www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: lunedì 10 dicembre 2018 - 19:01 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

L'intervista a Cristian Bertani
Articoli correlati
Lettera del Presidente Massimo De Salvo
• fonte: Novaracalcio.com
Boscaglia:"Una gara con troppi errori nostri"
• L'analisi dell'allenatore ospite
mercoledì 11 maggio 2011 - 07:45
di Alberto Battimo

Un giocatore con i piedi per terra. Niente voli pindarici ma sognare è lecito. Conosce il valore della squadra e dove potrà arrivare. Gli avversari non riescono a fermarlo, lui lo sa ed è soddisfatto della sua stagione: se ci aggiungiamo anche le tante reti segnate il campione è servito ! Stiamo parlando di... Cristian Bertani. 

A Crotone è arrivata la certezza matematica dei play-off. Un traguardo storico ed importante: complimenti ! L’obiettivo imminente è ora mantenere il terzo posto: secondo te come si deve comportare il Novara in queste ultime partite ? 
“ Sicuramente questo importante traguardo raggiunto non ci permetterà comunque di fare esperimenti o trovare nuove soluzioni. Ormai l'ossatura della squadra è stabile da due anni e ciascun giocatore sa i compiti che deve mettere in pratica, ogni volta che scende in campo. Secondo me dobbiamo semplicemente continuare così, cercando di ottenere più punti possibili per mantenere il terzo posto in classifica. Sarà molto importante sfruttare le sfide casalinghe cercando di fare bottino pieno contro Frosinone e Modena: in questo modo non si avrebbe la certezza matematica, ma sicuramente ci avvicinerebbe molto alla terza piazza. Dobbiamo cercare di portare avanti questa serie positiva che stiamo ottenendo: più si vince, più aumenta la mentalità vincente ed è questa la strada corretta da intraprendere ”.

Entriamo già in ottica play-off. Visto che siamo ospiti interessati alla bagarre per entrare negli spareggi promozione, quali sono le squadre che vorresti o non vorresti incontrare ? “ Per prima cosa vorrei ribadire che tutte le squadre che fino a questo momento stanno lottando per ottenere un posto nei play-off hanno meritato di raggiungere quei piazzamenti, perché dopo quasi 42 partite hanno dimostrato di essere tra le più forti e continue. Farti un nome mi sembra riduttivo... io guarderei solo in casa nostra, se noi riusciremo ad esprimerci nel migliore dei modi l'importanza dell'avversario diventa relativa. Dico così perché, soprattutto nel girone di andata, abbiamo dimostrato di saper mettere sotto qualunque squadra e quindi, ad oggi, l'avversario più grande del Novara è solo il Novara stesso ”.

Vadano come vadano queste tre partite, sappiamo già che giocheremo il ritorno delle semifinali il 5 giugno a Novara: hai già avvisato parenti e amici per vivere insieme questa avventura ? “ No no... se ne avranno voglia e piacere sicuramente verranno, sanno che il 5 giugno ci sarà questo momento importante e se penso a questa data posso già immaginare che sarà sicuramente una gara determinante. Noi cercheremo di dare il massimo delle nostre possibilità per raggiungere la finale play-off e provare a realizzare un sogno a cui stiamo lavorando ormai da circa dieci mesi.
Sto vivendo questo momento molto serenamente. Sicuramente all'inizio della stagione non immaginavo di essere, a tre giornate dalla fine, già sicuro di poter disputare i play-off; quindi è stata una conquista importante e suggestiva, probabilmente nessuno di noi ci sperava inizialmente, ma con il passare delle giornate ci siamo resi conto delle nostra forza in questo campionato ed abbiamo trasformato un sogno in realtà ”
.

La vittoria in terra calabra, oltre ad essere maturata in maniera netta e meritata, ha riportato quel gioco e quella sicurezza che ha dato quel qualcosa in più al Novara: segni che si erano già visti nelle precedenti partite. La sfida non era semplice, visto che gli avversari nutrivano ancora fiducia nei play-off, eppure hanno creato poco. Tutto questo è stato merito del Novara: in una situazione del genere come siete scesi in campo a livello sia psicologico che tattico ? “ Noi siamo scesi in campo molto serenamente e poi sai cosa ci ha spinto soprattutto ? Sapere che vincere a Crotone significava certezza matematica dei play-off, questo pensiero non ha fatto altro che darci un'ulteriore carica, permettendoci così di affrontare gli avversari in maniera decisa e determinata. Volevamo a tutti i costi ottenere questa vittoria che ci avrebbe permesso di raggiungere un traguardo straordinario. E' proprio la serenità che predomina in questo momento a livello psicologico: se riusciamo ad affrontare la gare come abbiamo fatto contro il Crotone avremo più possibilità di vittoria.
Per quanto riguarda l'ambiente in Calabria, molto presente, abbiamo dimostrato di saper gestire una gara anche in queste situazioni, però se pensiamo che tra qualche settimana giocheremo i play-off e magari ci capiterà di andare in uno stadio con 20-25.000 persone, i 6-7.000 di Crotone non potevano certamente influenzarci.
A livello tattico siamo stati bravi, nelle occasioni importanti, a concretizzare le azioni create e anche a chiudere la partita. Quando Pablo ha realizzato la terza rete la partita è finita lì secondo me, perché le loro speranze di recupero si sono ridotte al minimo ”
.

Al “Piola” arriva il Frosinone. I ciociari hanno una rosa abbastanza importante ma stanno lottando per non retrocedere. Molte squadre di bassa classifica ultimamente sono venute a Novara strappando un punto: quali sono gli errori da non ripetere contro la squadra di mister Campilongo ? “ Innanzitutto credo che, per quanto riguarda la partita di sabato prossimo, sia una gara un po' diversa da quelle precedenti, perché il Frosinone ha un solo risultato a disposizione per sperare nella salvezza diretta: la vittoria. Al contrario di altre squadre che sono venute da noi a Novara solo ed esclusivamente per portarsi a casa un punto. Mi aspetto perciò un atteggiamento del Frosinone diverso dalle altre squadre. Noi comunque dobbiamo cercare di maturare e di crescere quando affrontiamo questo tipo di partite ma, ripeto, anche noi ci stiamo giocando punti fondamentali per salvaguardare il terzo posto. Il nostro atteggiamento non cambierà in base all'avversario, guardiamo solo in casa nostra: sicuramente abbiamo dimostrato che, e il nostro campionato parla chiaro, se sapremo giocare al massimo delle nostre possibilità la percentuale di portare a casa i tre punti salirà di molto ”

Secondo te è più facile affrontare una squadra che non ha più nulla da chiedere oppure una che ha bisogno di punti e quindi aprendosi lascerebbe spazio agli attaccanti novaresi ? “ A livello di motivazioni il Frosinone in questo momento ne ha più di tutti perché si sta giocando la permanenza in serie B, aspetto importante anche a livello societario. E' normale che affrontare compagini che non hanno più nulla da chiedere al campionato sia sulla carta più semplice, perché non si impegneranno al massimo ma ogni partita fa storia a sé. Crotone-Novara è l'esempio: i calabresi si giocavano il sogno play-off, ma sul campo abbiamo dimostrato di essere nettamente più bravi ed abbiamo conquistato i tre punti con grande autorità ”

Anche se il momento più bello deve ancora arrivare tutti giudicano la tua stagione in B in maniera decisamente positiva, ma io vorrei tanto che sia tu stesso a darmi un parere sul tuo campionato. Ti aspettavi all’inizio di terminare la stagione con tante reti, creando problemi alla maggior parte dei difensori ? Che voto provvisorio dai alla tua stagione ? Il momento più bello di questo campionato ? Il più negativo ? “ Se devo fare una riflessione logica, onesta e pensata non posso che essere contento di questo campionato. Ho segnato tanto e penso che sia stata un'annata positiva. Se poi vogliamo confrontare il girone di andata con quello di ritorno, sicuramente potevo fare qualcosa in più nel giro di boa, ma esiste sempre una via di mezzo per valutare le cose e quindi sono molto soddisfatto di come è andata tutta la stagione. Per ora abbiamo fatto qualcosa di importante, che rimarrà nella storia di questa società, però il momento più bello deve ancora arrivare.
All'inizio della stagione ho fatto una scommessa con me stesso ed oggi posso dire di averla vinta...penso. Sono stato pienamente ripagato da questa scelta che ho fatto e adesso voglio finire in bellezza questa annata. Darmi un voto non saprei... mancano ancora delle partite decisive e quindi aspettiamo ancora prima del giudizio. Il momento più negativo è stato l'infortunio patito contro la Reggina nel girone di andata: penso che proprio quella partita rappresenti il passaggio dal mio momento più bello a quello meno bello. Dopo la rete contro la Reggina stavo portando avanti una serie di gare dove avevo sempre segnato... stavo benissimo e quell'infortunio mi ha un po' bloccato. La parte più bella è prima dell'infortunio: mi trovavo in una condizione psico-fisica eccezionale ”
.

Mi aiuti a realizzare un sogno ? Vorrei tanto fare un’asta con i miei amici per comprarti al fantacalcio… (Ride, N.d.R.) “ Speriamo ! Innanzitutto spero di raggiungere questo obiettivo con la maglia del Novara Calcio !!! Ti prometto che darò il massimo per farmi comprare al fantacalcio ” !

Messaggio ai tifosi… “ Bisogna cercare di guardare quello che la nostra squadra, nell'arco dei due anni, ha fatto ed i vari traguardi che ha raggiunto, tutti obiettivi di grande rispetto. Stateci vicino il più possibile ed in queste ultime partite, speriamo quattro giornate in casa e tre fuori, bisogna cercare di riempire il “Piola” com'era all'inizio, è ormai da un po' di gare che l'afflusso del pubblico purtroppo è diminuito ”.

Grazie a Cristian Bertani per la disponibilità nel concederci questa intervista. Un ringraziamento anche all'Ufficio Stampa del Novara Calcio per la concessione rilasciataci nella stessa.

Alberto Battimo

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Designazioni arbitrali Girone A
• Giovanni Nicoletti di Catanzaro per Al-Nov
Prevendita biglietti Alessandria-Novara
• tutte le info
L'editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero
Viali: "un risultato inaccettabile"
• L'analisi del tecnico azzurro
Favarin:"Ci abbiamo creduto fino alla fine; orgoglioso dei miei"
• L'analisi del tecnico rossonero
Novara-Lucchese 2-2
• Il tabellino del match
5 minuti di black-out costano 2 punti
• Azzurri padroni del campo per 85' ma vengono acciuffati dalla Lucchese
Le Formazioni Ufficiali di Novara-Lucchese
• ecco i 22 scelti da Viali e Favarin


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel