi e ripensi e puntualmente resta fuori qualcuno che avrebbe meritato di starci…

Anche perché questo “tempo sospeso” gioca brutti scherzi pure alla memoria. E’ come se il cervello fosse un muscolo non più abbastanza allenato… e così qualche cosa ti scappa sempre.

Al di là di ciò, l’indicare una formazione azzurra “All Star” era un semplice gioco da prendere come tale… che privilegiava l’attaccamento ed il legame con la maglia azzurra (e proprio per questo stona in particolare l’assenza di Ciccio) rispetto ad ogni considerazione tecnica (altrimenti mai avrei dovuto escludere Bruno Fernandes e Seferovic che hanno giocato l’ultimo Mondiale).

Se vi va, divertitevi a predisporre qualcosa di nuovo e di diverso. Non è detto che la formazione “virtuale” non possa essere aggiornata e migliorata in corsa con i vostri suggerimenti.

Veniamo all’attualità per cercare di capire che cosa potrà succedere nella settimana entrante. Da un paio di giorni si è spento lo stucchevole rimpallo tra l’accomodante Gravina ed il ministro Spadafora, in cerca di un comodo consenso popolare per sbarrare al calcio anche la strada degli allenamenti individuali (consentiti invece agli sportivi professionisti delle discipline non di squadra).

Credo che Lega, Figc e Governo abbiano raggiunto un’intesa “silenziosa”.

A breve il Comitato Tecnico Scientifico boccerà il Protocollo, il Governo potrà assumere una decisione simile a quella presa in Francia e metterà la parola fine alla stagione ‪2019-2020‬ sollevando Gravina, Del Pino o chi altri da qualsiasi responsabilità personale per gli eventuali danni economici patiti dalle società.

Ed il popolo dei social plaudirà a cotanta lungimiranza.A quel punto la palla passerà all’Uefa che ben difficilmente potrà accontentarsi dell’assegnazione del titolo in Bielorussia, Far Oer e magari Danimarca (dubito che si giochi anche in Bundesliga, ma la Merkel almeno il pregio della chiarezza ce l’ha) per considerare questa una stagione “quasi normale” e dovrà decidere il da farsi.

Non vi annoio ancora con l’idea della stagione prolungata fino al 31 dicembre prossimo perché ne ho già scritto (e parlato) abbastanza.E’ probabile che in Italia assisteremo ad una piccola battaglia tra società per promozioni e/o non retrocessioni, posti in più o in meno tra le varie categorie, ma francamente questo è l’argomento meno appassionante.

Credo che la scelta più logica sia bloccare le retrocessioni e ridurre le promozioni (le prime 2 della B e le prime 3 della C).

L’Assemblea di Lega di giovedì ci fornirà dei chiarimenti.

Quando si potrà riprendere… la selezione la faranno le residue possibilità economiche in una realtà (purtroppo non solo calcistica) dilaniata da una crisi senza precedenti. Dunque conta poco oggi disquisire di 3 o 4 promozioni in B, di retrocessioni bloccate o meno, di sorteggi o di play off. Anche perché non credo che ci saranno troppe code giudiziarie.

Il Consiglio di Stato nel respingere i ricorsi di Novara, Pro Vercelli, etc ha appena stabilito un principio difficilmente sovvertibile in sede di giustizia sportiva: ha legittimato le scelte del Commissario Fabbricini (fortemente censurate dal Tar solo un anno prima) sostenendo che avesse la facoltà di prendere decisioni come quelle assunte nello sciagurato pre Ferragosto 2018 proprio alla luce della necessità di sbrogliare in qualche maniera una matassa inestricabile pur di dare il via all’inizio dei campionati.

Se quella era una situazione estrema… figuriamoci l’attuale!

Detto questo, penso che gli appassionati di calcio, dopo aver sbraitato contro il pallone delle cifre a tanti zeri, che vuol riprendere ad ogni costo a dispetto dei morti e di una situazione gravissima… ed aver tirato un sospiro di sollievo alla notizia dell’interruzione definitiva del campionato ‪2019-2020‬… dovranno, col passare delle settimane e magari a fronte di notizie meno tragiche, tornare in soccorso dello sport più amato in vista di una ripresa a fine estate.

Perché il calcio non è solo CR7 che trascorre una quarantena da privilegiato guardandosene bene dal tornare in Italia a sottoscrivere autocertificazioni. Il calcio è lo spogliatoio vissuto da ragazzi di ogni età che in nome di una passione comune condividono ogni momento della loro quotidianità.

Il calcio è l’occasione di momenti allo stadio che cementano solide amicizie. Il calcio (lo sport) è vita. E se è giusto fermarsi (per rispetto e perché ci sono altre priorità) di fronte alla morte è anche doveroso cercare per il futuro ulteriori strade, nuove vie per non rassegnarsi a perdere tutto.

Mi piacerebbe se in ogni settore dell’Italia ci fosse un Gravina pronto ad immaginare qualsiasi soluzione, a sondare ogni possibilità per di non rimanere fermi fino al momento in cui il “cigno nero” se ne andrà sul serio.

Ecco perché il calcio in queste settimane ha mandato un messaggio positivo e propositivo, per quanto palesemente impopolare in un contesto così drammatico.

Ma forse ad agosto/settembre saremo tutti Gravina… propensi a cercare qualsiasi strada… pur di non rinunciare a tempo indeterminato ad un sogno.

Ad una speranza. Ad una domenica in uno stadio da riempire stando “distanziati” (al “Piola non avremmo grandi difficoltà a farlo). A due calci al pallone dati tra amici…

Forza Novara sempre!!!

Massimo Barbero

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Capitolo Fideiussione, ci risiamo!
• Garanzie bocciate dalla Lega Pro
Clara Mondonico "per mio padre Novara fu davvero importante"
• il ricordo della figlia dell'ex allenatore azzurro
Buzzegoli "Novara, rialziamoci subito"
• l'analisi del capitano azzurro in vista di domenica
Balacich "Maradona mi regalò la sua maglia"
• il ricordo dell'ex capitano del Novara...
Mi ricordo quella volta che…
• 29 settembre 2019: Novara-Albinoleffe 1-0
Ciao Diego… e grazie per quella visita!
• di Massimo Barbero
Addio Pibe de Oro!
• Il mondo intero piange la sua scomparsa
I precedenti tra Novara e Albinoleffe
• Uno sguardo alle sfide passate


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



  Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                                      Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2021  -  email: forzanovaranet@libero.it 
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel