HOME

RISULTATI

CLASSIFICA

CALENDARIO

SQUADRA

STAFF TECNICO

SOCIETA'

STORIA

STADIO PIOLA

JUNIORES

NAZIONALI

  MURO

REDAZIONE

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: mercoledý 10 agosto 2022 - 15:13 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

.

.

.

La tabaccheria del tifoso


.

» TUTTE LE NEWS

   NOVARA FC
   EDITORIALI
   INTERVISTE
   CALCIO MERCATO
   INFO DAI TIFOSI
   ARCHIVIO FOTO
   IL FEDELISSIMO
   RADIO AZZURRA
   NEWS SERIE C
 

» SPECIALI

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord

..

.PP
.P



L'editoriale Azzurro
Articoli correlati
Vecchio Novara: arrestato Leonardo Pavanati!
• Agli arresti domiciliari finisce Marco Bonanno
Nuovo libro di G.Capra e M.Barbero
• In vendita nelle edicole e alla libreria Lazzarelli
giovedý 21 ottobre 2021 - 11:05
Novara-RG Ticino vista da Massimo Barbero

Sia benedetto “Dardagnan” Vuthaj (il soprannome è stato coniato da Marco Foti) che ci ha permesso di superare un ostacolo che stava diventando molto più impegnativo del previsto.

Nemmeno il tempo di sederci allo stadio che (dopo una clamorosa traversa colpita da Longhi) il nostro attaccante l’aveva già messa. A quel punto è subentrata nella testa del pubblico sugli spalti e forse anche dei giocatori in campo la sensazione che tutto fosse troppo facile per un Novara subito in vantaggio. Ne ha approfittato un RG Ticino giunta al “Piola” per fare la propria partita, senza tatticismi o difese ad oltranza. Va riconosciuto alla squadra di Celestini il merito di essere venuta sul nostro campo a giocarsela a viso aperto. Come in Coppa e malgrado il precedente di Coppa. Onestamente non ricordo altre squadre che tenessero tre giocatori alti in occasione di ogni calcio d’angolo battuto dagli avversari. La nostra difesa ha barcollato sin dalle prime azioni offensive costruite dai verderancio fino a capitolare sul rasoterra di Longo che non mi pareva certo irresistibile.

Sull’1-1 è subentrata la paura di non farcela. L’arbitro ci ha negato un probabile rigore (con espulsione del difensore) su Vuthaj ed il primo assistente ha fermato Dardan lanciato in porta per un fuorigioco più che dubbio. Il tempo si sarebbe potuto chiudere nel peggiore dei modi per noi se Franca avesse trasformato un penalty sacrosanto. Per fortuna l’ex del Seregno è ancora un po’ arrugginito e non ha approfittato del tuffo anticipato di Raspa.

E’ stato di fondamentale importanza andare all’intervallo ancora sull’1-1 e non un con un passivo da recuperare che sarebbe stato molto difficile da gestire soprattutto a livello psicologico.  Nella ripresa siamo andati un po’ meglio. Specialmente dopo l’ingresso di Capone che ha trasformato il nostro modulo in un 3-4-3 (poi 4-3-3 con l’inserimento di Bortoletti per Amoabeng). Nella prima mezzora del secondo tempo abbiamo creato due-tre situazioni pericolose. Ma l’occasione più nitida è capitata ancora sulla testa di Franca che ha fallito davvero un’opportunità clamorosa. 1-1 allora? Non per Dardan Vuthaj che è andato a siglare un gol da bomber di razza capitalizzando al meglio un calcio d’angolo pennellato dalla sinistra. Poco dopo è arrivato anche il rigore che ha chiuso definitivamente i conti.

Quando ho sentito i romentinesi in curva ospite insultare il pubblico di casa mi sono tornati alla mente i fantasmi di un soffertissimo Novara-Gozzano di tre stagioni fa. Questa volta per fortuna la gente che è venuta al “Piola” non aveva la puzza sotto il naso. Non ha mai fischiato (fatta eccezione per quei complicatissimi rinvii dal fondo con mille passaggi) e quel “Novara-Novara!!!” scandito da tutto lo stadio nel cuore della ripresa ci ha garantito la spinta necessaria per andare a vincere la gara.

Nel complesso però quella di ieri non è stata certo la nostra migliore prestazione. La difesa ha ballato, a centrocampo abbiamo fatto fatica a fare gioco. Davanti anche Pablo ha sbagliato qualche pallone di troppo prima di entrare nel vivo delle azioni decisive. Mi ha colpito in particolare il passo indietro fatto registrare da Di Masi che da un paio di partite non è più lo stantuffo incessante che avevamo ammirato nelle sue prime uscite in azzurro. Anche l’esperimento del trequartista non sembra riuscito. Pare più una mossa da sfruttare a gara in corso, come abbiamo fatto con Varese e Bra e parzialmente anche sul campo del Ligorna.

Probabilmente stiamo pagando qualcosa anche a livello fisico per la partenza improvvisata senza una vera preparazione nelle gambe. Dobbiamo rimanere attaccati il più possibile al gruppetto di testa per poi piazzare la volata in primavera quando si deciderà questo campionato. Ben vengano dunque vittorie come quella di ieri senza aver giocato benissimo perché i tre punti rappresentano ossigeno puro per la nostra classifica al termine di una giornata che ha visto le altre pretendenti più accreditate (Chieri, Sanremese, Casale, Bra e Derthona) fare bottino pieno. Il fatto che tutte le nostre avversarie abbiano perso almeno una volta è la migliore conferma dell’equilibrio che regna in questo campionato dove tutte possono perdere con tutti.

Ora si torna in Liguria per affrontare un Sestri Levante che ha rialzato la testa dopo un avvio difficile (ma con ancora due gare da recuperare). Dovremo essere concreti in fase offensiva ed attenti sulle palle inattive che concederemo agli avversari perché questo rappresenta il nostro handicap maggiore in questo momento. Sarebbe bello chiudere la settimana con un altro acuto…

Forza Novara sempre!!!

Massimo Barbero

.



.

 Seguici su Facebook

.

 
.

.

» ULTIME NEWS
All.Cong: Novara-RG Ticino
• giovedý, a Novarello; fischio d'inizio ore 17:30
Serie C: rinvio al 4 settembre!
• la prima giornata di campionato posticipata di una settimana
Il Programma Settimanale degli azzurri
• tra allenamenti e test amichevoli
I marcatori azzurri dei primi sei test estivi
• comanda Bortolussi con 4 sigilli
Campagna abbonamenti Stagione 2022-2023
• C vediamo allo Stadio!!!
Giovedý e Sabato di nuovo in campo!
• Rg Ticino e Fiorenzuola i prossimi avversari degli azzurri

DATE DA RICORDARE
E' nato il NOVARA FC
• In mattinata la firma dell'atto notarile
Distrutti 113 anni di storia!
• tanti i responsabili di questo scempio
Il sogno si Ŕ avverato: SERIE A !!!
• Un traguardo storico
Ora non Ŕ piu' un sogno: SERIE B !!!
• Un lungo sogno che si Ŕ avverato

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



  Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato alla squadra di calcio della città di Novara e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara on line dal 2000 da un'idea di Carlo Magretti  -  email: redazione@forzanovara.net 
All Rights Reserved - Copyright
© 2000-2025