www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: lunedì 10 dicembre 2018 - 19:01 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

L'intervista a J. Christophe Coubronne
Articoli correlati
Lettera del Presidente Massimo De Salvo
• fonte: Novaracalcio.com
Boscaglia:"Una gara con troppi errori nostri"
• L'analisi dell'allenatore ospite
mercoledì 16 marzo 2011 - 00:16
di Alberto Battimo

Ragazzo giovane con ampi margini di miglioramento, pronto a dimostrare in uno dei campionati più difficili del mondo che lui in Italia può starci benissimo. Tranquillo fuori dal campo ma sul prato verde si impegna al massimo per concretizzare sempre più gli insegnamenti del mister, dando il 100% ogni qual volta viene chiamato in causa.

Contro il Sassuolo è arrivato un pareggio che sta stretto al Novara. Rispetto al girone di andata al “Piola”, gli avversari tendono a non aprirsi troppo per non prendere reti. State studiando, durante la settimana, nuove soluzioni tattiche per scardinare squadre così chiuse ? In che modo ? “ Sì, adesso la maggior parte delle squadre che vengono a Novara si pongono l'obiettivo di conquistare un punto, che per loro rappresenta una vittoria. In questo periodo stiamo vedendo in allenamento, assieme al mister, di trovare le giuste manovre per scardinare questo tipo di gioco degli avversari: è un gioco in cui rimangono molto bassi e quindi si chiudono in area con tanti giocatori. Il nostro obiettivo sarà quello di cercare di giocare il più largo possibile, far scorrere la palla e ragionare, senza farsi prendere dalla velocità e dalla frenesia. Dobbiamo migliorare qualcosa sul possesso palla ed approfittare, quando gli avversari si portano in avanti, per andare subito incontro e solo in questo caso giocare in velocità per occupare gli spazi liberi lasciati in difesa, così da avvicinarci alla porta avversaria. E' dall'inizio della stagione che stiamo facendo gli stessi allenamenti e quindi seguiamo sempre uno schema preciso ed impostato dallo staff di mister Tesser. Poi, in base alle caratteristiche dell'avversario, possiamo modificare qualche esercizio già collaudato; magari lavoriamo su qualche altro dettaglio, ma in generale manteniamo sempre gli stessi esercizi e gli stessi compiti ”.

In trasferta ritieni che sia più facile per il Novara tirar fuori le proprie qualità tecniche ? “ Si, è più facile: è proprio così ! Quando giochiamo fuori casa i nostri avversari puntano a vincere, anche perché ormai non manca poi così tanto alla fine del campionato ed i punti cominciano a diventare pesanti ed importanti, per tutte le squadre. In casa si cerca tanto di affidarsi al calore del pubblico per centrare la vittoria: questa particolarità, per noi del Novara, potrebbe rappresentare un vantaggio fuori casa perché abbiamo più spazi per attaccare e più probabilità di uscire vittoriosi. Da questo punto di vista ben vengano queste due trasferte consecutive, perché ci permetteranno di esprimere al meglio il nostro gioco stando attenti, però, sempre in fase difensiva e nel contempo cercando di essere concreti in avanti: vogliamo ottenere sei punti ” !

Parliamo dunque di queste due trasferte: Vicenza e Bergamo (contro l’Albinoleffe). Contro il Vicenza non sarà un match semplice: si affronteranno una delle squadre che ha subito meno reti in casa, nove, contro la squadra con più reti siglate in trasferta, diciannove. Questo dato potrebbe statisticamente favorire un pareggio, ma quanto è importante per il Novara lasciare Vicenza con la vittoria in tasca ? “ Vincere a Vicenza per noi è importantissimo perché veniamo da troppi pareggi di fila e tornare alla vittoria è la giusta medicina per tutto l'ambiente Azzurro, soprattutto per quanto riguarda la fiducia. Dobbiamo tornare a segnare, il problema è proprio la finalizzazione dell'azione. Il gioco c'è, le occasioni riusciamo a crearle, ma davanti sbagliamo troppo ”

Hai solo vent’anni e già sei stato protagonista con la maglia Azzurra l’anno scorso per la storica promozione in serie B; adesso fai parte di una squadra e di un progetto serio con grandi ambizioni. Ti saresti aspettato qualche anno fa di militare in Italia giovanissimo, ottenendo già importanti risultati ? Il tuo sogno nel cassetto ? “ Quando giocavo ancora in Francia il mio sogno era sempre stato quello di giocare in Italia. Mi piace il gioco italiano, soprattutto per un difensore come me che fa della tattica la base fondamentale per diventare un grande giocatore. Ammetto, però, che non mi sarei mai visto così presto in Italia, soprattutto l'aver vissuto una stagione da protagonista in Lega Pro. Adesso mi trovo in serie B ed è una bellissima sensazione. In campionato stiamo andando alla grande e tutto ciò è un sogno che è diventato realtà. Il mio sogno nel cassetto ? Giocare in Italia, in una grande squadra. Fin da bambino sono sempre stato simpatizzante del Milan e della Roma e spero un giorno di vestire una maglia di queste due squadre. Stiamo volando troppo però: il presente mi porta a pensare a migliorarmi ogni giorno di più ed essere più presente in campo ”.

Un giocatore a cui ti ispiri di più del Milan, della Roma e del Novara... “ Allora... del Milan Zambrotta: mi piace il suo stile di gioco ed è un giocatore importante in qualsiasi squadra. Nella Roma Menez: mi piace troppo la sua “follia” quando s'impossessa del pallone. Forse è proprio questa sua follia che gli permette di esprimersi al meglio, con le sue giocate di gran classe. Nel Novara invece voglio dirtene due: Gheller e Centurioni. Di Mavillo apprezzo la sua grinta e il suo impegno: un esempio per tutti. Matteo è un simbolo della professionalità: la sua esperienza funge da insegnamento a tutti noi ”.

Come vive la vita privata un giocatore come te fuori dal campo ? Le imposizioni dettate dal mister sul rientro a casa ed altre disposizioni possono diventare un peso per un ragazzo giovane come te o comunque poi ci si abitua ? “ Non ho assolutamente nessun problema. Sono un ragazzo semplice e trascorro il tempo con la mia ragazza che è con me a Novara e stiamo anche organizzando il matrimonio ! Non esco tanto e se capita di solito sono in compagnia con alcuni componenti della squadra, magari ad una cena con le rispettive compagne, ma difficilmente andiamo a ballare in discoteca. Non sono uno che si vede spesso in giro ”.

Anche se non fai parte della squadra titolare ti sei sempre messo a disposizione della squadra senza mai una critica o una dichiarazione fuori luogo. Guardando in generale i giocatori delle varie squadre di serie B, ti ritieni comunque già pronto per affrontare un campionato italiano così difficile o forse è meglio cominciare gradualmente come fa il mister con te ? “ Queste sono scelte del mister. Se deciderà di farmi giocare ogni sabato sarò contento, ma all'inizio della stagione Tesser ci ha fatto capire il ruolo di ciascuno di noi all'interno della squadra e adesso tocca solo a me farmi trovare pronto in caso di chiamata, come ho sempre fatto, pronto a dimostrare sia ai compagni che al mister che può contare su di me e anche per il futuro quello di essere importante per la squadra e per la società nel raggiungere i vari traguardi. Mi piacerebbe rimanere a Novara perché è una società molto seria che mira ad un progetto interessante, però forse sarebbe meglio andare in prestito in qualche altra squadra per accumulare minuti nelle gambe ed esperienza ”.

Prima di te, tutti i giocatori stranieri del Novara hanno espresso solo pareri positivi per quanto riguarda la loro vita a Novara: la stessa cosa vale per te ? “ Assolutamente sì, mi trovo benissimo. Quando sono arrivato a Novara mi è bastato vedere Novarello e le sue bellissime strutture per capire subito che mi trovavo nell'ambiente ideale per un giocatore. In città poi si vive molto bene: ho trovato casa quasi subito e poi il centro è bellissimo. E' piccolo ma allo stesso tempo molto accogliente, in poche parole una città adatta a me ”.

Hai notato delle differenze tra Francia e Italia ? “ Mah... forse in Italia alcune cose vengono fatte con meno celerità. Per esempio era da un po' di tempo che aspettavo la connessione ADSL che mi è arrivata solo ieri. Per il resto si sta benissimo ” !

Un messaggio per i tifosi... “ faccio un grande saluto a tutti i tifosi del Novara Calcio perché, da quando sono in Italia, ho visto che ci avete sempre seguito; sin dall'anno scorso e dappertutto: è anche grazie al vostro contributo se stiamo raggiungendo grandi risultati in serie B. Continuate così... per sempre ” !

Grazie a Jean Christophe Coubronne per la disponibilità nel concederci questa intervista. Un ringraziamento anche all'Ufficio Stampa del Novara Calcio per la concessione rilasciataci nella stessa.

Alberto Battimo

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Designazioni arbitrali Girone A
• Giovanni Nicoletti di Catanzaro per Al-Nov
Prevendita biglietti Alessandria-Novara
• tutte le info
L'editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero
Viali: "un risultato inaccettabile"
• L'analisi del tecnico azzurro
Favarin:"Ci abbiamo creduto fino alla fine; orgoglioso dei miei"
• L'analisi del tecnico rossonero
Novara-Lucchese 2-2
• Il tabellino del match
5 minuti di black-out costano 2 punti
• Azzurri padroni del campo per 85' ma vengono acciuffati dalla Lucchese
Le Formazioni Ufficiali di Novara-Lucchese
• ecco i 22 scelti da Viali e Favarin


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel