www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: domenica 21 luglio 2019 - 21:00 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

L' Editoriale Azzurro
Articoli correlati
Am: Novara Calcio-Brera
• questo pomeriggio a Novarello
La Nostra Serie A
• 35° puntata: 7 aprile 2012 Novara-Genoa 1-1
domenica 14 luglio 2019 - 08:30
di Massimo Barbero

Non me ne vogliamo i tifosi del Venezia né tantomeno l’amico Filippo Bertozzi, ma il ripescaggio (pardon riammissione) del club di Tacopina già al 12 di luglio mi provoca una crisi di fortissima e malcelata invidia…
Hanno sbagliato una stagione, hanno buttato via un play out giocato in casa in superiorità numerica per oltre 75’, ma un mese dopo tutto è stato cancellato dagli infiniti pasticci dell’improbabile Tuttoilmondo e di chi lo circondava.

Per carità, tutto… giusto: è saltata una società ed è stata ripescata la meglio piazzata tra le retrocesse, senza passare per tribunali o calcoli astrusi. Lo invocavamo da anni, ma è accaduto solo adesso che purtroppo siamo lontani da certi discorsi. Nella stessa situazione dei lagunari, abbiamo dovuto trascorrere due intere estati sull’orlo di una crisi di nervi prima di sentirci dire NO… dai soliti noti e dal Collegio di Garanzia. E non mi tirate fuori la storia della società “pulita” ed ambiziosa a differenza della nostra “penalizzata” in un passato non troppo lontano.

Il Venezia nel 2015 era sparito dal calcio professionistico dopo una stagione ad attendere invano bonifici dalla Russia. E prima, al termine dell’era Zamparini, era stato cancellato nel 2005. Ed di nuovo lo era stato nel 2009 dopo un’effimera ripresa.

Il nostro Novara Calcio, quantomeno, i suoi 110 anni e mezzo di storia ininterrotta li può vantare, giustamente fiero di cotanta continuità…Un’ultima considerazione prima di cambiare davvero argomento. Gravina sembra un Presidente certamente molto più credibile dei soggetti che l’hanno preceduto (nel dopo Abete intendo). Però nella questione serie B ha avuto anche una bella dose di fortuna… perché le recenti cancellazioni di Palermo e Foggia hanno fatto in modo che l’assurda vicenda di maggio (play out no, anzi play out sì) non lasciasse delle società scontente. Paradossalmente se l’anno scorso Avellino, Bari e Cesena non fossero saltate in aria in maniera abbastanza inattesa… non ci saremmo neanche accorti dello sciagurato interregno del commissario Fabbricini…

Torniamo al Novara, al nostro Novara che si appresta a cominciare una stagione mai così indecifrabile. Domenica scorsa nella tranquillità della campagna ripensavo a quanto tempo sia passato dall’ultima estate così, senza particolari patemi, ma anche senza ambizioni tangibili.E mi è tornato in mente il dolce sapore del luglio-agosto 2006, prima dell’inizio dell’era De Salvo.

Mi ricordo tutto di quei giorni. Il saluto a Cusaro la sera del trionfo Mundial nel cuore una città impazzita, con la promessa (ovviamente presto mantenuta) “Ciao Fabio, ci vediamo a Cantalupo”. La decisione improvvisa di raggiungere il ritiro con l’amico Luigi di Romentino in una domenica caldissima per poi scoprire che si stava disputando la prima amichevole, all’insaputa dei media. La gioia nel riabbracciare Daniel Bresciani a tre anni dalla finale con l’Alto Adige. La scena di Sergio Borgo e Pippo Resta che giocano assieme a carte davanti all’hotel come due amici di vecchia data. La grande carica interiore dopo la telefonata ricevuta all’Elba che mi annunciava che sarei stato il radiocronista del Novara per la settima stagione consecutiva.

L’orgoglio di aver battuto in amichevole al “Piola” il Siena che allora militava in serie A. I dubbi dopo aver pareggiato in amichevole con formazioni di serie D. La vana attesa del Penarol che non sarebbe mai atterrato da queste parti. L’entusiasmo fanciullesco nell’immaginare e nel vivere la sfida di Tim Cup con il Mantova che aveva appena sfiorato la serie A. L’adrenalinica attesa per il debutto in campionato a Lucca che non avrei mancato per nulla al mondo (quel giorno disertai il matrimonio di un caro amico) e invece che finì come peggio non era possibile immaginare… La B non sapevamo nemmeno cosa fosse (almeno quelli della mia generazione ancora non lo sapevano) e tantomeno osavamo sognarla… eppure vivevamo la nostra passione come se ci toccasse frequentare ogni domenica il “Bernabeu”.Mi sono chiesto perché non sia possibile vivere anche l’avventura del prossimo Novara con l’entusiasmo, la carica e la positività di allora, di quei momenti in cui consideravamo ancora la sofferenza il nostro pane quotidiano…

A caldo mi sono detto che nel frattempo ci hanno abituato molto bene… non tanto per il breve viaggio in A… quanto per i 6 campionati di B, preceduti da 2 promozioni dalla C da primi della classe. Quando ti sei adagiato a certi confort… è difficile tornare negli ostelli che frequentavi da ragazzo…A mente fredda però mi sono dato anche un’altra risposta, più completa e razionale. Quel Novara a metà luglio aveva già dei nomi e degli uomini a cui aggrapparsi, a costo di idealizzarli nelle nostre speranze da tifosi. Sapevamo da tempo che sarebbe tornato Cusaro e che Borgo si era messo in testa di trasformare Espinal in un uomo gol come aveva saputo fare con Zaniolo e Carlet a La Spezia. Ci eravamo fatti convincere che Paoli e Coletto non avrebbero fatto rimpiangere Colombini e Braiati. Eravamo andati a ricercare una vecchia intervista nella quale l’Avvocato aveva fatto i complimenti proprio al nostro Vieri dopo una sgambata a Villar Perosa…

Alla peggio ci sarebbero stati comunque Brizzi, Ciuffetelli, Lorenzini, Morganti, Matteassi, Palombo o persino un Micillo non ancora relegato a dodicesimo brontolone. E quel Bagnara che era diventato amico del futuro direttore Faranna…

Oggi è tutto diverso, alla settimana che apre la nostra stagione arriviamo senza l’ufficialità di un acquisto. Senza certezze sugli uomini che riempiranno i nostri week end dal 25 agosto in poi, ma senza nemmeno conferme su chi lavorerà con mister Banchieri in ritiro. L’imminente annuncio di due prestiti del 1998 non basta a farci pregustare pomeriggi a Novarello carichi di afa e speranze. Rivedremo con grande piacere Buba e Pablo e tanti ragazzi cresciuti nel nostro settore giovanile che si sono messi in luce nella passata stagione, in azzurro ed altrove… E poi?Per carità non è solo il Novara ad essere meno attraente di qualche tempo fa. E’ tutto il calcio che è cambiato, ahinoi in peggio.

Se Juve, Inter o Milan cominciano il ritiro praticamente senza lo straccio di un nuovo acquisto (o con pochissimi volti nuovi) e con un Icardi ad allenarsi a parte, è inevitabile che più o meno lo stesso possa capitare, a cascata, a società di provincia con meno capitali, meno seguito di pubblico e meno appeal. Però, è innegabile, ci divertiamo anche di meno. E soprattutto sogniamo di meno… tanto che le “tavolate” di tifosi del Novara sono diventate occasione per riaprire ogni volta un interminabile libro dei rimpianti con le annesse critiche per quello che sarebbe potuto essere e non è stato.

Sono praticamente spariti i discorsi proiettati verso il presente/futuro…Invece nella vita e nello sport bisogna cercare di guardare il più possibile avanti. Presto un pallone comincerà a rotolare di nuovo, ci ritroveremo in uno stadio accanto a tante facce amiche. E se sapremo interpretare vittorie e sconfitte nella maniera giusta sarà comunque divertente gridare assieme…

Forza Novara sempre!!!

Ps: in certe battaglie non ci sono squadre né colori differenti. Da ieri siamo tutti uniti a gridare Forza Sinisa!!!

Massimo Barbero

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Amichevoli Estive 2019/2020
• i tabellini
Novara-Brera 11-0
• il tabellino del secondo test
L'editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero
Am: Novara Calcio-Brera
• questo pomeriggio a Novarello
Lutto Moschino
• il cordoglio del Novara Calcio
La Nostra Serie A
• 35° puntata: 7 aprile 2012 Novara-Genoa 1-1
Ufficiale: Cagnano al Novara
• Acquisto a titolo definitivo
"Insieme Ricominciamo"
• al via la campagna abbonamenti '19/'20


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel