www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: domenica 09 agosto 2020 - 18:25 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

L'editoriale Azzurro
Articoli correlati
L'editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero
Novara Calcio: depositata l'iscrizione
• ora palla al calciomercato e al ritiro estivo
sabato 18 luglio 2020 - 10:01
di Massimo Barbero

E’ finita.

E’ impossibile non provare un po’ di rammarico all’idea che il sogno sarebbe potuto proseguire fino a mercoledì sera. Ma non è giusto essere delusi perché il risultato resta eccellente se parametrato alle aspettative di un’estate fa (e di un mese fa).

Ci avevamo “fatto la bocca” ad un’altra impresa perché a febbraio la Reggiana era stata travolta da quel Carpi che avevamo battuto quattro giorni prima. Ma a febbraio era un altro calcio, direi un’altra stagione.Ieri sera la Regia nel complesso ha meritato la vittoria.

Noi abbiamo pagato nell’ordine: un po’ di naturale stanchezza, qualche distrazione fatale in occasione dei gol decisivi, l’incapacità di gestire i momenti con una partita di mero contenimento.

Le cose migliori le abbiamo fatte vedere dopo aver subito la mazzata del gol avversario. Dopo l’1-0 e subito dopo il 2-1. L’abbiamo pareggiata e potevamo pareggiarla ancora… Quando il pallino del gioco l’avevano i granata però ce la siamo vista brutta, ripetutamente.

Il momento determinante è concentrato nel primo quarto d’ora della ripresa allorchè la squadra di Alvini ha dimostrato di non aver patito per nulla la mazzata del pareggio di Buba e si è rimessa ad attaccare a spron battuto fino a raggiungere la seconda rete.

L’intervallo non ci ha permesso di sfruttare nemmeno l’abbrivio dell’1-1.

Strano il calcio di luglio. Reggiana e Carpi allo stop della regular season erano divise da un mero algoritmo (con media punti favorevole alla formazione di Riolfo). Alla prova della sfida play off contro il Novara si sono presentate invece due formazioni in condizioni molto differenti.

Alvini, dopo i brividi dell’esordio con il Potenza, ha schierato una squadra vivace, tonica, ben messa in campo. Kargbo ha costituito una spina nel fianco della difesa azzurra, Radrezza svariava senza dare punti di riferimento, Lunetta sulla sinistra rappresentava l’attaccante aggiunto in grado di mettere in affanno una retroguardia abituata a coprire dei terreni di gioco dalle dimensioni ben differenti.

Dopo l’occasione fallita da Nardi (a Filippo manca ancora la confidenza con il gol per fare il salto di qualità) per una mezzora abbondante c’è stata solo Reggiana con due legni, una rete annullata, qualche parata di Lanni.

Mi spiace in maniera particolare che a regalare il vantaggio ai padroni di casa (meritato per carità) sia stato proprio Sbraga, l’eroe di Carpi (fa nulla Andrea, la partita non si è decisa in quell’episodio).

A quel punto era fondamentale rimanere aggrappati al risultato confidando in un calo, prima o poi, di Spanò e compagni. Non solo il Novara è rimasto in partita, ma nel finale di tempo ha creato anche in due-tre situazioni ravvicinate i presupposti per il pareggio che è arrivato con la firma di un eroico Buzzegoli (era già alle prese con un serio guaio muscolare che non gli ha impedito di resistere in campo fino al 90’).

Dell’inizio ripresa ho già detto. Fino al 2-1 di Spanò solo granata. Poi due fiammate azzurre con il rimpianto di una superparata di Venturi, di un palo colpito da Pogliano che grida vendetta e di un rigore abbastanza evidente negato ai nostri.

Forse ce n’era anche uno in precedenza sull’imprendibile Kargbo. Ma l’incontenibile Augustus ha fatto tempo a rialzarsi, a riprendere palla ed a servire Spanò che ha inflitto a Lanni il secondo dispiacere play off dopo quello in un memorabile Ascoli-Reggiana della primavera 2015.

Ecco a voler essere pignolo, la differenza è stata soprattutto questa: Kargbo si è rialzato dopo aver subito un possibile fallo in area ed ha fornito l’assist decisivo a Spanò, Peralta si è fermato al limite nonappena ha sentito il sospetto di un possibile contatto senza insistere nell’azione.

A voler essere critico dovrei aggiungere che l’apporto dei nuovi ingressi in attacco non è stato quello sperato e che Pablo l’avrei tenuto in campo anche con una gamba sola (Banchieri ha spiegato di averlo sostituito perché non stava bene).

Ma sono dettagli, forse fuori luogo, in un contesto in cui a squadra e giocatori azzurri dobbiamo dire soltanto GRAZIE per quello che ci hanno regalato nella regular season e soprattutto in questi play off.

E’ questo il messaggio principale che deve passare oggi… un ringraziamento sentito a chi ci ha fatto vivere un’annata al di sopra delle aspettative… Forza Novara sempre!!!

Massimo Barbero

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Ghirelli lancia l'allarme: "Non ci si costringa a gesti pesanti"
• fonte: tuttoc
Il Calcio ed un "protocollo" folle
• in attesa che il Ministro Spadafora trovi le giuste soluzioni
Campionato Serie C al via il 27 Settembre
• depositati tutti i documenti necessari all’iscrizione
Mercato Novara Calcio: Paroutis verso Cipro
• si cerca anche il nuovo "Pinzauti"
L'editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero
Novara Calcio: depositata l'iscrizione
• ora palla al calciomercato e al ritiro estivo
Calciomercato Estivo 2020
• acquisti/cessioni
Il Novara e la lista giocatori
• al lavoro per programmare la stagione 2020/2021


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel