www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: venerdì 14 dicembre 2018 - 09:00 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

L'intervista a Carlalberto Ludi
Articoli correlati
Lettera del Presidente Massimo De Salvo
• fonte: Novaracalcio.com
Boscaglia:"Una gara con troppi errori nostri"
• L'analisi dell'allenatore ospite
giovedì 05 maggio 2011 - 00:31
di Alberto Battimo

Persona umile, tranquilla e disponibile. In campo deciso, determinato e sicuro. Ha vissuto diversi periodi con la maglia Azzurra, mantenendo sempre fede e passione verso i colori del Novara Calcio. Ora è arrivato il suo momento, frutto del sacrificio e della volontà di dare il massimo: caratteristiche mai mancate. Lui è... Carlalberto Ludi. 

Contro il Siena è arrivato un pareggio divertente e spettacolare. Primo tempo in cui gli ospiti non hanno concretizzato ed il Novara è stato cinico e spietato concludendo in vantaggio. Nella ripresa gli Azzurri hanno dimostrato grande carattere e cuore nel raggiungere il pareggio dopo essere andati sotto con la doppietta di Calaiò. Questo è stato l’andamento della partita, ma invece com’era stata impostata da voi e dal mister la gara prima di scendere in campo ? “ La partita, durante gli allenamenti nella settimana pre-Siena, l'avevamo preparata con l'intento di essere il più aggressivi possibile, come avvenuto nel match di andata. Al Siena non puoi lasciare il pallino del gioco, in questo modo si dà loro la possibilità di esprimere il proprio potenziale che è uno dei più forti di questo campionato. L'avevamo impostata in questo modo ma non è possibile esprimere questa aggressività per tutta la partita, anche perché loro sono abili nel palleggio e nel fraseggio e riescono, a volte, a liberarsi del nostro pressing. In generale il nostro approccio alla gara è stato positivo.
Si è parlato anche tanto di orgoglio, alla fine direi che c'è stato. Contro il Siena è stato un banco di prova importante, anche perché stiamo parlando della squadra più forte del campionato e abbiamo dimostrato di esserci e di poter ancora dire la nostra. Dalle parole bisogna passare ai fatti e quindi la prova di tutto ciò che viene detto in settimana deve essere trasmessa sul campo e domenica effettivamente abbiamo fatto così. Abbiamo giocato alla pari e adesso questo pareggio ci dovrà dare i giusti stimoli per ripartire cercando, già dalla prossima gara, di riproporre tutte le cose positive dimostrate contro la squadra toscana, che sono state tante ” !

Dalla prossima partita si dovrà dimostrare una caratteristica che gli Azzurri hanno messo in risalto tante volte nel corso della stagione scorsa ed in gran parte di questo campionato: la continuità di risultati ed eventualmente di prestazioni. Sei d’accordo ? Ritieni che esistano altre caratteristiche fondamentali da mettere in campo in queste ultime partite ? “ E' una caratteristica che abbiamo avuto per 3/4 del nostro campionato. Parlo più di prestazioni rispetto ai risultati perché spesso vanno di pari passo: quando è calata un po' d'intensità, dovuta a diversi fattori, è normale che anche i risultati non ci hanno sorriso. Noi siamo una squadra che fa della corsa, dell'intensità abbinata alla qualità, la sua dote principale. Ora abbiamo dimostrato, anche nelle precedenti partite casalinghe, vedi Ascoli e Piacenza, di aver ripreso il nostro gioco, indipendentemente dal risultato. Anche contro Il Siena la nostra prestazione ci ha portato ad esprimere un buon calcio, fatto di aggressività e di ritmi elevati e, adesso, dobbiamo confermare questa caratteristica anche fuori casa, a partire da Crotone ”.

Si è parlato tanto di carenza di reti durante i calci da fermo e proprio nel momento più importante sei stato il protagonista della partita contro il Siena realizzando la rete del 2-2 dall’angolo di Gonzalez, peraltro contrastato da difensori di esperienza. Tesser ha ribadito che durante gli allenamenti si è concentrato tanto con voi giocatori sotto questo aspetto ed i risultati si sono subito visti. Quali sono le novità introdotte dal mister per colmare questa lacuna ? “ Si, effettivamente ci siamo concentrati molto sui calci da fermo intensificando il lavoro durante gli allenamenti. Abbiamo degli ottimi saltatori ed era strano non riuscire a sfruttare questa nostra qualità di squadra durante le partite, fatta eccezione per la rete di Rigoni contro il Livorno su palla inattiva. Il mister ci ha spronati ad andare in area “cattivi” e con più convinzione, poi comunque, oltre alla qualità singole, è anche un discorso di credere di fare quella cosa al meglio. La mia rete è avvenuta proprio così: cross perfetto, io sono riuscito a prendere il tempo al difensore avversario e ci ho creduto e il più è stato fatto. Adesso speriamo che questa rete possa rappresentare quel piccolo scatto per sbloccare tutti e riprovare di nuovo a segnare così ”

Senza giri di parole la tua stagione è semplicemente sensazionale. Adesso è coronata anche dalla prima rete in serie B. Quali sensazioni hai provato nel realizzare questa rete ? Cosa ci si sente vivere questi momenti dopo aver passato anni in serie C/Lega Pro ? “ Innanzitutto grazie per i complimenti sulla mia stagione. Realizzare la mia prima rete in serie B è stata una soddisfazione enorme, ancora più bello contro il Siena, squadra di difensori esperti e soprattutto perché utile alla squadra per raggiungere il pareggio e portare a casa un punto che comunque fa classifica e dà morale. E' una rete che speravo di realizzare da un po' di tempo, ci tenevo a togliermi questa soddisfazione ed andare a casa con questa grande gioia e orgoglio. Detto questo, vorrei dedicare la mia rete a tutti i ragazzi del Novara Calcio, perché hai sottolineato la mia stagione, ma penso che ognuno dei miei compagni abbia svolto un grande campionato e siamo tutti consapevoli che il bello deve ancora venire  e ci stiamo preparando per questo momento. Abbiamo reso questa stagione bellissima, adesso cerchiamo di renderla indimenticabile !
Trovarsi in questa situazione, dopo aver fatto parte di campionati inferiori, si apprezza ancor di più, perché alla fine sono tutte esperienze che un giocatore si porta dietro e ciascun calciatore dovrà essere bravo a capire cosa ha sbagliato e cosa ha fatto di corretto cercando di migliorarsi sempre. Il merito principale va dato alla famiglia De Salvo, sono loro gli artefici di tutto ciò, grazie ad un grande progetto. Per me è una soddisfazione enorme, io a Novara ci tenevo a dimostrare il mio valore, in quanto è una piazza che mi è stata ed è ancora vicino e mi ha dato una grossissima opportunità. Adesso siamo tutti contenti di trovarci in questa posizione di classifica, ai vertici della serie B, con la consapevolezza che se dimostreremo in pieno le nostre qualità, potremmo toglierci altre soddisfazioni ”
.

La prossima trasferta sarà insidiosissima: il Crotone sta sognando un posto nei play-off, inatteso visto l’andamento del girone di andata, ma ora sta viaggiando a mille grazie anche all’entusiasmo dell’ambiente che si è creato. Qual è l’atteggiamento psicologico che il Novara dovrà avere prima e durante il match ? Come bisogna scendere in campo, con questo clima, per ottenere la vittoria ? “ Noi siamo consapevoli che stiamo andando ad affrontare probabilmente la squadra più in forma attualmente o comunque una delle più in salute. Vengono da una vittoria a Vicenza e noi sappiamo bene quanto sia difficile giocare contro di loro e sul loro campo. Massimo rispetto dell'avversario, sempre consapevoli dei nostri mezzi e delle abilità, dimostrate anche domenica scorsa.
Noi dovremo scendere in campo cercando di “fregarcene” dell'ambiente esterno. In casa ovviamente è diverso, al “Piola” ci dobbiamo far trascinare dai tifosi e il loro incitamento non è altro che la nostra carica. In trasferta dobbiamo isolarci il più possibile. Crotone è un campo molto ostico, ma affronteremo comunque una squadra composta da undici giocatori, come noi. Se riusciremo a prepararci bene in settimana ed in campo dimostreremo lo stesso atteggiamento mentale dimostrato contro il Siena, penso che sicuramente in Calabria faremo la nostra bella figura ”


Quanto potranno influire sull’assetto difensivo le assenze per squalifica di Lisuzzo e Gemiti ? “ A questo punto della stagione penso che tutti ormai sappiano i loro compiti e cosa si debba fare una volta che ci troviamo in campo. Andrea e Beppe sono giocatori forti, stanno facendo un grandissimo campionato, ma sono sicuro che chiunque li sostituirà si farà trovare pronto perché ci stiamo giocando qualcosa di importante, tutti i giocatori presenti in rosa sono consci di questa grande possibilità e quindi ognuno di noi si farà trovare sempre preparato, pronto a dare il suo contribuito per la causa Azzurra ”.

Abbiamo accennato dell’ambiente presente a Crotone, ma anche a Novara non si scherza. Ormai sono un paio d’anni che i tifosi, insieme all’intera città, non fanno altro che parlare del Novara Calcio protagonista anche in serie B. Come vivono i giocatori questo cammino, consapevoli che la città è in continuo fermento ? “ Trovare un ambiente del genere è bellissimo. E' un entusiasmo crescente, che è partito soprattutto dall'anno scorso e non ti nego che questo entusiasmo anche noi giocatori l'abbiamo cavalcato ed è stato anche il segreto che ci ha portati ad ottenere dei successi. C'è un'atmosfera e una positività che noi cerchiamo di trasmettere in campo e che indirettamente ci trascina. Anche l'espressione del nostro calcio, fatto di dinamismo, alla ricerca di azioni sempre offensive e di positività, rappresenta uno specchio di quello che si vede e si respira in curva, in tutto lo stadio e in città. E' un qualcosa di importante e la mia speranza è che questo entusiasmo non abbia mai fine... ”.

Il tuo messaggio ai tifosi… “ Il mio è un messaggio di gratitudine, grazie soprattutto alla Curva che ci è stata sempre vicina, specialmente in quel periodo che per noi è stato meno positivo, loro si sono sempre organizzati e ci sono sempre stati: per noi è stato importante questo per rendere sempre al meglio in qualsiasi campo. Anche i tifosi sanno che ci stiamo avvicinando in un momento cruciale della stagione ed il mio invito è quello di non lasciarci, cercando di venire allo stadio ancora più numerosi e a cantare ancora più forte, perché noi ci stiamo giocando qualcosa di importante ed anche la città ed i tifosi possono rendere memorabile questa loro soddisfazione ”.

Grazie a Carlalberto Ludi per la disponibilità nel concederci questa intervista. Un ringraziamento anche all'Ufficio Stampa del Novara Calcio per la concessione rilasciataci nella stessa.

Alberto Battimo

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Tegola Di Gregorio: 3 giornate di squalifica
• 2 turni di stop per mister Viali
Coppa Italia: Lazio-Novara
• Sabato 12 Gennaio ore 15:00
Siena-Novara in anticipo TV
• sabato 22/12 alle ore 20.45
Designazioni Arbitrali Girone A
• Panettella per Novara-Olbia
La Juventus compra il Novara?
• la smentita del club azzurro
Di Gregorio espulso dopo il triplice fischio finale...
• ...insieme a Prestia dell'Alessandria
Viali: “Avremmo dovuto segnare su rigore”
• l'analisi del tecnico azzurro
Alessandria-Novara 1-1
• il tabellino del match


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel