www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: domenica 16 dicembre 2018 - 17:30 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

L'intervista ad Andrea Lisuzzo
Articoli correlati
Lettera del Presidente Massimo De Salvo
• fonte: Novaracalcio.com
Boscaglia:"Una gara con troppi errori nostri"
• L'analisi dell'allenatore ospite
venerdì 27 maggio 2011 - 08:31
di Alberto Battimo

Se vede un ostacolo lui si carica ancora di più. Pronto a lottare per la causa Azzurra in qualsiasi luogo e circostanza. Tra poco partiranno i play-off: lui è già carico al punto giusto e consapevole della forza della squadra. In campo sicuro, autoritario e con tanta voglia di far bene... tutte le qualità per essere un grande Sindaco ! Lui è: Andrea Lisuzzo.

La prestazione contro il Pescara rispecchia in pieno quello che la banda di mister Tesser sta facendo, in particolare, nelle ultime giornate: sta dimostrando quella continuità di gioco e risultati che mancava da un po’. Cosa è cambiato rispetto al periodo meno positivo di qualche tempo fa ? “ Assolutamente non è cambiato niente. Secondo me si è fatto troppo clamore su questa cosa, è stato semplicemente un calo fisiologico che tutte le squadre hanno durante il campionato, chi prima e chi dopo, pur non facendo danni perché alla fine abbiamo 70 punti con ancora una partita da disputare e di questi 28 ottenuti nel ritorno. A livello di comportamento siamo sempre rimasti gli stessi, se sono venuti meno i risultati è perché in quel momento gli altri andavano più forte e noi non riuscivamo a contenere abbastanza, ma sotto il profilo atletico e psicologico abbiamo affrontato le partite tutte nella stessa maniera ”.

Avete sempre dimostrato quella tranquillità, soprattutto nei momenti difficili, di chi sa di avere la situazione sotto controllo: non è che quelle partite meno brillanti erano soltanto un rallentamento per preservarvi per il momento decisivo che ormai è alle porte ? “ No... abbiamo sempre dato il massimo in ogni partita, non fa parte della nostra mentalità andare più piano, risparmiarci ecc... noi giochiamo ogni partita per vincerla, poi ovviamente ci sono anche gli avversari e magari i tre punti non arrivano, ma la nostra mentalità è questa. In due anni, se facciamo un po' di calcoli, abbiamo totalizzato circa 140 punti ! Questo significa che i rallentamenti sono stati pochissimi. Credimi, non c'è stato nessun rallentamento voluto: Atalanta e Siena hanno fatto meglio di noi, ma noi abbiamo fatto solo qualche pareggio in più ”

La sonora sconfitta del Varese a Siena ha ufficializzato il terzo posto del Novara Calcio nella regular season della serie B: complimenti per il piazzamento storico raggiunto ! Cosa si prova ad essere entrati nella storia del Novara grazie a dei risultati e delle prestazioni sempre positivi, per tutti gli ultimi due anni ? “ Sotto il profilo dell'impegno questa squadra ha dato sempre il 100%. Partiamo dal presupposto che siamo giocatori di serie C, l'anno scorso abbiamo fatto una cavalcata incredibile rimanendo imbattuti per trenta partite, un primato ottenuto addirittura anche a livello europeo. Quest'anno ci siamo ripetuti, con gli stessi numeri, che è una cosa incredibile, anche in serie B. Per come finirà questa stagione, siamo entrati di diritto nella storia del Novara Calcio, ma noi vogliamo entrarci ancora di più ! Abbiamo provato fino alla fine ad occupare i primi due posti ma Atalanta e Siena sono andati più forti. Tutto sommato la nostra stagione è stata strepitosa, siamo contentissimi, abbiamo fatto dei numeri pazzeschi: 59 reti subite in 79 partite è un dato eccezionale. Vogliamo però chiudere in bellezza, quello è scontato. I complimenti piacciono però, se a questo punto non arrivi alla fine, i complimenti non servono più ”

Ormai tutti sono a conoscenza dei vantaggi che potrà dare ai play-off  il terzo posto occupato. Proviamo a guardare l’altra faccia della medaglia: il fatto di raggiungere la Serie A attraverso quattro pareggi, potrebbe non farvi concentrare al meglio o rendervi troppo tranquilli con il rischio di essere puniti ? “ La soluzione è la seguente: il discorso dei vantaggi non deve essere... un vantaggio. Semplicemente noi non penseremo di averne. Noi giochiamo per vincere ogni partita. I play-off sono una specie di mini campionato dove tutto si azzera e tutto quello che abbiamo costruito in campionato viene annullato, perché basta poco per dimenticare che siamo arrivati terzi con 70 punti non ancora ufficiali. Saranno presenti squadre molto blasonate come la Reggina e poi Torino o Padova. Ovviamente ci siamo anche noi e il Varese. Parlano tanto di questo Varese, Varese di qua, Varese di là, ma noi cinque reti non ne abbiamo prese da nessuna parte. Il Varese ci è sempre stato sotto, non ci ha mai superato. Sannino è stato premiato come l'allenatore migliore della Lega Pro, eppure sono due anni che stanno dietro di noi: è la verità. L'anno scorso dietro di noi, quest'anno pure. Partiamo con questa carica positiva che la gente ci dà e di sicuro è importante ricordare che avere dei privilegi non è un privilegio. Ok, se fai 0-0 sia all'andata che al ritorno pazienza, non abbiamo vinto, ma passiamo al turno successivo. Giocare per vincere pensando che il vantaggio verrà dopo, mai pensarlo prima o durante la partita ”.

Oltre al piazzamento in classifica, quali aspetti sono importanti secondo te per affrontare i play-off nel modo corretto ? Sia a livello mentale che fisico… 
“ L'aspetto mentale è quello di avere il giusto approccio alla gara... pensare che saranno sfide da 180 minuti e non da 90 perché ricordiamo che le reti fuori casa non valgono doppio. In casi particolari, sarebbe anche importante far risparmiare energie a qualcuno, per farlo star bene magari nella partita successiva.
Sotto il profilo atletico non mi aspetto delle partite a ritmi alti, ma penso che domini la qualità di ciascuna squadra. Le sfide serali, dove c'è un po' di fresco, portano a favorire squadre che sappiano dimostrare al meglio e in pieno le loro qualità ”


Un problema ancora da risolvere, per i play-off, è cercare di far rimanere a Novara Morganella evitandogli la convocazione nella Nazionale svizzera: quanto è importante avere un giocatore come Michel in queste situazioni ? Possiamo aggiungere che, un’altra forza della squadra, è stata quella di essere sempre riuscita a sopperire alle assenze ? “ L'anno scorso abbiamo vinto il campionato con Mavillo;  è un giocatore importante per questa squadra e società, è molto carismatico. Non dimentichiamoci di Coubronne, che ha fatto sempre bene ogni volta che è stato chiamato in causa. Michel è, in questo momento, il titolare di questa squadra, però quando è mancato qualcuno la squadra ha sempre retto le responsabilità, quindi secondo me il problema non esiste. Se dovrà andare in Nazionale che vada, ma dietro abbiamo giocatori che sanno benissimo affrontare al meglio ogni partita con lo stesso spirito e voglia che hanno gli undici titolari. Tutti vogliono vincere per raggiungere un grande obiettivo con questa squadra.
Siamo sempre stati una squadra equilibrata e non capisco come si possa parlare di quel calo nel girone di ritorno. Parliamo di un girone fatto meno bene dell'andata, eppure la media punti è vicina a quella della promozione. Tutta la squadra ha sempre dato il massimo e siamo contenti di questo ”
.

La partita contro il Modena non ha nulla da chiedere ai fini del risultato. Vogliamo comunque trovare un obiettivo per questa partita ? “ L'obiettivo è sicuramente l'imbattibilità casalinga. Non abbiamo mai perso al “Piola” quest'anno e di sicuro non vogliamo rompere questo record proprio all'ultima giornata. Mi viene da dire peccato per la sconfitta dell'anno scorso contro la Paganese: senza quella sconfitta adesso staremo parlando di due anni senza sconfitte, neanche Atalanta e Siena hanno avuto questo merito. E' un piacevole record ma, di sicuro, durante la partita non penseremo a questo ma solo a vincere. Contro il Modena scenderà in campo chi ha giocato meno quest'anno, anche per fare recuperare un po' di giocatori ”

Alle recenti elezioni amministrative sono arrivati molti voti per “Lisuzzo sindaco”. Pensi che il tuo gol del giorno prima, contro il Frosinone, abbia dato una sferzata alla tua campagna elettorale ? (Ride, N.d.R.) “ Beh... la campagna elettorale è una cosa che non mi riguarda. Ammetto che mi piace questo nome che mi hanno associato perché viene dal popolo, questo significa che un po' di personalità sono riuscito a metterla in mostra. Se mi chiamano Sindaco significa che mi vedono come il rappresentante della loro città ed è già importante esserlo. Di solito il Sindaco rimane in città, io invece vado anche in trasferta e quindi dimostro di essere qualcuno che lotta per il bene del Novara anche fuori città ”.

Un messaggio per i tuoi elettori e per i tuoi tifosi… “ Cercare di pubblicizzare questi play-off, ma non credo che ce ne sia bisogno. Vorrei togliermi qualche sassolino dalla scarpa: qualche bacchettata verrà data alla gente che ci ha gufato fino ad adesso, gente che diceva che il Novara si doveva solo salvare o avrebbe fatto un campionato mediocre. Noi però abbiamo dimostrato con i fatti e non con le chiacchiere, come fanno gli altri, che abbiamo meritato questi successi. E' una grande rivincita che il Novara squadra e società ha dato, anche perché lo “spogliatoio” ha dimostrato di essere superiore a questi discorsi da bar. Ai tifosi che ci hanno seguito ed appoggiato dico: continuate a sostenerci, sempre ” !

Grazie ad Andrea Lisuzzo per la disponibilità nel concederci questa intervista. Un ringraziamento anche all'Ufficio Stampa del Novara Calcio per la concessione rilasciataci nella stessa.

Alberto Battimo

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Chi Sale/Chi Scende
• dopo Novara-Olbia
Novara-Olbia 4-0
• Il tabellino del match
Le Formazioni Ufficiali di Novara-Olbia
• ecco i 22 scelti da Viali e Carboni
I Convocati Azzurri
• in 20 per NovOlb
Gonzalez "vi aspetto al Piola"
• fonte: novaracalcio.com
Ufficiale: Pablo Gonzalez ritorna in azzurro!
• il comunicato della Società
Gonzalez-Novara: è fatta!
• nel pomeriggio, l'annuncio ufficiale
Il Figliol Prodigo può tornare a casa!
• si lavora per un suo ritorno in azzurro...


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel